Per iniziare a fare trading di azioni, hai bisogno del tuo strumento principale: un conto di trading. Puoi aprirlo presso un broker o una banca. Tuttavia, come scegliere l'azienda giusta e affidabile se sei completamente nuovo sul mercato?

Abbiamo creato una lista di controllo per te.

Lista di controllo per la scelta di un broker

1.Assicurati che l'organizzazione finanziaria disponga della licenza. Puoi facilmente trovare tutti i documenti sul sito ufficiale dell'azienda.

2. Verificare da quanto tempo un'azienda opera sul mercato. Non è un segreto che più lungo è questo periodo, più affidabile diventa un'azienda. Scegli broker che abbiano almeno 5 anni o, meglio ancora, 10 anni "vecchi".

3. Controlla le condizioni di trading. Sei interessato a quanto segue:

  • Commissioni per il deposito e il prelievo di denaro: se sono alte o basse.
  • Commissioni per il trading di azioni: ovviamente, più è basso, meglio è.
  • Il numero e i tipi di strumenti disponibili: se un broker consente di negoziare solo azioni di classe premium, come Tesla o Google, potresti semplicemente essere a corto di soldi per investire in essi. La diversità è la chiave qui.

4. Controlla un broker sugli aggregatori e sui rating. Di solito, forniscono tutte le informazioni sopra menzionate e il feedback di altri trader che potrebbero aiutarti a prendere una decisione.

Non appena hai scelto un partner finanziario, apri un conto di trading lì.

Come definire l'ammontare degli investimenti?

Come definire l'ammontare degli investimenti?

Ora devi decidere quanto investire in azioni.

Da un lato, la risposta a questa domanda sembra semplice: investi quanto puoi permetterti di perdere. Questo è l'approccio più razionale.

Maggiore è il tuo investimento, maggiore è il tuo potenziale profitto, ma maggiori sono i rischi. Non esiste un numero magico adatto a tutti i trader del mondo.

Inoltre, considera il volume del tuo investimento (o quante azioni acquisti) e il prezzo di un asset (ovvero il prezzo di 1 azione). Inoltre, tieni presente che alcuni broker impostano un investimento minimo per il trading di azioni che può essere praticamente qualsiasi somma desideri.

Adesso decidiamo su cosa investire o su quali strumenti scegliere.

Che tipo di strumenti scegliere per investire?

Qui discuteremo non solo delle azioni di società separate, ma dei tipi di attività. Il fatto è che:

  • Le azioni delle società comprendono indici azionari in cui puoi anche investire.
  • Puoi negoziare azioni tramite CFD.
  • Inoltre, ci sono ETF o fondi negoziati in borsa.

Qui ci sono più dettagli.

  • Indici. In parole semplici, un indice è un insieme di azioni. Ad esempio, un popolare indice Dow Jones (devi averne sentito parlare) è composto da 30 società più grandi negoziate nelle borse statunitensi. Tieni presente che gli indici non vengono mai scambiati come sono, i trader gestiscono i loro derivati, come i CFD.
  • A CFD sta per un contratto per differenza. La differenza sta nei prezzi delle azioni: quello a cui acquisti un CFD e quello a cui lo vendi. Ci sono CFD su indici, azioni, metalli e così via. La principale differenza tra il trading di asset "reali" e CFD è nell'opportunità di utilizzare la leva.
  • Quanto a ETF (Exchange Traded Fund), sono, in generale, insiemi di azioni scambiate come un unico strumento. Ci sono ETF per gli indici, che copiano gli indici azionari; ETF sulle materie prime, che uniscono determinati beni, ad esempio, metalli preziosi; ETF di filiale, unendo le azioni di un settore e di altri. Un ETF è uno strumento abbastanza nuovo che sta guadagnando popolarità.

Per riassumere: nel passaggio tre, scegli il tuo strumento per investire in azioni.

Se scegli i CFD, avrai accesso a una leva maggiore e sarai in grado di aprire posizioni di acquisto e vendita. Maggiori informazioni su cosa sia la leva finanziaria e su come fare trading con la leva puoi ottenere dal nostro post precedente.

Inoltre, puoi scegliere i classici investimenti in azioni: in questo caso, il tuo investimento iniziale sarà maggiore ma il tuo rischio un po 'minore.

Un'altra opzione è il trading di ETF. Se sei interessato a investire in un determinato settore dell'economia o in un indice azionario, gli ETF saranno la scelta perfetta per te.

Che cosa abbiamo imparato?

1. Scegli il tuo broker.
2. Decidere su una somma di investimento conveniente.
3. Scegli il tuo strumento di trading.

Tutto ok. Abbiamo terminato con la parte teorica e ora passiamo alla parte di analisi, dove vi parleremo dei titoli più promettenti su cui investire nel 2021.

In che modo un investitore principiante può scegliere le azioni per investire?

In che modo un investitore principiante può scegliere le azioni per investire?

Dobbiamo scoprire le azioni di quali società o quali settori dell'economia hanno maggiori probabilità di crescere all'inizio del 2021. Analizziamo la situazione del mercato.

Possiamo descrivere il 2020 in una sola parola: coronavirus. È diventato il motore dell'economia, spingendo al ribasso alcune società e spingendone altre verso l'alto.

Chi sono gli outsider e chi - i leader del 2020?

Inizieremo con i primi.

Outsider 2020

Coloro che hanno subito le maggiori perdite nel 2020 sono il settore petrolifero e del gas, le compagnie aeree e il turismo. C'è stato un momento in cui il settore sanitario si è unito a loro, con la sua redditività negativa.

