Euro restituito ai minimi di tre settimane

Ad aprile-giugno 2019 il PIL della Germania è diminuito dello 0.1%, rispetto al trimestre precedente, che è uscito all'improvviso per il mercato dei capitali e gli investitori. Naturalmente, questi dati hanno avuto un effetto negativo sui valori del PIL dell'intera zona euro: nel secondo trimestre l'indicatore è cresciuto solo dello 0.2% contro lo 0.4% del primo trimestre. Le statistiche ci hanno fatto preoccupare della possibile recessione nell'economia tedesca, quindi l'euro è diminuito.

Sistema della Federal Reserve: periodo di blackout

Il presidente del Federal Reserve System Jerome Powell proibì i discorsi pubblici e la partecipazione a conferenze per i membri del consiglio di amministrazione. È probabile che ciò sia dovuto alla pressione della Casa Bianca: la scorsa settimana è scoppiato un altro scandalo quando il presidente Trump ha accusato la Fed di essere inutile e la loro politica monetaria e creditizia inefficiente.

Un blackout è qualcosa di nuovo per i politici monetari; negli ultimi due anni, la Fed ha cercato di essere il più trasparente possibile per investitori ed economisti al fine di evitare un'eccessiva volatilità del mercato a causa di molteplici ipotesi sulla sua politica creditizia e monetaria.

Mercato del debito USA: chiari segnali di recessione

La scorsa settimana il settore dei buoni del tesoro statunitensi ha reso il mercato più nervoso che mai. La situazione con i titoli di stato a due e dieci anni si è invertita. In parole povere, il rendimento delle obbligazioni a breve termine si è rivelato più elevato rispetto a quelle a lungo termine, che sono un segnale luminoso di una recessione imminente per gli economisti. Tuttavia, la recessione è prevista non ora, ma circa 12-18 mesi dopo. Tuttavia, ciò non rende le prospettive più ottimistiche.

Argentina: stagione di caccia al toro

La scorsa settimana, il peso argentino è diminuito drasticamente dopo le primarie. Cade anche l'indice di cambio argentino Merval. Questa è la reazione alle notizie interne, che è la vittoria del candidato centrosinistra Alberto Fernandez. Ciò non promette nulla di buono al paese e la reazione del mercato è stata immediata. In tali circostanze, il ministro delle finanze si è già dimesso.

Le proteste di Hong Kong non si sottostanno

Hong Kong rimane una zona rischiosa: le proteste non si placano. Inizialmente, erano collegati al controllo giurisdizionale degli emendamenti alla legislazione sull'estradizione. Gli emendamenti qualificano Hong Kong per estradare i trasgressori in quei paesi con i quali Hong Kong non ha il necessario accordo. La gente pensa che questa sia una parte dell'oppressione degli attivisti e di tutti coloro che contraddicono il governo esistente. I manifestanti richiedono la completa cancellazione degli emendamenti e l'introduzione delle elezioni generali. Per il mercato dei capitali, la turbolenza di Hong Kong è ancora un altro motivo per cercare rifugio in beni rifugio.

Apri un conto di trading


Il materiale è preparato da

Un trader Forex con più di 10 anni di esperienza nelle principali banche di investimento. Fornisce la sua visione ponderata dei mercati attraverso articoli analitici, regolarmente pubblicati da RoboForex e altre fonti finanziarie popolari.