La crisi del coronavirus non ha raggiunto il suo picco

La crisi del coronavirus non ha raggiunto il suo picco

Visualizzazioni: vista 2
Momento della lettura: 6 verbale



È passata una settimana da quando ho pubblicato il mio precedente articolo ma l' S & P 500 l'indice azionario è riuscito a scendere da 2800 al minimo di 2475. Complessivamente, dal 20 febbraio, la riduzione dell'indice S&P 500 è stata del 28%, che rappresenta il calo maggiore dell'indice negli ultimi 10 anni. La situazione attuale può essere facilmente definita una crisi e la sua ragione non è un'economia surriscaldata o una bolla in alcuni settori ma un virus.

Indice azionario S&P 500 - coronavirus

Ad ogni nuova crisi, l'umanità ha appreso i suoi errori e sviluppato le sue strategie in modo tale da evitare gli errori del passato. Tuttavia, questa volta, tutto è passato da uno scenario imprevedibile.

Le compagnie aeree chiedono soldi

Versare denaro nell'economia non sarà di alcun aiuto ora perché i dipendenti non lavorano: spendono i loro risparmi seduti in quarantena. Molte compagnie private non hanno altro da fare che inviare i propri dipendenti a vacanze non retribuite. La situazione è particolarmente grave nel settore del turismo, facendo restringere i viaggi aerei dei passeggeri. Questo, a sua volta, ha interessato le compagnie aeree e la chiusura dei confini tra i paesi è diventata un altro colpo.

In particolare, la scorsa settimana, Donald Trump ha vietato agli europei di venire negli Stati Uniti. Di conseguenza, i velivoli rimangono inattivi ma richiedono manutenzione; i biglietti devono essere rimborsati, ma non ci sono entrate da pagarli. Le circostanze hanno reso una delle più grandi compagnie aeree statunitensi United Airlines Holdings Inc (NYSE: UAL) prendere un prestito urgente per 2 miliardi di dollari per estinguere i suoi debiti correnti.

È sufficiente dare un'occhiata alle classifiche dei maggiori vettori aerei del mondo per vedere quanto sia difficile la situazione.

grafici azionari dei principali vettori aerei del mondo - coronavirus

Inoltre, gli investitori non conoscono ancora i risultati del 1 ° trimestre 2020. Non è escluso che lo stato dovrà salvare alcune compagnie aeree. Donald Trump sta già discutendo con il governo alcune misure a sostegno delle imprese, il che significa che enormi somme di denaro verranno nuovamente riversate nell'economia.

L'Europa continua a riacquistare obbligazioni

In Europa, diciamo, versare denaro nell'economia non si è fermato dall'ultima crisi del 2008, quando è arrivata una nuova crisi. La macchina da stampa per denaro ora deve svegliarsi due volte più rapidamente. Il 12 marzo si è appreso che la BCE aumenterà il programma di riacquisto di attività di 120 miliardi di dollari fino alla fine del 2020. Naturalmente, ciò deve influire sulla coppia EUR / USD: l'euro può raggiungere la parità con il dollaro USA. La cosa peggiore è che nessuno sa quanto durerà il problema del coronavirus.

Le epidemie dell'influenza spagnola

Vorrei fare un'analogia.

Nel 1918 scoppiò un'epidemia della cosiddetta influenza spagnola. La malattia si stava diffondendo rapidamente come il coronavirus. La mortalità ha raggiunto il 15% e le epidemie sono durate 18 mesi. In alcuni paesi, i luoghi pubblici e le scuole sono stati chiusi per un anno intero.

Il coronavirus ha un tasso di mortalità molto più basso ma si diffonde altrettanto rapidamente. Il virus della città di Wuhan si è diffuso in tutto il mondo in tre mesi, il numero dei malati è cresciuto da 1 persona a 169 mila persone. A una tale velocità, il numero degli infetti crescerà di centinaia di migliaia di persone ogni mese, la mortalità del 3% diventerà enorme.

Attualmente, non esiste un vaccino contro il virus. Poiché il tasso di mortalità non è superiore al 3%, il vaccino impiegherà non meno di un anno per svilupparsi, attraverso tutti i test. Se alcuni test vengono saltati, gli effetti collaterali possono danneggiare il paziente più del virus stesso. Tutto sommato, se l'umanità non riesce a fermare il coronavirus, la sua pandemia, uguale a quella dell'influenza spagnola, può durare per più di un anno.

Come combattere il virus?

Ora immagina quanti soldi richiede per mantenere un business per un anno. Quale paese può permetterselo?

Ora il governo sta cercando di tenere sotto controllo la situazione, ma sembra che sia apparsa una crepa in una diga, l'acqua sta perdendo da ogni parte, mentre la gente sta cercando di riparare la crepa.

Sembra che ci sia una soluzione: far crollare la diga e costruirla da zero. Nel nostro caso, questo significa chiudere i confini, fermare il virus e annunciare la quarantena, ma questo ucciderà l'economia. Per quanto possiamo, scegliamo un altro modo, cercando di salvare l'economia e fermare il virus.

È molto difficile dire ciò che è preferibile: salvare la gente o l'economia, perché un collasso dell'economia può comportare carestia. Ad esempio, la Grande Depressione del 1929-1933 portò via la vita di 2 milioni di persone in un solo paese.

