Ed ecco i risultati dell'anno, amici! Ti abbiamo onestamente avvertito di loro nell'articolo precedente. Quindi prenditi qualche minuto dalle tue preghiere per una fine anticipata del 2020 e dai un'occhiata alla nostra selezione di eventi che riteniamo siano stati i più significativi.

1. COVID-19 pandemia e quarantena (sorpreso, eh?)

Forse non c'è argomento più fastidioso e doloroso di questo. Tuttavia, nel 2020, il mondo intero è stato costretto a giocare a regole crudeli dettate dall'infezione da coronavirus. Al momento della stesura di questo documento, sono stati registrati 82 milioni di casi di malattia in tutto il mondo, 46.3 milioni di casi di guarigione e 1.79 milioni di decessi.

Tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo il mercato azionario è crollato. Queste sono state le peggiori settimane di negoziazione dalla crisi finanziaria del 2007-2008. Il 9 marzo è già passato alla storia degli scambi come "Black Monday", il 12 marzo - come "Black Thursday". Nessuno ha nemmeno provato a nominare tutti i giorni seguenti di una caduta inconsolabile e senza compromessi.

Gli indici hanno toccato il minimo il 18-23 marzo. Confrontiamo gli indicatori di quei giorni con le statistiche di inizio anno. Il quadro emerge come segue: il Dow Jones Industrial Average è sceso del 35.6%, lo S&P 500 del 31.3%, il Nasdaq 100 del 21.2%, lo Stoxx Europe 600 del 33%, Kospi - 7%, Shanghai Composite - 31.8%, Hang Seng - 13.4%, Nikkei 24 - 225%, S & P / ASX 28.7 - 200%.

Il COVID-19 e le misure di quarantena hanno colpito settori dell'economia globale come il trasporto aereo, terrestre, marittimo di passeggeri e merci, gli hotel e le terme, l'intrattenimento, il petrolio e l'industria pesante.

Ma possiamo chiamare il settore tecnologico il principale beneficiario della pandemia. La migliore prova di ciò saranno le statistiche di crescita delle citazioni delle società IT. Dall'inizio dell'anno, il prezzo di Apple è aumentato dell'85% e la sua capitalizzazione ha raggiunto i 2.3 trilioni di dollari, Amazon è cresciuta del 79.9%, Microsoft del 42.2%, Facebook del 35.4% e Alphabet del 31.2%.

Abbiamo anche voluto sottolineare la crescita delle azioni di Zoom Video Communications del 430% e di Netflix del 64.2%. Al momento della stesura di questo documento, la capitalizzazione delle società era rispettivamente di $ 101.2 miliardi e $ 234.5 miliardi. Questo per quanto riguarda i piaceri della quarantena e del lavoro da remoto.

2. Audizioni antitrust

Dato che abbiamo già toccato i maggiori rappresentanti del settore tecnologico, è giusto dire che non tutto è andato per il meglio per loro nel 2020. Il problema principale sono state le cause legali e le indagini antitrust.

Solo Alphabet, la società madre di Google, è stata citata in giudizio tre volte durante l'anno. Il 20 ottobre, il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti e 11 stati hanno accusato il gigante IT di creare un monopolio sul mercato dei browser. I querelanti chiedono la vendita di Chrome. Il 16 dicembre, 10 stati hanno accusato Google di monopolizzare il mercato della pubblicità online. Il 17 dicembre, 38 stati sono andati in tribunale, accusando la società di monopolio in una ricerca online.

Facebook è anche coinvolto in una delle cause sopra elencate. I pubblici ministeri affermano che la società di Mark Zuckerberg è entrata in una cospirazione illegale con Alphabet. Il social network mancava già di contenzioso. Il 9 dicembre, la Federal Trade Commission degli Stati Uniti, insieme a 46 stati, ha accusato Facebook di sopprimere la concorrenza leale e ha insistito per vendere Instagram e WhatsApp.

