Quali azioni acquistare sul mercato in declino?

Quali azioni acquistare sul mercato in declino?

Visualizzazioni: vista 9
Momento della lettura: 7 verbale



Analisi S & P500

Lo S & P500 l'indice è sceso nuovamente dopo aver testato i suoi massimi storici. Le ultime due ondate di calo sono state utilizzate dagli investitori come possibilità di acquisto con l'obiettivo di prendere all'inizio della nuova tendenza ascendente. Tuttavia, non appena il prezzo raggiunge i suoi valori record, gli acquirenti scompaiono e coloro che hanno acquistato in precedenza bloccano i loro profitti, esercitando una pressione sull'indice.

S & P500

Il numero di posizioni aperte presso investitori istituzionali è al minimo storico; c'è una crisi globale al di sopra del mercato, anche se nessuno sa da dove si aspetta che arrivi. Comunque, l'umanità non è mai pronta per una crisi. Quello del 2008 è stato superato grazie a una diminuzione dei tassi di interesse e all'afflusso di denaro nell'economia. Al giorno d'oggi, i tassi di interesse sono vicini allo zero o addirittura al di sotto di esso in alcuni paesi. L'economia è stimolata dall'allentamento quantitativo che avrebbe dovuto concludersi diversi anni fa in alcuni paesi. Se uno di questi giorni crollasse i mercati, avremo bisogno di nuove vie d'uscita dalla crisi poiché i tassi di interesse avranno poca influenza sui problemi.

Tuttavia, questi sono solo timori di uno scenario negativo, che implica una diminuzione del prezzo delle azioni e un calo degli indici azionari. Fino a quando ciò non accadrà, dovremmo cercare le opportunità di investimento in società promettenti che potrebbero aumentare le entrate nel prossimo futuro, influenzando positivamente i prezzi delle azioni.

Mercato prima delle elezioni presidenziali

Un calo di un indice azionario porta a una riduzione delle azioni che non fanno parte della società; lo stato finanziario delle società rimane lo stesso e, alla fine, i loro titoli diventano sottovalutati. I migliori prezzi sul mercato compaiono sempre dopo un calo globale degli indici azionari, ma anche una leggera diminuzione rende interessanti le azioni di alcune società.

Certo, non credo che dovremo aspettarci un'ondata di crescita dei prezzi delle azioni quest'anno. Il motivo è piuttosto prosaico. Negli ultimi 19 anni, gli indici azionari negli Stati Uniti hanno sempre scambiato un range prima delle elezioni presidenziali. Le prossime elezioni si terranno nel novembre 2020, e non è ancora chiaro chi diventerà un nuovo presidente degli Stati Uniti.

Mercato prima delle elezioni presidenziali

Il tasso di interesse e il reddito

Se, ad esempio, nei tempi di Barack Obama l'economia stava crescendo, i tassi di sconto e il loro allentamento quantitativo funzionavano senza intoppi e la probabilità che Obama venisse eletto per il secondo mandato era piuttosto elevata, con Trump è abbastanza diverso. La guerra commerciale deteriora lo sviluppo economico, fungendo da freno; gli investitori tengono d'occhio il Twitter di Donald Trump in quanto il politico può essere imprevedibile nelle sue dichiarazioni, e anche quei twit non sono di grande aiuto in termini di previsione dello sviluppo della situazione, perché ciò che scrive Trump non coincide sempre con ciò che effettivamente lo fa.

Di conseguenza, il sistema della Federal Reserve ha rinunciato e ha ridotto il tasso di interesse in quanto è la Fed che Trump incolpa il rallentamento economico, sebbene le commissioni facciano molto più danno del tasso di interesse. Le aziende sono ancora in grado di mantenere i loro debiti, ma stanno perdendo mercati di vendita a causa delle commissioni, che incidono sui loro profitti.

Inizialmente, le commissioni hanno influenzato solo alcuni settori dell'economia, ma la loro influenza si è diffusa nel tempo, aumentando l'onere sul dollaro e diminuendo il reddito. Quindi, la Fed ha iniziato a ridurre i tassi di interesse al fine di alleviare il mantenimento del debito per le società; questa è una conferma di un arresto nello sviluppo.

Una riduzione dei tassi di sconto ridurrà la spesa per il mantenimento del debito che dovrebbe, in teoria, aumentare le entrate dell'azienda, ma in realtà aumenterà non a causa dell'ingresso in nuovi mercati ma a causa di una riduzione delle spese con lo stesso prezzo dei beni e servizi. Pertanto, i dati sull'utile o sul reddito netto avranno un ruolo meno importante nell'analisi delle società; maggiore attenzione dovrebbe essere prestata al numero di vendite, alla crescita del numero di utenti, ecc. In altre parole, nella situazione attuale, i dati sul reddito di una società possono essere un indicatore in ritardo, crescendo lentamente mentre la probabilità di una caduta continua ad aumentare.

