Nikola Attacking Tesla: analisi settimanale delle scorte

Nikola Attacking Tesla: analisi settimanale delle scorte

Visualizzazioni: vista 998
Momento della lettura: 6 verbale



La concorrenza si è sempre dimostrata buona per l'umanità. Più rivalità c'è in una sfera, più rapidamente si sviluppa; di conseguenza, il consumatore ottiene beni di alta qualità a prezzi accettabili. Oggi parlerò di auto elettriche, titoli Tesla e di come la rivalità faccia ridurre i produttori di autoveicoli in termini di preparazione per la produzione in serie.

Fino a poco tempo fa, le auto elettriche erano per lo più associate Tesla (NASDAQ: TSLA); tuttavia, negli ultimi cinque anni, la concorrenza in questo mercato è aumentata in modo significativo. È diventato chiaro perché Elon Musk si è affrettato così tanto per aumentare la capacità produttiva dei suoi impianti.

Tesla: contando sul fallimento

Per molto tempo, Tesla è rimasta un'azienda in perdita perché tutto il reddito è stato speso per aumentare le capacità di produzione e nuove ricerche. La società aveva molti concorrenti sul mercato azionario. I venditori allo scoperto stavano aspettando il suo fallimento e hanno cercato di fare soldi sulla caduta delle azioni Tesla. Tuttavia, le perdite di tali operatori continuavano a crescere e alla fine ammontavano a 5 miliardi di dollari.

In effetti, la società non generò profitti e aveva enormi debiti che faticava a servire; logicamente parlando, le azioni di tale società valgono solo la vendita; tuttavia, questa volta le cose sono andate diversamente.

Utilizzando solo il suo carisma e la fiducia degli investitori, Elon Musk ha sostenuto la società e l'ha portata al primo trimestre redditizio nel 2016, quindi nel 2018 e nel 2019, il che significa che la società sta iniziando a generare un utile netto stabile.

Piante di Tesla

Attualmente Tesla ha stabilimenti negli Stati Uniti, in Cina e ne sta costruendo un altro in Germania; in altre parole, sta diventando un produttore mondiale di auto che può competere con giganti come General Motors (NYSE: GM), Ford Motor Company (NYSE: F), eccetera.

Perché ho detto, "può competere"? Il fatto è che Tesla sta affrontando diversi ostacoli, che diventano sempre più numerosi ogni mese.

In primo luogo, le principali case automobilistiche hanno iniziato a investire nello sviluppo delle proprie auto elettriche e molte aziende hanno già organizzato la produzione in serie. Nessuno può competere con l'auto Tesla, per ora, tuttavia, le società hanno già capacità di produzione, su cui Tesla deve spendere soldi.

Quindi, i grandi produttori di auto devono solo usare le loro capacità per produrre auto elettriche, e questo è tutto. Basteranno facilmente la domanda, che ora è un problema per la compagnia di Musk.

Un killer di Tesla dalla Cina: NIO

Il secondo ostacolo per Tesla sono le nuove società che sviluppano e producono auto elettriche e sono già in competizione con Tesla. In particolare, sto parlando di una società cinese NIO, i cui titoli sono scesi a quasi 1 USD ciascuno dopo l'IPO.

Grafico dei prezzi delle azioni NIO
Grafico dei prezzi delle azioni NIO

Il motivo di tale declino è stato il rifiuto da parte del management di costruire le proprie capacità produttive, che gli investitori speravano tanto. Tuttavia, la società ha cambiato la sua tattica. Stanno cercando finanziamenti di 1.4 miliardi di dollari per costruire le proprie capacità per la produzione di auto elettriche.

A giugno, la società ha registrato la crescita delle vendite di auto elettriche e ha deciso di attrarre investimenti attraverso il collocamento secondario di 60 milioni di azioni. Tuttavia, la domanda era così elevata che la società aumentò l'offerta a 72 milioni di azioni e attirò 428 milioni di dollari.

NIO offre una garanzia a vita per ogni auto elettrica; inoltre, ha fatto qualcosa che Tesla non ha ancora escogitato. Hanno costruito una rete di stazioni per la sostituzione rapida della batteria. Tesla si è limitata dai caricabatterie rapidi Supercharger. A giudicare dagli ultimi eventi, gli analisti di Goldman Sachs hanno aumentato il rating delle azioni NIO da neutrale a "acquisto".

General Motors ha perso contro Tesla

General Motors è anche duro con i tacchi di Tesla. La società ha ridotto il numero di impianti in tutto il mondo, ottimizzato le sue spese e rassegnato le dimissioni alla ricerca nel settore delle auto elettriche. GM ora sta producendo in serie una Chevrolet Bolt EV piuttosto popolare. Il direttore generale di GM ha dichiarato che saranno più veloci di Tesla a inventare una batteria che dura 1 milione di miglia.

Tuttavia, in questa competizione, GM deve ammettere una perdita.

Un accumulatore che vive 16 anni

A maggio, Musk ha affermato che un mese dopo Tesla avrebbe sorpreso gli investitori con ciò che avevano inventato insieme a un produttore cinese di batterie. Alla fine di giugno, un produttore cinese di accumulatori Tecnologia Amperex contemporanea ha annunciato di essere riuscito a creare una batteria che dura 16 anni e 1.2 milioni di miglia (2 milioni di chilometri).

Attualmente, i produttori di automobili garantiscono la durata delle batterie per 3-8 anni e 60,000 a 150,000 miglia. Con tali batterie, le auto elettriche diventeranno serie rivali delle auto con motore a combustione la cui risorsa raggiunge solo 0.6 milioni di miglia.