Se i problemi dei primi tre settori sono in superficie, i problemi delle aziende farmaceutiche sono meno evidenti. L'anno è iniziato in modo abbastanza vigoroso per loro: i governi hanno pagato per lo sviluppo del vaccino, gli investitori erano entusiasti e il settore è cresciuto del 32% in primavera. Ma poi qualcosa è andato storto.

All'inizio dell'anno, tutti coloro che volevano lavorare al vaccino hanno ricevuto i soldi. Ora gli investitori sono diventati più esigenti, mentre alcuni hanno perso l'interesse per questa storia per sempre. Inoltre, i farmaci di alcune aziende si sono rivelati inefficienti nelle prime fasi dei test e lo sviluppo del vaccino nel complesso è risultato essere più difficile di quanto sembrasse all'inizio dell'anno. Questa è la ragione principale del crollo generale del settore.

Tuttavia, l'invenzione del vaccino può far salire alle stelle il prezzo delle azioni di un'azienda.

Basta guardare come ha reagito il mercato alla notizia del vaccino di Pfizer all'inizio di novembre: le azioni sono schizzate alle stelle da 36 a 41 dollari in quasi un giorno. Tuttavia, ha iniziato a diminuire di nuovo a 36 in una volta.

La crescita del prezzo delle azioni è stata puramente emotiva. E fino a quando i grandi investitori non si uniranno, tali oscillazioni saranno inevitabili dopo ogni notizia positiva.

Inoltre, ci sono molte aziende che lavorano al vaccino. Perché indovinare quale risulterà il più efficiente? È più logico investire nelle società le cui azioni cresceranno comunque, indipendentemente da chi introduce il vaccino.

Ecco perché escludiamo il settore farmaceutico dal nostro piano di investimenti per il 2021.

Diamo ora uno sguardo a chi è riuscito a crescere nella seconda metà del 2020.

Leader 2020

Il primo settore che menzioneremo è quello delle energie rinnovabili. La domanda di petrolio è diminuita, mentre è aumentato l'interesse per l'ecologia e le fonti energetiche alternative.

Energia verde

NextEra Energy. Le sue scorte sono cresciute di oltre il 20% da metà estate. Un altro esempio fortunato è Duke Energy Corporation. Le sue azioni hanno registrato una crescita del 17% durante lo stesso periodo. Nel complesso, il settore sta crescendo a passi da gigante: basta guardare gli ETF che includono tali società. Molti di loro sono cresciuti del 200-300% dalla primavera.

È improbabile che la tendenza si fermi. Perché? Il petrolio è sotto pressione non solo economicamente ma anche politicamente e socialmente. Le feste ecologiche che vincono in tutto il mondo ne sono la prova. Qual è l'alternativa al petrolio? Hai capito bene: l'energia rinnovabile.

Non possiamo aspettarci, tuttavia, che l'umanità scambi l'energia sporca con una pulita dall'oggi al domani, ma ci sono sicuramente prove dell'inizio di questo cambiamento.

Veicoli elettrici

Di pari passo con l'ecologia va il settore delle auto elettriche e dei loro accessori. Il principale attore in questo campo è Elon Mask e la sua compagnia Tesla, ovviamente.

Altre star di questo settore sono:

  • Il prodigio cinese NIO, le cui scorte sono cresciute del 340% e continuano a crescere.
  • General Motors che ha praticamente acquistato Nikola e negozia ai massimi di 5 anni.
  • Inoltre, il gruppo Workhorse, gli americani che producono furgoni elettrici con una crescita del 90% dei prezzi delle azioni.

Il piano di tutti i giocatori qui è quello di produrre più auto elettriche, diminuendone gradualmente il prezzo per renderle disponibili a tutti. Più potenziali consumatori, più soldi per i produttori.

Il settore sta crescendo attivamente, quindi lo aggiungeremo anche al nostro piano di investimenti.

Settore dei servizi di comunicazione

Ultimo ma non meno importante, il settore dei servizi di comunicazione che ha mostrato una redditività del 5% nella seconda metà del 2020. Comprende Alphabet (noto a tutti come Google), Facebook, Netflix, Zoom e altri. Le azioni di tutte queste società sono scambiate ai massimi storici.

Questo è il settore che, a differenza degli altri, ha beneficiato della crisi della corona. Molte aziende mandavano i propri dipendenti a lavorare da casa e dovevano acquistare i prodotti corrispondenti: software per videochiamate, archivi cloud, software per la gestione del prodotto, ecc.

Al giorno d'oggi molte grandi entità prevedono di continuare a lavorare da remoto anche quando la crisi sarà finita. Ciò fornisce al settore della comunicazione un futuro luminoso e redditizio.

Quindi, è il terzo della nostra lista.

sommario

Quindi ora abbiamo il nostro piano di investimenti per il 2021! È composto da aziende dei settori delle energie rinnovabili, dei veicoli elettrici e dei servizi di comunicazione.

Quali aziende includeresti nell'elenco? Condividi i tuoi pensieri nei commenti in basso!

Investire in azioni americane con RoboForex a condizioni vantaggiose! Le azioni reali possono essere negoziate sulla piattaforma R StocksTrader a partire da $ 0.0045 per azione, con una commissione minima di negoziazione di $ 0.25. Puoi anche provare le tue abilità di trading nel Piattaforma R StocksTrader su un account demo, registrati su RoboForex.com e aprire un conto di trading.


Il materiale è preparato da

Editor in Chief presso R Blog.