Come utilizzare la teoria del ciclo nei mercati finanziari?

Come utilizzare la teoria del ciclo nei mercati finanziari?

Visualizzazioni: vista 76
Momento della lettura: 4 verbale



I commercianti sono sempre alla ricerca di determinati modelli nel mercato per provare a fare soldi su di essi. Alcuni vogliono complicato strategie di trading e modelli di prezzo sui grafici, altri valutano la lunghezza e l'altezza delle fluttuazioni dei prezzi. Inoltre, si può valutare la probabilità di un declino o di una crescita in base al teoria del ciclo dei prezzi.

Puoi dire che i cicli tengono conto dei periodi in cui si verificano determinati eventi, ad esempio, la tendenza del mercato cambia. Un ciclo di crescita cambia per un ciclo di declino, poi arriva un altro ciclo di crescita. C'è una vista che le tendenze prendere circa il 30% del comportamento dello strumento, mentre il restante 70% è dato per appartamenti.

Molto spesso commerciamo senza orientamento sul momento in cui i nostri obiettivi saranno raggiunti. Nel complesso, le stime dei prezzi in base al tempo non sono abbastanza diffuse. Tuttavia, tieni presente che alcuni autori si stringono su questa teoria.

Bill Wolfe, l'autore del Wolfe Waves, dà un'idea di come definire il tempo in cui l'obiettivo sarà raggiunto. Con questo, un investitore sa che dovrà aspettare diverse ore o addirittura giorni e non spera in un rapido profitto.

Sfortunatamente, ogni autore inventa i propri cicli e dà loro nuove proprietà. Di seguito, proviamo a capire come utilizzare vari tipi di cicli in alcune varianti di analisi di mercato. Ognuno di voi potrebbe avere, tuttavia, le proprie idee sui tipi di ciclo e sul loro utilizzo.

Quali sono i cicli?

La vita consiste di cicli. John Murphy nel suo libro "Analisi tecnica dei mercati a termine" fornisce esempi di studi sui cicli fin dagli anni '1940. Gli studi sui cicli si applicano all'edilizia, ai mercati azionari, alle imprese, ecc.

Nel trading e negli investimenti, abbiamo i seguenti tipi di cicli:

  • I cicli temporali servono a stimare le fluttuazioni dei prezzi nel tempo.
  • Cicli stagionali, con cui intendiamo notevoli fluttuazioni dei prezzi dovute alle condizioni meteorologiche.
  • Cicli di eventi, il che significa che determinati eventi provocano determinati movimenti di prezzo e questo comportamento si ripete.

A cosa servono gli studi di ciclo?

In primo luogo, studiamo i cicli nel tentativo di prevedere il comportamento del mercato. Se l'investitore ha studiato i movimenti di prezzo di un'attività e i fattori che lo influenzano, potrebbe provare a rilevare modelli che includono movimenti di prezzo evidenti. Il prossimo obiettivo sarà fare soldi su questo.

Cicli temporali nel mercato azionario

Dopo la crisi economica del 2008, gli analisti si aspettavano che la stessa situazione si ripetesse nel 2018. Affermavano che il ciclo temporale, in cui si forma una nuova crisi, provocando un massiccio calo del mercato azionario, la crescita dell'oro e del dollaro USA, dura 10 anni.

Tuttavia, le prove di una crisi globale si sono manifestate nel 2020 solo a causa della grave instabilità economica e della pandemia del coronavirus. Possiamo dire che si è verificato un ritardo ma, nel complesso, le aspettative sono state soddisfatte.

Il progetto Dow Jones l'indice è sceso da 29,000 punti a 18,300 punti nel 2020. Nel grafico del 2008, il calo è stato altrettanto massiccio: l'indice è sceso da 13,700 a 6,600 punti.

Grafico dei prezzi di Dow Jones

Il Dow Jones ha iniziato a crescere nel marzo-aprile 2008 e lo stesso è accaduto nel marzo-aprile 2020.

