Calcolo del prezzo delle azioni: How-To dettagliato

Calcolo del prezzo delle azioni: How-To dettagliato

Visualizzazioni: vista 233
Momento della lettura: 8 verbale



Introduzione

Di seguito, è possibile visualizzare il grafico del prezzo di chiusura non rettificato (o nominale) delle azioni Exxon (XOM) ogni giorno dal 1996.

unadjusted (or nominal) closing price of Exxon (XOM) stock every day since 1996

Naturalmente, questo grafico non dà alcuna idea del profitto che il trader potrebbe realizzare dal 1996: le variazioni del prezzo nominale sono solo una parte dei risultati di investimento. Durante questi anni, Exxon ha pagato centinaia di dividendi, il che ha fatto diminuire il prezzo delle azioni ogni volta. Inoltre, Exxon ha effettuato una divisione delle azioni cinque volte, e ancora una volta, cinque volte il prezzo delle azioni si è ridotto. Exxon ha acquisito diverse imprese e si è fusa con Mobil Oil nel 1999, influenzando il prezzo delle azioni. Tuttavia, nessuno degli eventi di cui sopra ha influenzato gli azionisti perché le modifiche sono rimaste puramente nominali.

L'analisi delle serie temporali del prezzo delle azioni richiede l'adeguamento o l'eliminazione di tali variazioni nominali. Il prezzo storico delle azioni deve essere adeguato in modo tale che i dati ricevuti rappresentino l'utile generale che il trader avrebbe realizzato se avesse detenuto un determinato titolo per un certo periodo. Con le rettifiche, creiamo una serie che riflette dividendi, fusioni, scissioni, frazioni e altri eventi che influenzano la redditività effettiva del titolo.

Qualsiasi evento del genere o un cambiamento nella struttura della società provoca cambiamenti discontinui nel prezzo nominale delle azioni. Inoltre, queste modifiche non sono dovute a venditori o acquirenti che riclassificano la società, ovvero sono eventi aziendali piuttosto che di mercato. L'adeguamento dei prezzi ha lo scopo di eliminare tali eventi.

Di seguito, puoi anche vedere il grafico del prezzo delle azioni Exxon rettificato dal 1996. Si differenzia notevolmente dal primo, essendo molto più vicino alla "realtà economica".

the chart of the adjusted Exxon stock price since 1996

Qualsiasi analista professionista sa che l'analisi deve essere basata sul prezzo delle azioni adeguato. Tuttavia, ci sono pochi di quelli che conoscono veramente la matematica finanziaria necessaria per adeguarsi. Naturalmente, puoi fare affidamento su alcuni terzi e ottenere i prezzi adeguati da loro. Tuttavia, la comprensione di come vengono apportati questi aggiustamenti è la chiave per un'analisi davvero efficace.

Principi di aggiustamento

Quasi sempre, i prezzi delle azioni sono adeguati all'indietro. In altre parole, in ogni serie temporale, il prezzo delle azioni per "oggi" è uguale al prezzo corrente in borsa. Tutte le regolazioni sono possibili solo su dati storici.

L'adeguamento dei prezzi storici delle azioni è normalmente moltiplicativo. Grazie a ciò, il profitto derivante dal possesso delle scorte nei giorni in cui non vi sono stati aggiustamenti rimane invariato a prescindere da tutti i cambiamenti. Inoltre, i prezzi storicamente adeguati non risultano mai negativi. Tuttavia, alcuni apportano aggiustamenti additivi, inducendo così la comparsa di prezzi azionari negativi.

Di seguito, discuteremo gli eventi aziendali più frequenti e le modifiche ad essi.

Dividendi in contanti

Dividendi in contanti

Quando un'azienda paga dividendi, il suo prezzo diminuisce della somma pagata. Questo è piuttosto chiaro: il denaro viene trasferito dai depositi dell'azienda ai clienti, quindi la società costa questa somma in meno. Pertanto, il giorno dell'ex dividendo, il prezzo delle azioni diminuisce in base all'entità del dividendo.

\ begin {align} \ text {Share Price before Dividend} & = \ frac {\ text {Company Value}} {\ text {Shares Outstanding}} \\ \\ \ text {Share Price after Dividend} & = \ frac { \ text {Company Value - Total Cash Paid Out}} {\ text {Shares Outstanding}} \\ \\ & = \ frac {\ text {Company Value}} {\ text {Shares}} \ - \ \ frac {\ text {Cash Paid Out}} {\ text {Shares}} \\ \\ & = \ text {Share Price before Dividend - Dividend per Share} \ end {align}

Per creare una serie temporale coerente di prezzi azionari adeguati, calcoliamo il fattore di aggiustamento che riflette il calo del prezzo delle azioni e quindi dividiamo i prezzi che precedono il pagamento del dividendo per questo fattore.

