La nuova settimana di febbraio, a parte il gelo e il brutto tempo (il che è spiegabile), porterà al seguito un flusso di statistiche da Usa e Gran Bretagna, oltre ai verbali delle sessioni di Bce e Fed. Non sono previste curve ripide qui, tuttavia, non si sa mai in anticipo.

USD: ancora statistiche

Questa settimana, gli Stati Uniti pubblicheranno i rapporti di gennaio sulle vendite al dettaglio, la produzione industriale, il PPI, il PMI e il mercato immobiliare. Più neutrali sono i dati, minore sarà la ragione per cui l'USD oscillerà.

Banche centrali: tutte tranquille e stabili

La terza settimana di febbraio ci darà notizie sui risultati delle sessioni delle banche centrali di Turchia e Indonesia. Nel primo caso non sono previste variazioni, il tasso rimarrà stabile al 17%, cosa buona per il TRY; in quest'ultimo caso l'aliquota potrebbe essere ridotta dal 3.75% al ​​3.50% annuo. Le reazioni del mercato dipenderanno dai commenti del regolatore

EUR: il mercato valuterà i verbali della BCE

Questa settimana, la banca centrale europea pubblicherà i verbali della sua ultima sessione, in cui gli investitori cercheranno tradizionalmente eventuali suggerimenti sulle decisioni monetarie. Con la BCE, le cose sono abbastanza chiare: il tasso non sarà negativo, gli stimoli sono sufficienti e la speranza che i lovkdown finiscano presto dà alla BCE il tempo di raccogliere informazioni e guardare la situazione. Se tutto andrà come previsto qui, l'EUR rimarrà com'è.

La Fed: nuovi verbali

Anche la Fed statunitense si prepara a pubblicare i verbali della sua ultima sessione. A prima vista, anche qui le cose sono stabili e neutre perché il mercato ha già sentito tutto il possibile dall'OC. Nel frattempo, gli investitori cercheranno qualcosa di particolare sul PIL e l'inflazione, gli stimoli e il momento della ripresa economica. Commenti e dettagli positivi possono supportare l'USD.

GBP: le statistiche possono spingere in avanti la sterlina

Questa settimana la Gran Bretagna sarà molto attiva con le sue statistiche. Verranno pubblicate statistiche sui prezzi, e più stabile è, meglio è per il GBP. La sterlina sembra già abbastanza stabile, ma potrebbe puntare a 1.40.


Il materiale è preparato da

Un trader Forex con più di 10 anni di esperienza nelle principali banche di investimento. Fornisce la sua visione ponderata dei mercati attraverso articoli analitici, regolarmente pubblicati da RoboForex e altre fonti finanziarie popolari.