Coronavirus Landed Aircraft. Scorte aeree: vendi solo

Coronavirus Landed Aircraft. Scorte aeree: vendi solo

Visualizzazioni: vista 77
Momento della lettura: 6 verbale



La pandemia di coronavirus ha fatto uno dei più duri successi per l'intero settore dell'aviazione. Le scorte di molte compagnie aeree sono diventate più economiche di oltre il 70%. Ogni investitore è ora in grado di acquistare le azioni di una di quelle società al prezzo più basso possibile.

Tuttavia, ora vale la pena acquistare azioni di compagnie aeree? Quali rischi dovrà affrontare l'investitore?

Tutti sanno che molti paesi hanno già chiuso i propri confini. Il trasporto aereo passeggeri si è ridotto al minimo e l'industria turistica è sull'orlo di un abisso, quindi presto leggeremo le notizie sul fallimento di molte compagnie.

Le compagnie aeree e l'industria turistica sono strettamente collegate, tuttavia, i vettori aerei possono fare soldi con il trasporto merci, e questa è l'opportunità che stanno sfruttando per sopravvivere.

Il coronavirus ha aumentato la domanda di attrezzature mediche, quindi è cresciuta anche la quantità di trasporto aereo di merci dal mercato asiatico. Allo stesso tempo, il costo di un volo cargo è raddoppiato o addirittura triplicato. Diverse settimane fa, la consegna delle merci da Hong Kong all'Europa da parte del Boeing 747 o 777 costava 300,000 USD; un paio di giorni fa, il prezzo ha raggiunto 800,000 USD.

Nel frattempo, affinché gli aerei passeggeri non restassero inattivi, anche le compagnie aeree li adattarono al trasporto merci. La costruzione non consente di smontare i sedili affinché il carico sia ripartito uniformemente, quindi il carico è fissato proprio sui sedili.

Si scopre che le compagnie che si occupano sia del trasporto passeggeri che del trasporto merci potrebbero gestire in qualche modo, mentre quelle che effettuano solo voli passeggeri avranno tempi difficili.

Che cosa è successo con le compagnie aeree dopo l'11 settembre 2001?

La storia mostra che la probabilità di fallimento delle compagnie aeree è molto alta.

Ad esempio, un anno dopo l'atto terroristico dell'11 settembre 2001, United Airlines (NASDAQ: UAL) fallì e 4 anni dopo gli eventi - la United Airlines lo seguì. Per quanto riguarda il flusso di passeggeri, è stato ripristinato solo nel 2004.

Nella nostra situazione, il restauro è estremamente difficile da prevedere poiché nessuno sa quando le pandemie finiranno. Inoltre, la "fine" condizionale sarà seguita da un lento recupero dell'economia e solo allora - da una raffica di voli passeggeri.

Cosa facevano prima le compagnie aeree?

Prima della crisi, il reddito delle compagnie aeree stava crescendo, e così faceva l'avidità degli azionisti e della direzione. Il 90% delle entrate è stato speso per il riacquisto delle azioni e il pagamento dei dividendi, il che era positivo per il prezzo delle azioni. Questo è ciò su cui pazzi tutti e tutti.

Quando la crisi ha colpito, molti non avevano soldi per risolvere i problemi dei tempi difficili, quindi le compagnie aeree hanno corso al governo degli Stati Uniti, chiedendo soldi.

Sono passati due mesi dal momento in cui i paesi hanno iniziato a chiudere i confini, ma è già chiaro che molte aziende non riusciranno a sopravvivere a maggio senza l'aiuto delle autorità.

Cosa comporterà l'aiuto del governo?

Il 14 aprile 2020, 10 compagnie aeree hanno chiesto aiuto al governo degli Stati Uniti per un importo di 25 miliardi di dollari. Con questo aiuto, i loro debiti aumenteranno e assumeranno nuovi impegni.

