La prima settimana di febbraio fornirà una certa comprensione del settore occupazionale statunitense, che è importante per valutare le prospettive di stimolo programmato; inoltre, vedremo i risultati delle sessioni di alcune banche centrali. Nel complesso, non sono previste sorprese da nessuna parte: ciò significa che l'attuale stato di cose nel mercato valutario può rimanere invariato.

USD: controlla le statistiche del mercato del lavoro

USD: controlla le statistiche del mercato del lavoro

All'inizio del mese le cose vanno come di consueto: gli USA pubblicano un blocco di statistiche sul mercato del lavoro, che mostrerà o un trend positivo stabile o il persistere di alcuni problemi. Il tasso di disoccupazione a gennaio dovrebbe essere sceso al 6.6%. Migliori sono le statistiche, meglio è per l'USD.

EUR: ancora debole

EUR: ancora debole

In precedenza l'EUR è sceso notevolmente dopo le previsioni sfavorevoli del PIL tedesco per il 2021. Pertanto, gli investitori stanno esaminando tutte le statistiche tedesche e reagiranno pienamente a qualsiasi informazione negativa da lì. Controlla il PIL europeo nel quarto trimestre: statistiche stabili impediranno la caduta dell'EUR.

AUD: la RBA può salvarlo dalla volatilità

AUD: la RBA può salvarlo dalla volatilità

Questa settimana, la Reserve Bank of Australia terrà una sessione. Il tasso di interesse dovrebbe rimanere allo 0.10%, mentre il regolatore fornirà informazioni sul suo lavoro con il mercato del lavoro e su eventuali cambiamenti positivi in ​​questo ambito. La reazione prevista della RBA lascerà l'AUD senza un'eccessiva volatilità.

Banche centrali: Egitto, Repubblica Ceca, India

Banche centrali: Egitto, Repubblica Ceca, India

Nella prima settimana di febbraio si tengono sessioni anche le banche centrali di Egitto, Repubblica Ceca e India. Gli unici cambiamenti potrebbero avvenire nel tasso di interesse indiano; negli altri casi, non ci si aspetta che cambi, il che significa che i mercati dei capitali rimarranno interessati alle attività rischiose.

GBP: la Banca d'Inghilterra deciderà il tasso

GBP: la Banca d'Inghilterra deciderà il tasso

La Bank of England si sta preparando per un'altra sessione prevista per giovedì 4 febbraio. Anche in questo caso il tasso di interesse rimarrà allo 0.10% poiché ora non è il momento migliore per apportare modifiche alla politica creditizia e monetaria. Attendiamo con impazienza i commenti della BoE sull'influenza del blocco sulle aspettative economiche e sull'economia britannica nel suo complesso. Il GBP potrebbe risultare debole.


Il materiale è preparato da

Un trader Forex con più di 10 anni di esperienza nelle principali banche di investimento. Fornisce la sua visione ponderata dei mercati attraverso articoli analitici, regolarmente pubblicati da RoboForex e altre fonti finanziarie popolari.