Cos'è il calendario economico e per cosa ne abbiamo bisogno?

Cos'è il calendario economico e per cosa ne abbiamo bisogno?

Visualizzazioni: vista 20
Momento della lettura: 4 verbale



Qual è il calendario economico?

Lo calendario economico ha da tempo smesso di essere una sorta di segreto; uno non deve essere un economista o un commerciante "pro" per usarlo. Attualmente, questo calendario è ancora un altro strumento per l'analisi del mercato. O diciamolo diversamente: non è solo uno strumento ma anche un insieme di segnali, indicatori che possono dire molto su un certo ramo dell'economia mondiale e prevedere la reazione del mercato a tali pubblicazioni. Se si dividono le pubblicazioni nel calendario in diverse categorie (descritte di seguito), le reazioni e le fluttuazioni del mercato diventeranno ancora più evidenti.

L'importanza degli eventi nel calendario economico

Si ritiene che il calendario economico rifletta varie notizie, dati statistici e tutti gli eventi importanti nelle economie dei principali paesi del mondo. Ovviamente, le statistiche più importanti sarebbero quelle delle maggiori economie mondiali in quanto sono i veri produttori di notizie. Tra tali economie ci sono gli Stati Uniti, l'area dell'euro, il Giappone, l'Australia, il Canada, ecc. Tutti i dati del calendario economico hanno un'importanza e un'influenza diverse sul mercato. È possibile individuare i seguenti livelli di importanza:

L'importanza degli eventi nel calendario economico
  • Debole influenza.
    Le notizie o le statistiche di questa categoria non hanno quasi alcuna influenza sul mercato dopo la pubblicazione. Tuttavia, se il mercato non si aspetta notizie di rilievo, si potrebbero osservare lievi fluttuazioni.
  • Influenza moderata.
    In determinate circostanze tali notizie possono influire sulle dinamiche valutarie. Tuttavia, potrebbe non esserci alcuna reazione in caso di eventi importanti all'orizzonte. Tuttavia, si ritiene che diverse influenze moderate, rilasciate contemporaneamente, diano alcune dinamiche alle coppie di valute.
  • Forte influenza.
    Questa notizia, anche pubblicata una ad una, influenza seriamente le dinamiche valutarie. Tutti insieme a volte cambia la tendenza di alcuni strumenti. Questa categoria comprende eventi economici importanti quali riunioni delle banche centrali e loro decisioni sui tassi di interesse, discorsi dei capi delle banche centrali, statistiche sui PIL mondiali chiave, Payroll non agricoli (il numero di nuovi posti di lavoro nei settori non agricoli dell'economia statunitense) e alcuni altri.


Di norma, i trader prestano la massima attenzione alle forti influenze. Sperano che dopo la pubblicazione di tali notizie ci sarà una significativa fluttuazione del mercato e "spazzeranno il mazzo". Ad esempio, è il caso dei dati sui NonFarm Payrolls (NFP) pubblicati il ​​primo venerdì di ogni mese. Questo giorno era chiamato "giorno di retribuzione del trader" perché se i numeri pubblicati differivano molto dalle previsioni o dai dati precedenti, si verificano movimenti piuttosto forti e ripidi, che gli operatori del mercato cercano di prevedere e "catturare".

Libro paga non agricolo (NFP)

Modi di utilizzo del calendario economico nel trading

Esistono diversi modi per utilizzare il calendario nel trading. Ad esempio, un trader studia il calendario prima di iniziare la giornata e chiude le sue posizioni prima della pubblicazione di influenze moderate e forti. Normalmente, le nuove posizioni non si aprono fino a quando il mercato non reagisce alle notizie. Il motivo è chiaro: l'elevata volatilità del mercato provoca movimenti imprevedibili, sia verso il basso che verso l'alto, anche con lacune di prezzo. La reazione del mercato di solito dura dalle 2 alle 3 ore. Tenerlo presente si rivela positivo per i nervi e la finanza di un trader, in particolare per i nuovi arrivati ​​sul mercato.


Un altro modo di usare il calendario è negoziazione secondo le notizie. Richiede un'analisi storica delle reazioni del mercato a determinate notizie. All'inizio potrebbe sembrare noioso, che richiede tempo e difficile, ma non lo è. Ciò che si deve notare sono le statistiche prima delle notizie e come il mercato o il prezzo hanno reagito alle pubblicazioni. Inoltre, le statistiche delle aspettative precedenti devono essere studiate e prese in considerazione (questi dati sono quasi sempre nel calendario). A volte gli osservatori commettono errori e i numeri pubblicati sono significativamente diversi da quelli previsti. In tal caso, la reazione del mercato sarà acuta e forte. Si potrebbe gettare uno sguardo ancora più ampio sul calendario: i dati di fatto di un'importante notizia potrebbero nascondersi in alcune statistiche indirette pubblicate prima e da sole non avendo quasi alcuna influenza sul mercato. Tuttavia, tali pubblicazioni sono anche suggerimenti per i commercianti. In sostanza, il processo descritto è analisi fondamentale, sebbene non così dettagliato come viene normalmente considerato.

Conclusione

Utilizzando il calendario economico si può migliorare significativamente il loro trading. La cosa più importante da ricordare è che a volte il mercato può comportarsi in modo totalmente imprevedibile. Ci sono più che sufficienti situazioni di forza maggiore sul mercato, che inducono gli operatori a modificare le proprie strategie.

Apri un conto di trading




Commenti

Articolo precedente

Come negoziare sui mercati finanziari? Guida definitiva per principianti

Quando un lettore non iniziato incontra la collocazione "mercato finanziario", non rileva alcuna differenza tra termini come "borsa", "borsa", "Forex", "mercato azionario", "mercato obbligazionario", "mercato valutario", "derivato mercato ", ecc. Quindi, penso che dovrebbe esserci una spiegazione di cosa sia realmente il mercato finanziario. Prima di tutto, capire e ricordare che il mercato finanziario non è solo un luogo di negoziazione, ma l'intero sistema delle relazioni economiche, che è apparso nel processo di scambio di beni e risorse diverse.

Prossimo articolo

Azioni lente ora in R Trader

I clienti di RoboForex sono invitati a investire in Slack Technologies subito dopo la sua quotazione al NYSE. Questo può essere fatto tramite R Trader, una piattaforma multi-asset con oltre 9,400 strumenti da negoziare, inclusi titoli quotati su borse statunitensi, tedesche e svizzere.