Fino a settembre 2020, le compagnie aeree che ricevono l'aiuto dovranno soddisfare le seguenti esigenze:

  1. Risparmia il 90% dei posti di lavoro;
  2. Smettere di riacquistare azioni e pagare dividendi (non contare sui dividendi da ora in poi);
  3. Restituisci il 30% della somma ricevuta.

Da dove ottenere soldi? Chi potrebbe essere interessato?

Quindi, emerge una domanda: dove troveranno i soldi se il flusso di passeggeri non ripristina?

La risposta è semplice Se non ci sono passeggeri, gli aerei sono inattivi. Quindi, le aziende inizieranno a vendere aeroplani. United Airlines ha già messo in vendita 22 Boeings. In prima persona, questo influenzerà Boeing (NYSE: BA): i suoi ordini sono già diminuiti del 7% nel primo trimestre del 2020.

Inoltre, le società di leasing ne soffriranno. Molte compagnie aeree usano i loro servizi invece di acquistare aeroplani e le società di leasing ricevono la loro percentuale. L'aumento dell'offerta di mercato degli aeroplani usati farà sì che le società di leasing riducano il tasso per mantenere attraenti i loro servizi o acquistare aeroplani dal mercato per ridurre l'offerta, il che influirà automaticamente sul loro reddito.

Le scorte dell'americano Air Lease Corporation (NYSE: AL) sono già scesi di oltre il 50% e, a giudicare dal grafico dei corsi azionari, questo non è ancora il fondo: il Triangolo significa un ulteriore calo.

Analisi dei prezzi delle azioni di American Air Lease Corporation (NYSE: AL)
Analisi dei prezzi delle azioni di American Air Lease Corporation (NYSE: AL)

Alla fine, gli investitori inizieranno a cercare le società che pagheranno ancora dividendi, quindi la domanda per gli stock delle compagnie aeree diminuirà. In questa situazione, è quasi impossibile fare soldi sulla crescita del prezzo delle azioni.

Cosa succede se una società non riesce a saldare i debiti?

Prima della crisi, le società avevano i loro debiti e ora aumenteranno solo.

Dare un'occhiata a Delta Air Lines, Inc. (NYSE: DAL). Il 22 aprile ha presentato i suoi risultati finanziari per il primo trimestre del 2020. L'utile netto è passato da 1.09 miliardi di dollari nel trimestre precedente a -534 milioni di dollari, vale a dire che la società ha perso terreno.

Per gestire questa situazione in qualche modo, la prima opzione per la gestione sarà la presentazione di una domanda di fallimento. Per i datori di lavoro, questo non significa perdere i posti di lavoro, la maggior parte di essi sarà preservata, la società sarà libera dai suoi debiti.

Opzione numero due: la società in difficoltà verrà unita da una più grande. Questo è quello che è successo dopo l'11 settembre. 9 grandi compagnie aeree sono state unite in 4 che ora controllano l'80% del mercato statunitense. Queste aziende sono:

  1. American Airlines Group Inc. (NASDAQ: AAL)
  2. United Airlines Holdings, Inc. (NASDAQ: UAL)
  3. Delta Air Lines, Inc. (NYSE: DAL)
  4. Southwest Airlines Co. (NYSE: LUV).

Il restante 20% del mercato è distribuito tra compagnie aeree più piccole, come ad esempio Spirit Airlines, Inc. (NYSE: SALVA), le cui scorte sono diminuite del 74%, JetBlue Airways Corporation (NASDAQ: JBLU), quali titoli sono diminuiti del 64% e Allegiant Travel Company (NASDAQ: ALGT), le cui scorte sono diminuite del 62%.

Come rilevare un'azienda debole?

È arrivata la stagione dei rapporti: le aziende presentano i loro risultati finanziari per il primo trimestre del 2020. Il punto chiave è se la società è riuscita a rimanere redditizia, ovvero guardare al suo utile netto.

La mancanza di un profitto significa che la società non può né sviluppare né riacquistare azioni o pagare dividendi. Tutto ciò che può fare è cercare crediti per supportare la propria attività e aumentare i propri debiti. Tali società devono essere evitate, soprattutto al giorno d'oggi.