Di conseguenza, gli stati ricchi hanno già iniziato a versare denaro nell'economia, mentre gli stati poveri non possono permetterselo, rimandando la quarantena il più a lungo possibile. Ciò consentirà al virus di diffondersi ulteriormente; nel frattempo, il mercato azionario reagirà con una lenta ma costante diminuzione dei prezzi delle azioni anziché con vendite affrettate.

Il coronavirus e la caduta delle scorte

Ora diamo un'occhiata all'intera immagine del mercato.

Il coronavirus sta trascinando verso il basso non solo il turismo, ma tutti i settori dell'economia sono interessati. Nell'immagine seguente, potresti vedere la situazione nelle società che compongono l'S & P 500.

Caduta di S&P 500 - coronavirus

Solo da loro Cabot Oil & Gas Corporation (NYSE: COG) ha dimostrato una redditività positiva entro la fine della settimana. Questa è una compagnia petrolifera indipendente che esplora e sfrutta i giacimenti di petrolio e gas negli Stati Uniti. Le azioni di questa società sono diminuite di prezzo da maggio 2019 e la crisi non ha potuto abbassare il prezzo perché gli investitori che volevano liberarsi di tali azioni lo avevano fatto molto tempo prima.

Che succede in borsa?

È estremamente importante comprendere la situazione del mercato azionario. Ora, gli investitori non aprono posizioni corte per fare soldi. Stanno cercando di togliere il profitto che accumulano da anni.

Inoltre, ci sono hedge funds che hanno milioni di dollari investiti in azioni e la maggior parte ha utilizzato la leva finanziaria per gli acquisti. Di conseguenza, l'attuale calo sta provocando richieste di margine sulle posizioni degli hedge funds che hanno utilizzato la leva finanziaria, il che è uno dei motivi di una forte riduzione dei corsi azionari.

Cosa c'è dopo?

La quarantena è inevitabile; non c'è altro modo per fermare il virus. Gli scienziati hanno avanzato un'ipotesi che il virus perda la sua forza se la temperatura dell'ambiente è superiore a 10 gradi C. È difficile da credere perché il coronavirus si sta diffondendo facilmente in Africa dove la temperatura è molto più alta. Quindi, il virus non scomparirà così presto.

Anche se la quarantena viene introdotta solo nelle scuole e negli asili, questo farà rimanere almeno un genitore a casa. Lavorare da casa non sarà così efficiente perché i bambini richiedono comunque attenzione.

Successivamente, non tutte le aziende possono inviare i propri dipendenti al lavoro da casa. La produzione di beni richiede la presenza di persone. La logistica non può ancora funzionare senza autisti, come nei porti cinesi sovraccarichi dove non c'è nessuno che consegni container. I problemi possono essere enumerati a lungo; tuttavia, è già chiaro che la crisi interesserà tutti. Alla fine, la crescita dell'economia mondiale potrebbe fermarsi.

In tale situazione, il mercato azionario non sarà in grado di crescere. Il reddito delle aziende potrebbe diminuire in modo critico e le società mondiali faranno fatica a rimanere sul mercato, poiché le loro spese per il mantenimento dell'attività sono cresciute parallelamente alle loro dimensioni.

Nel complesso, ci sono buone probabilità che presto vedremo nuove giovani aziende catturare rapidamente la loro quota di mercato.

Riflessioni conclusive

Non abbiate fretta di acquistare azioni in questo momento. La crisi non ha ancora raggiunto l'apice. Il coronavirus ha causato una diminuzione del prezzo delle azioni sul mercato, il che significa che solo una vittoria sul virus cambierà la situazione.

Mi ripeterò dicendo che l'umanità impara sempre la sua lezione da ogni crisi e progetta il suo futuro in modo tale che la crisi non torni. Non ho idea di cosa farà l'Organizzazione mondiale della sanità affinché tali pandemie non si verifichino mai più.

Tuttavia, è facile prevedere cosa faranno i proprietari delle grandi imprese. La situazione attuale dimostra come l'azienda sia ancora dipendente dalla forza umana nella logistica. Ciò significa che la fase successiva sostituirà gli esseri umani sui trasporti, vale a dire che verranno investiti nelle aziende che sviluppano veicoli senza pilota e consegna.

Nella fase successiva, l'azienda proverà a sostituire l'uomo dove ora sembra impossibile. Ciò consentirà di attrarre investimenti estremamente ingenti per lo sviluppo e l'implementazione complessiva dell'intelligenza artificiale in tutte le sfere di attività importanti.

Di conseguenza, il coronavirus accelererà il processo di sviluppo tecnologico dell'umanità.




Commenti

Articolo precedente

Una settimana sul mercato (03/16 - 03/22): sentenza Coronavirus, lotta alle banche centrali

Questo marzo rischia di diventare un mese leggendario per i mercati dei capitali: tutti i movimenti e le tendenze sono definiti dall'unico driver: il coronavirus. Questa settimana non farà eccezione e gli investitori guarderanno di nuovo non le statistiche ma le azioni degli Stati contro il virus.

Prossimo articolo

Come negoziare con l'indicatore OsMA?

OsMA (Moving Average of Oscillator) è un oscillatore basato sulla differenza tra due medie mobili esponenziali e i loro valori normalizzati.