Bitcoin è cresciuto oltre $ 10,000; Cosa aspettarsi da NVIDIA?

Bitcoin è cresciuto oltre $ 10,000; Cosa aspettarsi da NVIDIA?

Visualizzazioni: vista 2
Momento della lettura: 6 verbale



Nel 2015 si potrebbe comprare Nvidia (NASDAQ: NVDA) scorte per soli 20 USD ciascuno; tuttavia, una crescita inattesa di interesse verso le criptovalute ha modificato di conseguenza il punto di vista degli investitori su questa società. Più cresceva il mercato delle criptovalute, più persone volevano estrarre: individui con 1 a 10 carte grafiche e grandi investitori, proprietari di fattorie minerarie con migliaia di carte grafiche. Tutto ciò ha portato ad un aumento della domanda di GPU e anche le entrate di Nvidia hanno iniziato a crescere. Il management si rese conto che la spinta era temporanea; tuttavia, hanno cercato di ottenere il massimo dalla domanda esistente. Di conseguenza, è apparso un intero dipartimento impegnato nello sviluppo di chip GPU per il mining.

Calo delle azioni Nvidia

Il mercato delle criptovalute ha raggiunto il suo apice a metà dicembre 2017, dopo di che ha iniziato a calare; tuttavia, Nvidia ha continuato a realizzare profitti sulle carte grafiche, con i suoi titoli scambiati a 250 USD all'inizio del 2018, il che ha comportato un profitto del 1,200% nei 3 anni precedenti. Gli investitori hanno iniziato a prestare attenzione alle somme apportate alla società da schede grafiche per il mining, e inizialmente queste informazioni sono state rivelate nei rapporti Nvidia. Tuttavia, durante il 2018 le criptovalute hanno continuato a diminuire, anche la domanda agitata di chip grafici è diminuita, così come le entrate dell'azienda. Di conseguenza Nvidia ha chiuso il dipartimento per lo sviluppo della GPU e ha smesso di fornire le informazioni sul reddito derivante da esse in un paragrafo separato, rivelando i dati solo in "Altro". In tale situazione, gli investitori hanno deciso di bloccare il profitto e il prezzo delle azioni è sceso a 130 USD.

I prezzi della GPU diminuiscono

Nel 2018 il prezzo dei Bitcoin è sceso dell'85%, rendendo il mining non redditizio. Di conseguenza, le grandi aziende minerarie hanno interrotto l'attività mineraria o hanno iniziato a utilizzare il calore emesso dai chip della GPU per riscaldare ambienti, acqua bollente ecc. Ad esempio, un minatore ceco ha usato il calore per coltivare ortaggi e un'azienda ucraina ha impiegato il apparecchiature di mining nel rendering grafico cloud in quanto esiste la domanda dei principali produttori cinematografici per il rendering dei loro contenuti su apparecchiature grafiche remote.

Il mercato ha registrato un afflusso di chip GPU usati e la domanda è scesa del 75%, il che a sua volta ha portato a un calo del prezzo delle attrezzature minerarie. Si accumulavano sempre più chip nello storage Nvidia, il che significava anche un calo del prezzo dei suoi nuovi prodotti. L'anno 2019 è diventato critico per il mercato delle criptovalute: i Bitcoin sono stati scambiati intorno a 13,700 USD; con tali prezzi l'interesse per il mining è stato ripristinato e gli operatori hanno iniziato a prestare attenzione alle azioni di Nvidia e a discutere del loro futuro.

La GPU richiederà un'impennata?

Tuttavia, dovremmo sperare che gli stock testino nuovamente i loro massimi nella situazione attuale? Secondo me, la situazione è completamente cambiata. Le grandi compagnie minerarie che sono state messe in pausa semplicemente inizieranno a lavorare; non avranno bisogno di nuove attrezzature, quindi la richiesta di schede grafiche rimarrà al minimo. Quindi, immaginiamo che ci fossero, diciamo, 100,000 minatori nel 2018. Erano tutti dotati di schede grafiche; il prezzo del Bitcoin è diminuito, il reddito proveniente dalle miniere ha iniziato a scendere di conseguenza, quindi i minatori hanno venduto i loro processori o hanno iniziato a usarli per altri scopi.