L'analisi tecnologica conferma la debolezza degli stock?

Se il background fondamentale di un'azienda è molto negativo, l'analisi tecnica può confermare un'ulteriore caduta delle sue azioni o, viceversa, dimostrare le prospettive di crescita, il che significa un'interpretazione errata della situazione attuale.

Nel nostro caso, l'analisi tecnologica degli stock delle 4 maggiori compagnie aeree statunitensi sembra negativa. Ci sono triangoli nelle classifiche, che promettono un ulteriore calo del prezzo delle azioni.

Prezzo delle azioni delle 4 maggiori compagnie aeree statunitensi: American Airlines Group Inc. (NASDAQ: AAL), United Airlines Holdings, Inc. (NASDAQ: UAL), Delta Air Lines, Inc. (NYSE: DAL), Southwest Airlines Co. (NYSE : LUV).
Stock delle 4 maggiori compagnie aeree statunitensi

Negli stock di società più piccole, il quadro è simile. Inoltre, i documenti di Spirit Airlines e Allegiant Travel Company hanno già spezzato il confine inferiore della Triangoli, segnalando un'ulteriore caduta.

Prezzo delle azioni delle 4 maggiori compagnie aeree statunitensi: American Airlines Group Inc. (NASDAQ: AAL), United Airlines Holdings, Inc. (NASDAQ: UAL), Delta Air Lines, Inc. (NYSE: DAL), Southwest Airlines Co. (NYSE : LUV).
Stock delle 4 maggiori compagnie aeree statunitensi

Warren Buffet ha iniziato a vendere azioni di Delta Air Lines

All'inizio di aprile, Warren Buffett ha iniziato a sbarazzarsi delle azioni Delta Air Lines, vendendole per 314 milioni di dollari. In precedenza, la quota di Buffett nella società aveva raggiunto l'11%, il che obbligava il fondo a fornire tutte le informazioni sulle negoziazioni con questa società. Ora, la quota è scesa al di sotto del 10%, liberando il fondo dall'impegno. Di conseguenza, Buffett potrebbe continuare a ridurre la sua quota nella società, e lo sapremo solo tre mesi dopo dalla restituzione del fondo Berkshire Hathway.

Tuttavia, ora, un'altra cosa è diventata importante. Warren Buffett è un investitore a lungo termine e tali investitori usano il calo dei prezzi delle azioni come un'opportunità unica per aumentare la propria quota nella società. Il fatto che Buffett stia vendendo le sue azioni significa che è sicuro dello scenario negativo.

Linea di fondo

Non cercare di afferrare il fondo, questo è troppo rischioso e costoso. Se qualcosa costa poco, non è sempre necessario acquistarlo. Le azioni delle compagnie aeree sono ora a buon mercato, ma ciò non è dovuto al fatto che gli investitori hanno paura e si ritirano in contanti, ma a causa di gravi problemi nella filiale. Le due crisi precedenti che hanno colpito la filiale hanno portato solo indirettamente a fallimenti e fusioni di alcune società. L'attuale crisi ha colpito le compagnie aeree più di altre e, per alcune compagnie, si concluderà con un fallimento.

Investire in azioni americane con RoboForex a condizioni vantaggiose! Le azioni reali possono essere negoziate sulla piattaforma R Trader da $ 0.0045 per azione, con una commissione di negoziazione minima di $ 0.25. Puoi anche provare le tue abilità di trading nel Piattaforma R Trader su un account demo, registrati su RoboForex.com e aprire un conto di trading.




Commenti

Articolo precedente

BF Scalper Expert Advisor: un buon scalper è uno scalper stabile

Oggi esamineremo, analizzeremo e testeremo un interessante consulente esperto di scalping chiamato BF Scalper.

Prossimo articolo

Definizione dello stato del mercato e possibili inversioni con l'indicatore DeMarker

In questa recensione, conosceremo l'indicatore DeMarker. È stato creato per il trading di borsa da un famoso trader e dal guru dell'analisi tecnologica Thomas DeMark.