Teoria e pratica delle onde di Elliott. Parte 1

Visualizzazioni: vista 307
Momento della lettura: 6 verbale



Buona giornata, cari lettori!

Se il mercato fosse una struttura lineare e potessimo rilevare la fine di una tendenza e l'inizio di quella successiva con una precisione del 99%, oltre a rilevare l'area target del suo sviluppo, la negoziazione sarebbe la più semplice e redditizia affari nel mondo.

Sfortunatamente, le cose sono abbastanza diverse. Ovviamente, una lunga storia di studi commerciali e di mercato ci ha insegnato a definire inversioni più o meno precise, nonché a calcolare la lunghezza attesa del trend; tuttavia, per molti trader, questo non è abbastanza. Un gran numero di tecniche e metodi di analisi aiuta un trader o un analista a sentirsi sicuri sul mercato; tuttavia, emergono problemi quando si tratta della capacità personale di applicare tali tecniche alla pratica. Molti lo fanno bene, ma la maggioranza, con i loro rifacimenti primitivi, finisce bloccata in una rete di blocchi, cercando di districarsi da posizioni inutili.

Dopo aver studiato diversi metodi e averli applicati alla pratica, molti rimangono delusi, non ricevono il risultato desiderato, ma non si arrendono mai e continuano a cercare quel metodo preciso. Prima o poi, molti arrivano alla teoria delle onde di Elliott perché, in essa, vedono quel metodo di analisi della struttura del mercato che può praticamente prevedere il futuro con un alto livello di precisione. Le loro speranze non sono nulle, poiché gli esperti della teoria hanno ripetutamente dimostrato risultati sorprendenti nel commercio e nell'analisi.

Quindi, questo articolo è dedicato all'analisi del mercato di Wave e alla Wave Theory. Conosceremo la storia del suo aspetto e del suo sviluppo, le sue principali affermazioni e le sue regole di analisi.

Storia del principio delle onde di Elliott

Nella prefazione al suo libro sul Principio delle onde di Elliott, Hamilton Bolton ha scritto di aver notato l'efficacia del Principio delle onde di Elliott in eventi economici imprevedibili come la depressione, la grande guerra, il recupero dopo la guerra e la conseguente significativa crescita. Quindi, divenne sicuro che il Principio avesse un significato fondamentale.

Quello che ha scoperto il principio ondulato dello sviluppo e della formazione del mercato è stato un economista statunitense Ralph Nelson Elliott. A causa di una malattia che lo fece rimanere a letto, non riuscì a trovare un'occupazione decente per lungo tempo e si interessò all'analisi tecnica per il trading in borsa.

Dopo un lungo periodo di studi, nel 1938, pubblicò un libro intitolato "The Wave Principle", in cui descriveva le basi dei principi della formazione del movimento di mercato che aveva scoperto.

Elliott ha preso i dati principali per i suoi studi di mercato dalle classifiche del DJIA. Grazie alle sue scrupolose e precise osservazioni, riuscì a descrivere tutti i movimenti del mercato avvenuti prima del 1840. A quel tempo, l'indice era vicino a 100 ed Elliott prevedeva una forte crescita nei prossimi decenni. Era contro le aspettative della maggior parte degli investitori, che pensavano che l'indice non avrebbe rinnovato i risultati del 1929.

Il Principio Wave afferma che il comportamento della folla del mercato si sviluppa e cambia secondo determinati schemi chiari. Utilizzando i grafici del mercato azionario, Elliott ha affermato che il percorso della dinamica dei prezzi del mercato azionario può essere descritto da un modello strutturale che riflette l'armonia della natura.

Sulla base dei dati che aveva scoperto, Elliott ha progettato un sistema logico di analisi di mercato, individuando 13 tipi di "onde" che si ripetono nei movimenti dei prezzi ma che possono differire in termini di forma, durata e ampiezza.

Nel suo lavoro, l'autore ha descritto le interrelazioni di tutte le strutture, la loro dipendenza l'una dall'altra e la loro capacità di interscambio. Possiamo dire che il Principio d'onda è un insieme di modelli e le spiegazioni di dove e quali modelli potrebbero emergere nel corso di un ciclo di mercato o di una tendenza alla formazione.

Principi fondamentali della teoria di Elliott Waves

Un movimento di mercato può essere descritto da una sequenza rigorosamente strutturata di schemi ripetuti; quindi, può essere previsto. Le sequenze dei motivi rivelano l'essenza del movimento ondulato diretto.

Ogni movimento del mercato non è solo il risultato dell'emergere di alcune informazioni importanti: crea anche un nuovo aspetto delle informazioni importanti.

