Le migliori notizie di mercato della settimana (04/20 - 04.26/XNUMX): Too Much Coronavirus, Too Little News

Una settimana sul mercato (26.08 - 30.08): stressato addio ad agosto

Visualizzazioni: vista 0
Momento della lettura: 2 verbale



L'ultima settimana di agosto non sarà probabilmente sopraffatta da eventi significativi, ma il mercato azionario e quello borsa avranno abbastanza problemi a cui prestare attenzione. Il mondo è turbolento, contemplando nuove fasi della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, il che significa che non abbiamo tempo per annoiarci.

Il PIL degli Stati Uniti: in attesa di una riduzione della valutazione

Questa settimana, gli Stati Uniti pubblicano i dati statistici rivisti sul PIL nel 2 ° trimestre del 2019, che possono essere corretti e ridotti rispetto alla valutazione iniziale. Al momento, potrebbe non essere una bella sorpresa per il dollaro USA, ma il mercato sa che ci sarà una terza valutazione e non è quasi mai deludente. EUR / USD può essere negoziato intorno all'1.1085-1.1175.

Europa: tutta l'attenzione alla Francia e all'Italia

Questa settimana, la principale coppia di valute potrebbe reagire anche all'evento di politica estera: ad esempio, nel discorso annuale del presidente francese Emmanuel Macron, che dovrebbe sottolineare la situazione con l'Iran e parlare con il rappresentante del paese per conto del G7. L'Europa è preoccupata per la probabilità di escalation di conflitti nella regione e dovrebbe essere usata ogni possibilità per evitarlo.

L'Italia sta discutendo di nuove elezioni dopo le dimissioni del Primo Ministro Giuseppe Conte. L'economia del paese e le sue relazioni con l'UE sono in uno stato complicato, quindi qualsiasi cambiamento politico attira molta attenzione.

Per la EUR / USD accoppiare un suggerimento su un fallimento di questo o quel governo è sempre il rischio di un declino.

La guerra commerciale aumenta la domanda di beni rifugio

La Cina ha annunciato un aumento delle tasse sulle merci importate dagli Stati Uniti; Washington non ha esitato a implicare meccanismi di influenza molto più forti. Anche gli Stati Uniti stanno aumentando le tasse di importazione, molte volte più della Cina.

Ciò significa una nuova fase nelle guerre commerciali mondiali, che aumenterà la domanda di beni rifugio: obbligazioni, il dollaro, lo yen giapponese, ecc.

Yuan al minimo

Le reciproche sanzioni commerciali degli Stati Uniti e della Cina hanno portato le citazioni di dollaro / yuan abbinare al minimo di 11 anni. Più debole è lo yuan, più chiaro è che le guerre commerciali si stanno appena sviluppando. Questa settimana la coppia ha tutte le possibilità di raggiungere 7.1550.

L'Iran chiede il permesso di esportare petrolio

Questa settimana l'attenzione del mercato delle materie prime è attratta dall'Iran, a parte i dati sulle riserve statunitensi. Sulla piattaforma stanno discutendo della disponibilità dell'Iran a chiedere all'Occidente il permesso di esportare olio. Teheran conta di esportare non meno di 1.5 milioni di barili di petrolio al giorno. Se la domanda non si blocca, possiamo aspettarci un calo dei prezzi del petrolio intorno al 2-4% al momento.

Apri un conto di trading




Commenti

Articolo precedente

Conoscere i punti pivot

La storia dell'indicatore dei punti pivot è iniziata nei primi anni '30 del ventesimo secolo quando un matematico e quel famoso commerciante Henry Chase decisero di creare un indicatore destinato al mercato della sicurezza. Il sinonimo di pivot sarebbe un'inversione, quindi un punto pivot è un livello su cui si inverte il prezzo. Quindi, la base dell'indicatore Pivot Point è l'idea che il mercato tenga conto di tutto e si ripeta nel tempo. L'indicatore è stato creato in modo tale che i prezzi di apertura e chiusura possano servire come livelli di supporto e resistenza in futuro.

Prossimo articolo

Come utilizzare l'indicatore della media mobile: descrizione e negoziazione

Uno degli indicatori più popolari (e, forse, quello in cui un trader si imbatte per la prima volta nel Forex) è la Moving Average (MA). La media mobile appartiene al gruppo di indicatori di tendenza e mostra il prezzo medio della valuta scelta durante un determinato periodo di tempo.