Le GPU non sono sparite, sono ancora sul mercato e, nel caso in cui la domanda cresca, saranno sufficienti per soddisfarle. Inoltre, dal momento che il numero di minatori è diminuito dal 2018, una carenza di chip GPU apparirà solo se questo numero ripristina o aumenta. Il mercato delle criptovalute ora non è più agitato come una volta, quindi sarà piuttosto difficile attrarre nuovi minatori che possono creare una carenza di chip grafici.

Ci sono stati momenti in cui il Bitcoin è stato discusso dai pastori tramite Motorolas della vecchia scuola; tuttavia, al giorno d'oggi il mercato è molto più calmo. Questo è il motivo per cui la crescita delle criptovalute non deve essere direttamente collegata alla crescita delle azioni Nvidia. Sfortunatamente, negli ultimi due trimestri, Nvidia è stata notevolmente in calo, ma c'è una forte influenza del reddito già realizzato, anche sul mercato delle criptovalute.

Primo trimestre 1 (M)Primo trimestre 4 (M)Primo trimestre 3 (M)Primo trimestre 2 (M)Primo trimestre 1 (M)Primo trimestre 4 (M)Primo trimestre 3 (M)
Gaming105595417641805172317391561
Visualizzazione professionale266293305281251254239
Banca dati634679792760701606501
Auto166163172161145132144
OEM e altro99116148116387180191
Totale$ 2220$ 2205$ 3181$ 3123$ 3207$ 2911$ 2636

Ad ogni modo, c'è una dinamica positiva nella vendita delle attrezzature ai produttori di automobili: in particolare, la società sta collaborando con un istituto di ricerca Toyota-Advanced Development nel campo della progettazione, dell'insegnamento e del collaudo di auto a guida autonoma. Lo sviluppo attivo degli autopiloti in tutto il mondo mantiene la domanda per i prodotti utilizzati in questa sfera. Un possibile disgelo nel rapporto tra Stati Uniti e Cina potrebbe aumentare la domanda delle società cinesi di chip utilizzati nei data center; tuttavia, in questo segmento il commercio si sta comunque ripristinando.

Nvidia acquista le tecnologie Mellanox

Le entrate di Nvidia potrebbero anche essere influenzate dall'acquisto previsto di Mellanox Technologies (NASDAQ: MLNX). Mellanox Technologies è l'unico produttore di apparecchiature per reti ad alta velocità Infiniband ed Ethernet dal 2011. L'azienda vende schede di interfaccia di rete, cavi, software e circuiti integrati. Il reddito trimestrale della società è attualmente di circa 305.0 milioni di USD, l'utile netto ammonta a 48.6 milioni di USD. La direzione di Nvidia ha annunciato i suoi piani di acquisto a marzo; il prezzo è di 6.9 miliardi di dollari; tuttavia, il governo cinese deve ancora sollecitare l'acquisto. Attualmente le relazioni positive tra Stati Uniti e Cina promettono un successo, che può portare a una crescita del prezzo delle azioni Mellanox fino a 125 USD. Questo è il prezzo specificato nel contratto tra due società. Il fatto che uno dei gestori di Mellanox, Sanghi Steve, abbia acquistato 20,000 azioni della società al prezzo di 110 USD ciascuna, fornisce ancora un'altra ragione per essere sicuri che l'acquisto avverrà e che il prezzo delle azioni aumenterà. A proposito, la quota di Sanghi Steve nella società è ora di oltre 2 milioni di dollari.