\ begin {align} \ text {Fattore di rettifica} = \ frac {\ text {Chiudi prezzo alla data del dividendo + dividendo per azione}} {\ text {Chiudi il prezzo alla data del dividendo}} \ end {align}

Finché il fattore di aggiustamento è una costante moltiplicativa, non influenza storicamente il profilo di redditività del titolo. Allo stesso tempo, grazie a questo fattore, possiamo essere certi che il reddito calcolato nel giorno del dividendo sia spiegato da eventi reali di mercato e non dal pagamento.

Diamo un'occhiata all'esempio dei calcoli con il fattore di aggiustamento dopo il pagamento del dividendo:

Apple (AAPL) ha pagato dividendi in contanti di $ 0.47 per azione l'08.07.2014. Quel giorno, il prezzo di chiusura era di $ 94.48.

Il fattore di aggiustamento è calcolato come segue:

\ begin {align} \ text {F} = \ frac {94.48 + 0.47} {94.48} = 1.00497 \ end {align}

Il prezzo di chiusura non rettificato del giorno precedente era di $ 94.96.

In questo caso, il prezzo di chiusura rettificato il giorno prima era:

\ begin {align} \ text {P} _ {agg} = \ frac {\ text {P} _ {unadj}} {\ text {F}} = \ frac {94.96} {1.00497} = 94.49 \ end {align }

Il prezzo per tutti i giorni precedenti il ​​pagamento viene calcolato allo stesso modo - moltiplicando per il fattore; cioè, in questo modo otteniamo tutti i dati storici delle "modifiche" provocate dal pagamento.

"Rimborsi di capitale" e "Dividendi speciali" sono casi speciali di pagamento di dividendi in contanti e, in questi casi, il prezzo viene adeguato allo stesso modo.

Dividendi azionari

A volte, le società pagano dividendi in azioni: ogni azionista riceve nuove azioni in proporzione a ciò che già detiene.

L'idea alla base di questo pagamento è una riduzione del prezzo delle azioni. Il prezzo verrà ridotto nel rapporto tra le azioni emesse e quelle esistenti. Il costo complessivo della società rimane invariato, mentre il prezzo delle azioni cambia fino a quando cambia anche il titolo. Tuttavia, va notato che la percentuale di possesso e, quindi, il costo delle azioni di ciascun azionista in dollari non cambia.

\ begin {align} \ text {Share Price before Dividend} & = \ frac {\ text {Company Value}} {\ text {Shares Previous}} \\ \\ \ text {Share Price after Dividend} & = \ frac { \ text {Company Value}} {\ text {Shares Previous + Shares Issued}} \\ \\ & = \ frac {\ text {Company Value}} {\ text {Shares Previous}} \ times \ frac {\ text { Condivisioni precedenti}} {\ text {(Condivisioni precedenti + Condivisioni emesse)}} \\ \ end {align}

Come in precedenza, per creare una serie temporale coerente, calcoliamo il fattore di aggiustamento che riflette la diminuzione del prezzo delle azioni e quindi dividiamo i prezzi dei giorni precedenti il ​​giorno di pagamento del dividendo per questo fattore. In questo caso, il fattore di aggiustamento è il secondo termine nell'equazione sopra, quindi la delusione che influenza i portafogli degli azionisti.

\ begin {align} \ text {Adjustment Factor} & = \ frac {\ text {New Float}} {\ text {Old Float}} \\ \\ & = \ frac {\ text {Shares Previous + Shares Issued}} {\ text {Shares Previous}} \\ \ end {align}

Come prima, fintanto che il fattore di aggiustamento è moltiplicativo anziché additivo, non influisce sulla redditività, ma semplicemente "cambia la scala".

Vediamo l'esempio dei calcoli con il fattore di aggiustamento:

03.12.2014, BIOL ha avuto un dividendo in azioni dello 0.5%. Lo 0.5% dei dividendi azionari significa che a ciascun titolo che l'azionista possiede già 0.005 (= 0.5%) di un titolo verrà aggiunto. In altre parole, ogni 200 titoli del portafoglio verranno aggiunti 1 nuovo titolo.