Analisi Advanced Micro Devices (AMD)

Anche con la guerra commerciale e le tasse, ci sono aziende che hanno un serio potenziale per aumentare la loro presenza sul mercato; tuttavia, l'aumento non sarà dovuto all'ingresso di alcuni nuovi mercati ma allo spostamento dei concorrenti rispetto al mercato esistente. Come esempio di tale società, possiamo nominare Dispositivi micro avanzati (NASDAQ: AMD) che probabilmente sfiderà il suo rivale e il leader nel mercato dei chip e dei data center Intel (NASDAQ: INTC).

Il 7 agosto AMD ha introdotto la nuova generazione di chip denominata Epyc - unità centrali di elaborazione chiamate Roma. Il management di AMD afferma che i processori di Roma sono 2 volte più produttivi rispetto al prodotto Intel simile; nel frattempo, Intel sarà in grado di mostrare il prodotto in competizione solo l'anno successivo. Per quanto riguarda i prezzi, un processore Epyc 64 a 7742 core avrà un costo 2 volte inferiore rispetto a un processore Intel Xeon Platinum 28M a 8280 core, che costa 13,000 USD.

Alla presentazione, il management di AMD ha dichiarato di essere riuscito a ottenere clienti importanti come Alfabeto (NASDAQ: GOOG) ed Twitter (NYSE: TWTR); Microsoft (NASDAQ: MSFT) ha annunciato che avrebbe usato i chip AMD sulla loro piattaforma cloud Azure; il Hewlett Packard Enterprise (NYSE: HPE) stanno lanciando tre sistemi, anche con processori di Roma. Non è escluso che tutte queste società siano fugaci da Intel ad AMD. Nessuno si aspettava che AMD competesse con Intel a un livello così alto, questo evento potrebbe essere definito storico. Gli analisti prevedono che entro il 2 ° trimestre 2020 AMD sarà in grado di raddoppiare la sua presenza sul mercato dei chip. E non è solo il reddito di Intel a diminuire; NVIDIA (NASDAQ: NVDA) sta anche perdendo la sua parte sul mercato.

Analisi NVIDIA

Il calo della domanda da parte dei minatori ha influenzato non solo NVIDIA: anche AMD ha partecipato alla manifestazione. Ai minatori piacevano i prodotti AMD per il loro rapporto ottimale produttività-prezzo e utilizzati per calcoli particolari per il mining di criptovaluta; così, l'azienda divenne anche dipendente dalla domanda dei loro prodotti tra i minatori. Di conseguenza, il crollo del mercato delle criptovalute ha ridotto i prezzi delle azioni AMD.

NVIDIA è un indiscutibile leader nel mercato dei processori grafici discreti, occupandosi dell'81.2% nel quarto trimestre del 2018. AMD aveva il restante 18.8% ma la situazione sta cambiando.

A gennaio la società ha rilasciato la prima scheda grafica al mondo, prodotta con la tecnologia a 7 nanometri, Radeon VII, che era il 29% più veloce del precedente prodotto flagman di AMD. Ovviamente, non è diventato un vero rivale di RTX2080 Ti di NVIDIA, ma è costato 699 USD, che era 2 volte più economico di RTX2080 Ti. Pertanto, AMD è riuscita ad aumentare la sua presenza sul mercato al 22.7%.

Prospettive di Advanced Micro Devices (AMD)

Si può dire che entro il 2020 - se il mercato non crolla - è molto probabile che il prezzo delle azioni AMD cresca. Intel presenterà il prodotto rivale solo l'anno prossimo, quindi AMD può ancora conquistare il mercato e allontanare i clienti da Intel e NVIDIA. Di conseguenza, il suo reddito crescerà indipendentemente dalla riduzione delle spese e un ulteriore calo del tasso di interesse da parte della Fed migliorerà solo la crescita del prezzo delle azioni.

Proveremo a confrontare le aziende concorrenti e vedremo la loro differenza in una tabella qui sotto.