Azioni Tesla che superano i 1,000 USD

A questa notizia, i titoli Tesla hanno rinnovato i massimi storici e sono saliti di oltre 1000 USD per azione.

Grafico dei prezzi delle azioni Tesla
Grafico dei prezzi delle azioni Tesla

Produzione in serie di Semi di Tesla

Tuttavia, gli investitori avevano un motivo in più per l'ottimismo. Il 10 giugno, le informazioni sul prossimo lancio della produzione seriale di Tesla Semi sono trapelate su Internet. Il lancio era stato precedentemente rinviato al 2021. Ciò ha anche stimolato l'acquisto di titoli Tesla.

Nikola Corporation

In realtà, questo era uno schema astuto con cui Musk ha cercato di attirare l'attenzione di un'altra società che è pronta a portare il suo camion elettrico sul mercato.

Questa compagnia poco conosciuta si chiama Nikola Corp. (NASDAQ: NKLA) dopo Nikola Tesla (immagino, il giorno in cui Nikola e Tesla si fonderanno, il famoso fisico risorgerà).

Causa Nikola contro Tesla

Nikola Corp. è stata fondata nel 2014. Sviluppa e produce camion ibridi. Elon Musk conosce questa compagnia quando ha dovuto affrontare una causa per 2 milioni di dollari: Nikola ha accusato Tesla di aver rubato il design brevettato del suo camion.

Devo ammettere che i due disegni sembrano simili.

Tesla Semi e Nikola One progetti di design
Tesla Semi e Nikola One progetti di design

Tuttavia, non abbastanza simile per vincere il caso. La causa fu probabilmente il modo di Nikola di attirare l'attenzione sui loro camion, e ci riuscirono.

Per tua informazione, i camion Nikola One potrebbero essere prenotati dal 1 ° dicembre 2016, mentre Tesla Semi divenne disponibile solo un anno dopo. Nikola ha in programma di lanciare le vendite di Nikola One nel 2012, prima dell'inizio delle vendite di Tesla Semi. Ecco perché Elon Musk sta cercando di accelerare la preparazione per la produzione e la vendita in serie di Semi di Tesla.

Nikola si unisce a VectolQ Acquisition Corp.

La competizione con Tesla è dura per Nikola, hanno scale abbastanza diverse; tuttavia, a marzo, la direzione di Nikola ha annunciato che si stavano fondendo con una società simile che produceva auto elettriche chiamate VectolQ Acquisition Corp. (NASDAQ: VTIQ). Quest'ultimo è gestito dall'ex direttore generale del GM Steve Girsky.

Alla fine, la società fusa è stata registrata sulla borsa NASDAQ con il ticker NKLA, e le sue azioni sono state messe in vendita il 4 giugno.

Grafico dei prezzi delle azioni Nikola Corp.
Grafico dei prezzi delle azioni Nikola Corp.

Il 9 giugno il loro prezzo era triplicato, mentre la capitalizzazione di mercato della società aveva raggiunto i 28 miliardi di dollari, il che è paragonabile alla capitalizzazione di Ford Motor Company.

Le azioni Tesla rimangono forti

La rivalità aumenta ogni mese e Elon Musk non ha diritto a un errore. Tuttavia, sarebbe troppo rischioso contare sulla sua perdita. Il vantaggio di Musk è che SpaceX sviluppa la tecnologia spaziale. Una parte degli sviluppi di SpaceX può essere utilizzata da Tesla, che riduce le spese di ricerca in un'azienda. Inoltre, i maggiori fondi mondiali che gestiscono miliardi di dollari, investono la maggior parte dei loro portafogli in Tesla. Sto parlando di fondi come BAILLIE GIFFORD & CO, CAPITAL WORLD INVESTORS, VANGUARD GROUP INC., BLACKROCK INC., JPMORGAN CHASE & CO.

Linea di fondo

All'inizio degli anni 2000, c'era una domanda crescente per le scorte di società che lavorano su Internet. L'agitazione si è conclusa con una bolla e una cosiddetta crisi delle dotcom. Poi è iniziata l'era delle aziende tecnologiche e ci stiamo vivendo. Tra tutte le aziende tecnologiche, quelle che producono auto elettriche sono le più importanti.

Pertanto, potremmo concludere che stiamo assistendo all'avvio della crescita della domanda per le scorte delle società che elettrificano il trasporto. Le azioni Tesla forniscono un brillante esempio di ciò che potrebbe accadere alle azioni di un'azienda in perdita che produce auto elettriche. È piuttosto rischioso investire in Tesla ai massimi storici; invece, guarda più da vicino i suoi rivali. I loro prezzi sono attualmente disponibili per molti investitori.

Tuttavia, tieni presente che non esiste ancora un vaccino contro il coronavirus, la situazione potrebbe peggiorare in autunno. Sii vigile e non superare mai i limiti di rischio quando acquisti azioni, usa meglio la leva finanziaria 1: 1 per investimenti a lungo termine.




Commenti

Articolo precedente

Aumentare il deposito con Bunny: test del consulente esperto

Oggi faremo conoscenza con un robot commerciale che è pensato per piccoli depositi di avviamento, ma viene negoziato molto più velocemente e con un rischio maggiore rispetto, per esempio, a Piplaser. Il consulente esperto Bunny è un appartamento di trading più scalabile; utilizza la stessa tecnica di media del metodo Martingale.

Prossimo articolo

Come impostare e utilizzare l'indicatore di accumulo / distribuzione?

Oggi ti farò conoscere l'indicatore di accumulazione / distribuzione (A / D). Secondo l'idea dell'autore, deve definire e confrontare i volumi di acquisto e vendita dell'asset.