Analisi comparativa

Il principale rivale di Nvidia è Advanced Micro Devises (AMD) con il prezzo delle azioni 31 USD. Nvidia sembra ipercomprato rispetto ad AMD; tuttavia, ciò dovrebbe essere verificato mediante un'analisi comparativa dei dati delle società. Vedremo anche un produttore cinese di chip di memoria Micron (NASDAQ: MU):

NvidiaAdvanced Micro DevicesMicron
Prezzo delle azioni ($)1623140
Capitalizzazione di mercato ($ B)98,5134,1543,75
Scorte in circolazione ($ M)60811011093
Utile netto ($ M)39416840
Profitto ($ B)2,201,274,78
EBITDA0,440,092,38
OIBDA ($ B)0,3580,0381,010
Contanti disponibili ($ B)7,801,196,68
Tutti gli impegni ($ B)4,313,1410,98
Attività aggregate ($ B)14,024,3146,28
P / e30,77124,765,08
Galleggiante corto (%)2,1610,383,44

Confrontando queste tre società, possiamo vedere subito che AMD è molto indietro rispetto alle sue controparti in termini finanziari; inoltre, gli operatori di mercato considerano le sue azioni troppo care: l'indice P / E è 124.76 mentre il float corto è superiore al 10%. Allo stesso tempo, Micron con il suo P / E a 5.08 è considerato sottovalutato e il suo profitto è molto più grande di quello delle sue controparti. Naturalmente, il prezzo delle scorte dipende dal loro numero in circolazione. Nvidia ha il minor numero di titoli in circolazione, ecco perché il loro prezzo è significativamente più alto di quello dei concorrenti. Inoltre, Nvidia acquisterà titoli dal mercato: si prevede di spendere 7.94 miliardi di dollari a tale scopo fino al 2022.

Se Nvidia aumenta il numero di azioni in circolazione fino a 1,100 milioni di azioni (che è approssimativamente il numero di azioni che le altre due società hanno in circolazione), il prezzo delle azioni scenderà a 89 USD e il P / E diventerà 16.8. Ad esempio, il P / E del settore in cui P / E è scambiato, è 15.8. Tutto sommato, possiamo dire che l'attuale prezzo delle azioni è giusto, cioè non sono ipervenduti o troppo cari. Nel mese di agosto, la società presenterà un rapporto sul 2 ^ ^ ^ trimestre del 2019; la crescita prevista delle entrate è di 2.55 miliardi di dollari, ovvero 330 milioni di dollari in più rispetto al trimestre precedente. Il fattore stagionale non influenza Nvidia in modo significativo, ecco perché, nel caso in cui le previsioni risultino vere, anche il prezzo delle azioni aumenterà.

Analisi tecnica titoli Nvidia

Nel periodo di tempo giornaliero il prezzo viene scambiato con una media mobile di 200 giorni, il che rivela il seguente calo del prezzo fino a 130 USD. Se il prezzo supera anche questo supporto, potrebbe scendere fino a 95 USD. Sul minimo locale raggiunto a marzo il volume non è stato aumentato. Questa situazione dimostra un interesse degli investitori molto moderato per le azioni, ecco perché il loro prezzo testerà presto questa linea di supporto.

Tuttavia, un rapporto positivo può cambiare radicalmente il grafico. Una svolta intorno a 165 USD sarà il primo segnale del successivo aumento. Le azioni successive di Nvidia incontreranno una resistenza più grave intorno a 194-200 USD. Solo buoni risultati finanziari e un acquisto riuscito di Mellanox indurranno gli investitori ad aumentare la domanda per i titoli, che a sua volta aumenterà il prezzo oltre i 200 USD. In questo caso il prossimo obiettivo sarà la resistenza a 260 USD.

Apri un conto di trading




Commenti

Articolo precedente

Principali notizie della settimana passata

La prima settimana di luglio si è rivelata piuttosto tranquilla per i mercati dei capitali: la fine di giugno era troppo impegnata per gli investitori. Tuttavia, gli attori del mercato hanno trovato spazio per i movimenti anche in contesti così calmi.

Prossimo articolo

Come usare MetaTrader 5 (MT5)? Una guida per i commercianti

MetaTrader 5 è stato rilasciato nel 2010. È destinato all'esecuzione di operazioni di trading su diversi mercati finanziari. Questo programma è una versione aggiornata e migliorata di MetaTrader 4, un terminale molto famoso, che è estremamente popolare tra i commercianti.