Advanced Micro DevicesNVIDIAIntel
Prezzo delle azioni, USD3015945
Capitalizzazione (miliardi di dollari)32.1693207.69
Scorte in circolazione (milioni di pezzi)10856094430
Utile netto (milioni di USD)353944179
Entrate (miliardi di dollari)1.5132.22016.50
EBITDA0.1380.4497.171
Entrate operative (miliardi di dollari)0.0590.3584.617
Contanti disponibili (miliardi di dollari)1.1287.80211.94
Tutti gli impegni (miliardi di dollari)3.2014.31755.812
Tutte le attività (miliardi di dollari)5.10214.021130.759
Coefficiente P / E17433.2710.12
Galleggiante corto10.792.041.38

La tabella mostra quanto sono grandi i concorrenti AMD. Il coefficiente P / E di AMD è davvero elevato, anche se non è dovuto al suo alto profitto netto o alle molte azioni in circolazione. Questo indice non è quello chiave per definire il prezzo reale delle azioni di AMD. Ad esempio, nel 2017 il P / E di AMD era di 342, il che non ha impedito alle sue scorte di crescere del 300% in seguito. Forse questo è il motivo per cui l'azienda ha ora la più alta percentuale di posizioni corte.

In generale, i dati nella tabella rivelano il potenziale di crescita dell'azienda; inoltre, fintanto che sta spingendo i concorrenti fuori dal mercato, il suo potenziale di reddito è enorme. Ad esempio, Intel sta dominando il mercato dei processori per data center, detenendo il 96% del mercato, mentre AMD detiene il restante 3,4%; quindi, catturare solo il 10% del mercato produrrà un aumento significativo del reddito della società, con conseguente aumento dell'utile netto e una riduzione del coefficiente P / E.

Attualmente, gli investitori istituzionali detengono il 72.59% delle azioni AMD, il 2.6% in più rispetto al primo trimestre del 2019; nel frattempo, la quota di investitori in NVIDIA si è ridotta del 3.2% negli ultimi tre mesi, attestandosi ora al 67.7%. Potrebbe essere una coincidenza, ma gli investitori potrebbero anche essere attratti dai titoli AMD.

Titolari istituzionaliAdvanced Micro Devices (AMD)NVIDIA
% Di azioni possedute:72.5967,66
Numero di titolari:+ 986+ 1902
Totale azioni possedute:787969222412064733
3 Mo. Variazione netta:23413059-19804168
# Nuove posizioni:143138
# Posizioni chiuse:100152
# Posizioni aumentate: 474834
# Posizioni ridotte: 389722
# Acquirenti netti: 85112

Analisi tecnica dei titoli AMD

Attualmente, i titoli AMD sono scambiati in una tendenza rialzista vicino ai loro massimi storici. Ciò conferma l'interesse degli investitori per le azioni. Una rottura della resistenza a 34.00 può comportare un'altra ondata di crescita, mirando al livello psicologicamente importante di 40.00 USD.

Analisi tecnica dei titoli AMD

Nel caso in cui i mercati azionari inizino a calare, anche i titoli AMD potrebbero ridursi al supporto di circa 25 USD. A questi livelli, i titoli sembreranno molto interessanti per gli investimenti a lungo termine.

sommario

Le azioni AMD al momento sembrano più forti rispetto alle azioni dei suoi concorrenti Intel e NVIDIA. Se gli indici azionari diminuiranno di nuovo, fornirà una buona opportunità per un investimento a lungo termine nei titoli AMD. Se gli indici rimangono così come sono, è molto probabile che il prezzo delle azioni inizi a crescere dai livelli attuali. Il punto qui sono le aspettative che l'azienda riuscirà ad aumentare la sua presenza sul mercato e le sue entrate. Il rapporto sul terzo trimestre sarà una conferma concreta dei risultati dell'azienda, rivelando se è davvero riuscita a entrare nella rivalità, o è stata una semplice coincidenza.

Apri un conto di trading




Commenti

Articolo precedente

Nozioni di base sull'analisi tecnica per un trading Forex di successo

Per avere successo nel trading di mercato, dovresti imparare ad analizzare e prevedere i movimenti dei prezzi. Il prezzo di mercato è influenzato da una vasta gamma di vari fattori, che non possiamo letteralmente sapere. Una domanda emerge: in questo caso, come diventano possibili le previsioni? A questa domanda risponde uno dei tipi base e più necessari di analisi di mercato: l'analisi tecnica.

Prossimo articolo

The Wolfe Waves: descrizione e strategia di trading

Questa struttura del movimento dei prezzi è, in effetti, un modello a cuneo. Secondo l'autore del metodo, un trader dovrebbe avere le sue caratteristiche uniche e utilizzare strumenti di trading rari al fine di essere diverso dal resto degli attori del mercato. Il modello Wolfe Waves è in grado di fornire a un trader principiante le chiavi per una nuova comprensione del comportamento del mercato. Tuttavia, come con qualsiasi altra strategia di trading o strumento tecnico, indipendentemente dal successo della sua storia di trading, molto dipende dalle mani in cui lo strumento entra.