Quindi:

\ begin {align} \ text {New Float} = \ text {1.005} \ times \ text {Old Float} \ end {align}

Quindi,

\ begin {align} \ text {Fattore di regolazione} = \ frac {\ text {New Float}} {\ text {Old Float}} = 1.005 \ end {align}

Il prezzo delle azioni non rettificato nel giorno pre-dividendo è stato di 2.83.

Quindi, il prezzo azionario adeguato quel giorno era:

\ begin {align} \ text {P} _ {agg} = \ frac {\ text {P} _ {unadj}} {\ text {F}} = \ frac {2.83} {1.005} = 2.8159 \ end {align }

Si noti che per i calcoli non utilizziamo il prezzo di chiusura nel giorno del dividendo.

I dividendi azionari sono talvolta chiamati Bonus Issue.

Frazionamento azionario

Frazionamento azionario

Una divisione di azioni è come un dividendo azionario. Una scissione delle azioni fa sì che ogni azione esistente diventi più azioni in una proporzione fissa. Questo è esattamente come nel pagamento dei dividendi azionari gli azionisti ottengono nuove azioni oltre a quelle che già detengono.

Per il frazionamento azionario, il fattore di aggiustamento è calcolato allo stesso modo delle azioni per dividendi:

\ begin {align} \ text {Fattore di regolazione} = \ frac {\ text {New Float}} {\ text {Old Float}} \ end {align}

Parliamo di un esempio di una scissione di azioni:

Chesapeake Utilities Corp. (CPK) ha avuto una suddivisione in azioni da 3 a 2 in vigore il 09.09.2014. Pertanto, invece di ogni 2 azioni esistenti, i suoi azionisti hanno ricevuto 3.

In altre parole, a ogni 2 titoli che possedevano già, veniva aggiunto 1 titolo; questo è assolutamente uguale a un pagamento di dividendi in azioni del 50%.

In questo caso,

\ begin {align} \ text {New Float} = \ frac {3} {2} \ times \ text {Old Float} \ end {align}

Quindi:

\ begin {align} \ text {Fattore di regolazione} = \ frac {\ text {New Float}} {\ text {Old Float}} = 1.5 \ end {align}

Il giorno prima della scissione, il prezzo delle azioni non rettificato era di 69.41.

Pertanto, il prezzo azionario adeguato quel giorno era:

\ begin {align} \ text {P} _ {agg} = \ frac {\ text {P} _ {unadj}} {\ text {F}} = \ frac {69.41} {1.5} = 46.273 \ end {align }

La suddivisione in azioni è talvolta chiamata anche Bonus Issue.

Ripartizione inversa

La ripartizione inversa delle azioni differisce da quella normale, nel senso che gli azionisti ottengono non più ma meno scorte. Invece di aumentare il numero di azioni nel portafoglio, una divisione inversa lo riduce in una proporzione fissa.

Finché il numero complessivo di azioni dopo una divisione inversa diminuisce, il prezzo delle azioni aumenta. Il costo dell'azienda non viene modificato da questo evento aziendale.

Come prima,

\ begin {align} \ text {Fattore di regolazione} = \ frac {\ text {New Float}} {\ text {Old Float}} \ end {align}

Pertanto, il fattore di aggiustamento in una divisione inversa delle azioni è inferiore a 1.

Parliamo di un esempio di una ripartizione inversa delle azioni:

PostRock Energy Corp. (PSTR) ha effettuato una ripartizione inversa dello stock in proporzione da 1 a 10 01.05.2015.

\ begin {align} \ text {New Float} = \ frac {1} {10} \ times \ text {Old Float} \ end {align}

Così:

\ begin {align} \ text {Fattore di regolazione} = \ frac {\ text {New Float}} {\ text {Old Float}} = 0.1 \ end {align}

Il prezzo delle azioni non rettificato il giorno prima della divisione inversa era di 0.4442.

Quindi, il prezzo azionario adeguato:

\ begin {align} \ text {P} _ {agg} = \ frac {\ text {P} _ {unadj}} {\ text {F}} = \ frac {0.4442} {0.1} = 4.442 \ end {align }

Il frazionamento azionario inverso è anche chiamato consolidamento.

Sfide di adattamento

Sfide di adattamento

È sufficiente anche uno sguardo al processo di aggiustamento dei prezzi per rendersi conto di quanto lavoro è necessario per raccogliere dati storici privi di distorsioni e corretti sui prezzi delle azioni. Sebbene in sostanza, non vi sia nulla di complicato, tuttavia, il processo di creazione del database è un lavoro scrupoloso e noioso.