Principi fondamentali della teoria di Elliott Waves

Modello a cinque onde

Il modello principale dei movimenti del mercato è modellato come una struttura a cinque onde. Tre onde nella struttura sono chiamate motivo perché fanno un movimento diretto; in analisi, sono contrassegnati con 1, 3 e 5. Queste onde sono separate l'una dall'altra da interruzioni di controtendenza, che sono onde di movimento opposto (correttivo) contrassegnate da 2 e 4. Questi pullback sono una parte intrinseca del movimento di mercato.

Modalità d'onda

Esistono due tipi di sviluppo delle onde: movente e correttivo; va notato che le onde motrici hanno una struttura a cinque onde mentre quelle correttive - una struttura a tre onde.

Ciclo completo

Un ciclo completo di un movimento di mercato è costituito da otto onde che si sviluppano in due fasi: motivo (cinque onde numerate 1-5) e correttivo (3 onde contrassegnate a, b, c). La sequenza "a, b, c" corregge la sequenza "1, 2, 3, 4, 5".

Al termine di un ciclo, segue un ciclo simile di cinque onde in alto, tre onde in basso. Il terzo stadio del movimento a cinque onde completa un'onda di livello superiore. Al culmine della quinta onda, inizia un pullback di un livello d'onda più alto, costituito da tre onde. Queste tre onde del livello d'onda successivo "correggono" il movimento verso l'alto delle cinque onde dello stesso livello.

Il momento cruciale qui è che ogni onda secondaria 1, 3 e 5 è motivo e può essere suddivisa in "cinque" interni, mentre ogni onda secondaria 2 e 4 è chiamata correttiva e può essere suddivisa in sotto- onde a, b e c. Questo si chiama principio di nidificazione.

La struttura multilivello dei movimenti del mercato è organizzata in modo tale che due onde dello stesso livello d'onda siano suddivise in otto onde di un livello inferiore e queste otto onde sono, a loro volta, suddivise in trentaquattro onde di nuovo livello d'onda inferiore.

Quindi, il Principio d'onda riflette il fatto che le onde di qualsiasi livello e direzione possono essere suddivise ancora e ancora in onde di livello inferiore; contemporaneamente, ogni onda è parte integrante di un'onda di livello superiore.

Ciclo completo - teoria delle onde di Elliott

Struttura principale

All'interno del modello correttivo, le onde a e c rivolte verso il basso, sono costituite da cinque onde secondarie: 1, 2, 3, 4 e 5. A sua volta, l'onda b rivolta verso l'alto è composta da tre onde: a, b e c. Questa costruzione mostra che le onde motrici non sono sempre rivolte verso l'alto e le onde correttive - non sempre verso il basso. Il tipo di onda non è definito dalla sua direzione assoluta ma principalmente dalla sua direzione relativa.

Un'onda si chiama motivo se si muove nella stessa direzione di un'onda di un livello superiore (che include la prima onda); si chiama correttivo se si muove contro l'onda "più vecchia". Le onde a e c che si stanno sviluppando nella stessa direzione dell'onda 2 sono motivo. L'onda b è correttiva perché corregge l'onda e si sviluppa nella direzione opposta all'onda 2. L'essenza del Principio d'onda è il fatto che a qualsiasi livello d'onda un movimento nella stessa direzione con un movimento d'onda superiore si sviluppa in cinque onde mentre un pullback contro l'onda di un livello superiore si sviluppa in tre onde.

Lo stesso Elliott non ha mai suggerito perché la principale struttura del mercato sia costituita da cinque ondate di crescita e tre ondate di declino. Lo ha appena dichiarato. Se ci pensiamo un po ', possiamo concludere che questo è il minimo richiesto per lo sviluppo del mercato.

Per avanzare in una direzione indipendentemente dalla lunghezza del pullback, il movimento nella direzione principale deve consistere di almeno cinque onde solo per superare il pullback a tre onde e contenere quelle onde di pullback. Sebbene possano esserci state più onde, il modello progressivo più razionale è 5-3.

Riflessioni conclusive

La teoria delle onde è un lavoro serio e complicato. Nell'attuale situazione del mercato, non si può fare a meno di un'analisi completa della struttura del mercato. Spero che la prima parte della nostra discussione non sia sovraccarica di informazioni; tuttavia, senza le basi, non saremo in grado di procedere ai dettagli.

Nella parte successiva condivideremo con voi alcune sfumature delle dinamiche di mercato dal punto di vista di Ralph Nelson Elliott. Continua. Rimanete sintonizzati!




Commenti

Articolo precedente

Le aziende di Elon Musk producono una domanda crescente

Il 4 febbraio, le azioni Tesla hanno raggiunto il massimo storico di 969 USD per azione. Su cosa si basa la crescita dei titoli Tesla?

Prossimo articolo

Come scambiare i livelli di supporto e resistenza

Nell'articolo parleremo del supporto orizzontale e dei livelli di resistenza: come disegnarli e come usare insieme a semplici indicatori di analisi tecnologica.