Come fare soldi con il declino degli stock

Come fare soldi con il declino degli stock?

Visualizzazioni: vista 30
Momento della lettura: 4 verbale



È opinione diffusa che qualsiasi operatore commerciale possa guadagnare sul mercato in crescita, ma se il mercato sta cadendo, solo pochi possono farne uso. In effetti, la caduta del prezzo delle azioni delle grandi aziende è interpretata come una buona opportunità per comprare le azioni e guadagnare denaro più tardi, sul loro aumento.

All'inizio del 2019, un titolo Apple costa circa $ 142 ma alla fine dell'anno ha raggiunto $ 169. Come possiamo vedere, anche gli acquisti su un mercato in calo possono produrre un buon profitto in un anno o meno.

Tuttavia, se il trader vuole prendere tutto dal mercato e fare soldi anche sulla caduta dei prezzi delle azioni, vale la pena capire come e in cosa rischio possiamo farlo: se acquistiamo, non ci interessa quanto aumenta il prezzo, sia esso del 100% o del 200%; ma se vendiamo, il nostro potenziale spento può essere sostanziale se l'azienda cresce bene.

Come vendere azioni?

Come vendere?

Naturalmente, emerge una domanda: come vendiamo ciò che non possediamo? Qui, il società di brokeraggio arriva in scena, aiutando il commerciante a compiere tali operazioni. A proposito, abbiamo un bell'articolo con linee guida per la scelta di un broker.

L'idea è che tu presti un certo numero di azioni dal broker. Quindi li vendi al prezzo di mercato corrente; così appare il tuo debito con il broker. Questa è la prima parte dell'operazione: apertura della posizione.

Per completare l'operazione, dobbiamo restituire le azioni prestate al broker, acquistandole al prezzo di mercato. Per guadagnare, è necessario che questo prezzo sia inferiore a quello iniziale. Questa è la seconda parte della transazione - chiusura della posizione.

Nell'ottobre 2018, le azioni Apple hanno testato $ 230 per azione, per poi scendere a $ 142. Vediamo come possiamo calcolare il profitto su questo calo.

Immagina di aver previsto questo calo e di renderci conto che possiamo guadagnare $ 85 su un titolo. Decidiamo di aprire una posizione vendendo 25 azioni Apple a $ 230, la somma aggregata è di $ 5,750. Per chiudere la posizione, dobbiamo restituire al broker 25 azioni, ma al prezzo di $ 145. In altre parole, invece di $ 5,750, restituiamo $ 3,625. Il nostro profitto può essere $ 2,125. Dobbiamo ricordare che questo è un esempio storico che rappresenta l'idea, il trading reale richiede una valutazione del rischio.

Perché il broker offre questa opportunità?

Per un servizio specifico come il prestito di titoli a una persona fisica, il broker addebita una determinata commissione. Il prezzo è normalmente rappresentato nelle condizioni di trading: normalmente è una commissione per l'apertura e la chiusura della posizione. Pertanto, il broker farà soldi prestando i titoli, mentre il trader avrà l'opportunità di fare soldi sul calo atteso.

Avrò i dividendi per una simile transazione?

Avrò i dividendi per una simile transazione?

I trader esperti non raccomandano di vendere azioni prima del pagamento dei dividendi. Il fatto è che i titoli prestati non porteranno dividendi: saranno ricevuti dal vero proprietario che detiene una posizione lunga su di essi. Il commerciante che vende le azioni paga dividendi al proprietario.

Si scopre che non possiamo contare su entrate supplementari sotto forma di dividendi durante tale operazione, ma facciamo soldi solo in caso di una grave caduta.

C'è qualche rischio?

Naturalmente, il trading speculativo comporta sempre dei rischi. Si ritiene che il rischio di una perdita su una posizione corta sia sempre molto più elevato rispetto all'acquisto di azioni.

Se abbiamo acquistato un'azione a $ 5 per azione, quando il prezzo scende a 0, perdiamo solo $ 5. Se vendiamo azioni a $ 5, il prezzo potrebbe aumentare non solo a $ 10 ma a $ 50, a $ 100 o superiore. In questo caso, potremmo perdere molto di più di soli $ 5.

Qui, il rischio è, in effetti, elevato al momento dell'apertura di una posizione di vendita. Tuttavia, come con Apple, accadono delle cadute e possiamo fare soldi con esse e la gestione del rischio è una parte importante del trading.

Vendere o non vendere?

Vendere o non vendere?

Nel trading moderno, possiamo vendere facilmente come acquistare azioni. Anche le aziende più promettenti incontrano difficoltà, e in quei momenti i loro titoli possono scendere in modo significativo nei prezzi, quindi un trader può venderli con un buon profitto.

Naturalmente, tali operazioni presentano inconvenienti sotto forma di aumento dei rischi e mancanza di dividendi. Quindi, potrebbe sembrare meglio aspettare la fine del mercato ribassista ed entrare con un acquisto. D'altra parte, come abbiamo detto sopra, se vuoi prendere tutto dal mercato, puoi provare a vendere.

Apri un conto di trading




Commenti

Articolo precedente

Ci vediamo più tardi Alligatore: conoscere l'Indicatore Alligatore

L'alligatore è un indicatore di tendenza che fornisce segnali di una nuova tendenza che inizia sul mercato. Secondo l'autore, il più delle volte il mercato non si muove da nessuna parte e le tendenze emergono solo nel 15-30% delle volte.

Prossimo articolo

Una settimana sul mercato (12/16 - 12/22): banche centrali e statistiche

La seconda metà di dicembre è il momento di ripulire gli affari correnti e di prevedere il prossimo anno. Questa settimana le sessioni delle banche centrali stanno finendo, ma le statistiche rimarranno abbondanti. I mercati non avranno tempo di annoiarsi.