Nel 2015 sono avvenuti solo 20,000 pagamenti di dividendi - e sono solo un tipo di eventi aziendali. Ci sono anche divisioni, fusioni, divisioni inverse, consolidamenti, acquisizioni, problemi di diritti, riacquisti, riacquisti di tesoreria, ecc. Quando si verifica uno di questi eventi, tutti i dati storici sul prezzo delle azioni della società devono essere ricalcolati. Ciò significa ricalcolare molte migliaia di righe di date (250 righe di date all'anno) e OHLCV per ogni stock, ogni giorno. E ci sono migliaia di aziende nei mercati pubblici statunitensi.

Tutto sommato, la manutenzione del database dei dati storici sui prezzi delle azioni è una grande mole di lavoro, che richiede competenza e impegno. Ecco perché il mercato è dominato da un numero limitato di fornitori di dati altamente professionali: bassa professionalità significa perdita di rivalità. Nel mondo azionario, come ovunque, ottieni ciò per cui paghi.

Eventi aziendali in R Trader

Se per qualche motivo non sei a conoscenza della piattaforma di trading multi-mercato R Trader, puoi iniziare con le informazioni in questo post.

Posizioni lunghe

Un cliente che ha una posizione lunga aperta nel giorno dell'ex dividendo avrà una somma equivalente al dividendo pagato depositato sul proprio conto. L'operazione si riflette sulla pagina Cronologia - Informazioni sull'account - Correzioni di cassa.

Posizioni corte

Un cliente, che ha una posizione corta aperta nel giorno dell'ex dividendo, avrà una somma equivalente al dividendo pagato prelevato dai propri fondi gratuiti. L'operazione si riflette sulla pagina Cronologia - Informazioni sull'account - Correzioni di cassa.

Procedura per i dividendi

La procedura per i dividendi prevede il deposito / prelievo dal / sul conto alla data ex dividendo, alle ore 3:XNUMX, ora del server. L'operazione si riflette sulla pagina Cronologia.

Per una posizione lunga, l'ammontare del dividendo in contanti sarà:

Dividendo per azione * Volume

where

Volume = Contratti * Dimensione contratto

Per una posizione short, l'ammontare del dividendo in contanti sarà:

(-1) * Dividendo per azione * Volume

where

Volume = Contratti * Dimensione contratto

Scissioni di magazzino

Nel caso di un frazionamento azionario, la necessaria correzione della posizione del cliente si rifletterà nel suo conto di trading in conformità con i parametri di frazionamento.

Procedura divisa

La procedura di suddivisione viene eseguita sul server ogni giorno alle 3:XNUMX ora del server. Questa operazione elimina tutti gli ordini in sospeso attivi (Limit, Stop) sullo stock.

Per tutte le posizioni corte e lunghe aperte, vengono calcolati rispettivamente il prezzo medio ponderato e il volume generale. Si verifica una divisione e vengono impostati un nuovo prezzo e volume. Le informazioni sono assegnate rispettivamente alle posizioni lunghe e corte con volume massimo. Quando vi sono azioni frazionarie in uno scambio, tali azioni vengono eliminate e trasformate in un'operazione di bilanciamento - Correzione di liquidità divisa. Il volume di altre operazioni sullo strumento viene cancellato e trasferito alla cronologia.

Aggiustamento frazionario della quota

Se un evento aziendale si traduce in una posizione frazionaria, la società RoboForex si riserva il diritto di depositare un componente da pagare sul conto del cliente come un'operazione di saldo.

Altre azioni aziendali

Se un titolo viene escluso dall'elenco della borsa, unito, acquisito, messo in gara o distribuito tra gli azionisti, la posizione del cliente verrà chiusa all'ultimo prezzo di mercato.




Commenti

Articolo precedente

Strategia delle tartarughe: il più antico modo di fare trading

Il sistema Turtle presenta regole chiare per entrare e uscire dal mercato, comprensibile per i principianti. È importante rispettarli rigorosamente, nonché con le regole di gestione del mercato, come il rischio dell'1-2% per operazione.

Prossimo articolo

I profitti dagli investimenti nelle aziende farmaceutiche ammontano al cento per cento a causa del coronavirus

Il coronavirus continua a minacciare l'economia mondiale. L'indice S & P500 viene nuovamente scambiato vicino ai minimi recenti: nel momento in cui questo articolo verrà pubblicato, molto probabilmente avrà rotto il livello di supporto a 2,850 USD e continuerà a scendere.