Grafico dei prezzi di Dow Jones

Quindi, possiamo aspettarci un altro grave calo dell'indice nel 2028-2030, mentre la sua crescita è solo all'inizio. Chiaramente, non devi attenersi solo a queste date: traccia la situazione nel mercato e cerca di trovare conferme di queste previsioni. Tieni presente anche l'intervallo di tempo.

Cicli stagionali dei prezzi del petrolio

Se valutiamo il grafico dei prezzi del petrolio degli ultimi 5 anni, possiamo notare che le quotazioni crescono ogni luglio. Ciò potrebbe essere dovuto al maltempo nel Golfo del Messico: forti uragani fanno diminuire la produzione di petrolio. Naturalmente, una tempesta in arrivo minaccia la produzione di petrolio. Quindi, il mercato tiene conto di tali eventi stagionali e aumenta i prezzi del petrolio all'interno di ogni ciclo.

Grafico dei prezzi del petrolio greggio Brent

Anche i cicli temporali funzionano bene nel petrolio. Già nel settembre 2013 abbiamo sentito parlare di petrolio che si avvicinava ai massimi locali, quindi rischiamo di assistere a un calo. Tuttavia, il declino non avviene in una volta, potrebbero volerci anni. Questa è stata la conclusione fatta da Jose Antonio Ocampo. Ha supposto che l'intera economia globale proceda in cicli, la crescita cambia per declini e viceversa strettamente in termini di tempo, quindi dovremmo aspettarci un nuovo declino solo nel 2020. Quell'anno, i prezzi del petrolio hanno mostrato un calo record. Tuttavia, si noti che i prezzi sono diminuiti anche nel 2014.

JPMorgan Chase parla di un nuovo superciclo di crescita nei mercati delle materie prime. Dicono che negli ultimi 100 anni ci siano stati solo 4 cicli di questo tipo e l'ultimo è iniziato nel 1996 e si è concluso nel 2008. I prezzi stanno già crescendo notevolmente e c'è un serio potenziale di crescita nel 2021 e nel 2022.

Grafico dei prezzi del petrolio greggio Brent

Le ragioni di ciò potrebbero includere il generale recupero dell'economia mondiale dopo la pandemia, così come la seria lotta contro il cambiamento climatico. Quest'ultimo motivo provocherà un grave taglio nella produzione di petrolio e un'impennata della domanda di petrolio destinata a creare l'infrastruttura delle fonti energetiche rinnovabili.

Linea di fondo

Ogni trader potrebbe avere la propria comprensione e il proprio uso della teoria del ciclo. Molto spesso, gli investitori valutano la probabilità di determinati eventi in termini di tempo.

I prezzi vanno in cicli, quindi gli eventi si ripetono. Non è nemmeno necessario guardare il grafico, a condizione di aver studiato l'andamento del prezzo e rilevato periodi o eventi che formano nuovi cicli.

Alcune banche stanno già parlando di nuovi super cicli di crescita nei mercati delle materie prime e le quotazioni stanno aumentando costantemente. E il calo che abbiamo visto nel 2020 era previsto già nel 2013.




Tratteremo qualsiasi tema di attualità sul trading e gli investimenti se lo trovi utile.

Commenti

Articolo precedente

La Bank of America: i prezzi del petrolio raggiungeranno i 100 dollari al barile

Dall'inizio dell'anno i prezzi del petrolio sono cresciuti di oltre il 20%, raggiungendo i massimi degli ultimi 13 mesi. Gli analisti della Bank of America e della Socar Trading SA sono certi che nel prossimo futuro il prezzo del petrolio raggiungerà i 100 dollari al barile.

Articolo prossimo

Una settimana al mercato (03/01 - 03/07): OPEC, Statistics, Employment

Nella prima settimana di marzo, il mercato si concentrerà su tutto ciò che riguarda la produzione di petrolio e, ovviamente, le statistiche sull'occupazione negli Stati Uniti. Le cose sicuramente non saranno noiose.