Ricordiamo anche l'incontro di ottobre dei leader di Facebook, Twitter e Alphabet con i rappresentanti della commissione per il commercio del Senato degli Stati Uniti. Quel giorno, le società IT sono diminuite di oltre $ 100 miliardi.

A novembre, Apple ha accettato di pagare a 34 Stati e al Distretto di Columbia 113 milioni di dollari per risolvere le accuse di abuso dei consumatori. Stiamo parlando delle audizioni sul deliberato rallentamento dei vecchi modelli di smartphone del produttore. Prima di allora, la società ha già pagato 500 milioni di dollari.

Non dimentichiamo che per la stessa manovra, Apple è stata multata da regolatori di altri paesi. Ad esempio, per 25 milioni di euro in Francia nel febbraio 2020.

3. Vaccini contro COVID-19

Le aziende farmaceutiche e biotecnologiche possono essere tranquillamente attribuite al numero di organizzazioni per le quali l'anno in uscita ha avuto successo. Tra questi, quelli che hanno sviluppato i vaccini anti-COVID brillano di più.

Dal crollo primaverile del mercato azionario, le azioni Pfizer e BioNTech sono aumentate di prezzo rispettivamente del 30% e del 160%. Le azioni Moderna sono aumentate di oltre il 419%, Johnson & Johnson - 39%, AstraZeneca - 32%, Sanofi - 27%.

4. Inclusione di azioni Tesla nell'indice S&P 500

Il 16 novembre, S&P Global Inc. ha pubblicato un comunicato stampa sul proprio sito web che il 21 dicembre le azioni Tesla sarebbero entrate nell'indice S&P 500. Il giorno successivo, le azioni del produttore americano di auto elettriche sono aumentate dell'8.21%, da $ 408.09 a $ 441.61.

Se parliamo dei cambiamenti avvenuti nel corso dell'anno con le quotazioni dell'azienda di Elon Musk, vale la pena notare che sono aumentate di quasi il 703%. Al momento della stesura di questo documento, la capitalizzazione di Tesla era di $ 631.29 miliardi. In confronto, le capitalizzazioni di Toyota Motor e Volkswagen AG raggiungono rispettivamente $ 251.97 miliardi e € 85.65 miliardi.

5. Epico finale della Brexit

A gennaio, la Camera dei Comuni ha approvato una legge per separare il Regno Unito dall'Unione europea. Inoltre, il documento è stato firmato dalla regina Elisabetta II di Gran Bretagna, dal primo ministro Boris Johnson, dal capo del Consiglio europeo Charles Michel e dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Dopo di che, le parti iniziarono infiniti tentativi di concordare un accordo commerciale, determinando le loro future relazioni economiche. Questa storia si è trascinata per un anno intero e l'accordo è stato firmato solo il 24 dicembre, una settimana prima della scadenza. I rappresentanti dell'UE e del Regno Unito hanno espresso la loro soddisfazione per la versione finale del documento.

"Abbiamo ripreso il controllo del nostro denaro, dei confini, delle leggi, del commercio e delle nostre acque di pesca", ha affermato Boris Johnson.

"Proteggere i nostri interessi era la nostra priorità assoluta durante i negoziati e sono lieto di affermare che siamo stati in grado di garantirlo", ha detto Charles Michel.

Riassumendo

Pandemia, quarantena, vaccini, crescita del settore IT, contenzioso antitrust delle società tecnologiche, il successo esplosivo di Tesla e, naturalmente, Brexit: integreremo volentieri questo top con altri eventi, ma è tempo di prepararsi per le celebrazioni .

Comprendiamo che avresti potuto compilare un elenco completamente diverso degli eventi mondiali finanziari più importanti quest'anno. E se è vero, condividilo con noi nei commenti. Babbo Natale lascia regali sotto l'albero ei lettori più grati lasciano commenti sotto il post. Buon Anno Nuovo e tutto il meglio a te!


Il materiale è preparato da

È il guru della ricerca e della dimostrazione di opportunità nascoste e intuizioni del mercato. Scrive di tutto ciò che potrebbe interessare l'investitore: azioni, valute, indici e varie sfere di affari. È "in" dal 2019.