Che cos'è il Quantitative Easing e in che modo influenza i tassi di cambio?

Che cos'è il Quantitative Easing e in che modo influenza i tassi di cambio?

Visualizzazioni: vista 34
Momento della lettura: 5 verbale



Facilitazione per quantità è uno strumento utilizzato dalle banche centrali per aggiungere denaro direttamente all'economia del paese. Il QE non implica la stampa di molti soldi fisicamente esistenti, piuttosto, questo è un processo che crea fondi non in contanti.

Come passo successivo, la banca centrale acquista obbligazioni nel settore privato. Questo è anche chiamato "acquisto del debito pubblico". Di conseguenza, la redditività di queste obbligazioni diminuisce, mentre l'offerta di moneta complessiva nell'economia cresce, al contrario.

La logica è semplice: quando le società private hanno più soldi, possono produrre più beni e servizi. Più servizi e beni ci sono sul mercato, più soldi i consumatori spenderanno per loro, riversando i soldi nell'economia. Questo è il modo in cui il QE aiuta lo sviluppo dell'economia.

Tieni presente che alcuni analisti durante il QE intendono semplice acquisto di asset da parte della banca centrale. Ricorda qui che l'obiettivo del QE è aumentare la spesa e gli investimenti nell'economia creando fondi non monetari.

Cerchiamo di capire perché le banche centrali utilizzano il QE, come funziona e come un investitore può trarne profitto.

A cosa serve il QE?

Chiaramente, le banche centrali non usano sempre questa misura. Il QE è una risposta alla situazione economica del paese che si forma sotto l'influenza dei guai globali; può anche risolvere problemi particolari. Ad esempio, potrebbe mirare a mantenere l'inflazione e la crescita dei prezzi di beni e servizi a un livello basso e, soprattutto, stabile.

Un altro strumento per raggiungere tale obiettivo è la riduzione del tasso di interesse chiave nell'economia del paese. Supporta anche lo sviluppo dell'economia in tempi di crisi o recessioni globali.

I bassi tassi di interesse consentono alle società private e alle imprese di ottenere prestiti a basso costo, ispirandole a spendere il denaro prestato e ad investire nello sviluppo della loro attività. Per le persone fisiche, questo funziona allo stesso modo, ad esempio nei mutui.

Tuttavia, esiste un certo limite ai tassi di interesse, in modo che non possano essere inferiori a questo livello. Quindi, le banche centrali usano il QE quando abbassare il tasso diventa irragionevole e persino dannoso.

Come funziona il QE?

I tassi dei titoli di stato influenzano direttamente altri tassi di interesse nell'economia del paese. Se la BC acquista molte obbligazioni, i tassi di interesse (redditività) di queste ultime diminuiscono, il che, a sua volta, fa scendere i tassi sui prestiti. Possiamo concludere che il QE rende i prestiti più convenienti per il settore privato, stimolando la loro spesa.

Tuttavia, questo non è tutto il potenziale di questa misura: il QE può anche sostenere l'economia attraverso la crescita potenziale dei prezzi per varie attività finanziarie.

Ad esempio, la banca centrale acquista obbligazioni per 1 milione di dollari dal fondo pensione, quindi il fondo ottiene denaro reale invece di obbligazioni. Il fondo difficilmente manterrà solo i suoi conti; invece, può investire in vari strumenti finanziari come azioni di grandi società che possono produrre profitti molto maggiori. Grazie a ciò crescono anche i mercati azionari: quando più investitori vogliono acquistare determinate azioni, cresce attivamente anche il prezzo di queste ultime.

Successivamente, abbiamo una correlazione più diretta: quando i prezzi delle azioni crescono, aumenta anche il capitale dei loro investitori; ora hanno più soldi da spendere e la loro spesa stimola l'attività economica nel paese.

Riassumendo: l'acquisto di obbligazioni riduce i tassi di prestito e sostiene il mercato azionario. Le persone e le aziende hanno più soldi da spendere e quindi spendono di più, sostenendo l'economia.

Tuttavia, se il settore privato si limita a risparmiare i soldi che ha ricevuto dalla CB, il QE semplicemente non funzionerà.

In che modo il QE influenza la valuta del paese?

A prima vista, il QE sembra un modo perfetto per sfuggire a una crisi economica che minaccia il paese. Tuttavia, comporta diversi rischi potenziali, uno dei quali è l'indebolimento della valuta nazionale.

Un aumento dell'offerta di moneta può portare alla svalutazione della valuta nazionale rispetto ad altre valute mondiali, in particolare quelle di quei paesi in cui la BC non effettua il QE. Le cose sono ancora logiche: l'offerta di moneta aumenta notevolmente, quindi il suo prezzo nel mercato mondiale scende. Di norma, la svalutazione avviene all'inizio del QE, mentre più vicino alla fine del programma, la valuta può crescere in modo significativo.

In che modo il QE effettuato dalla Fed ha influenzato l'USD?

Diamo uno sguardo a come il QE influenza il prezzo delle attività finanziarie sull'esempio del QE della Fed statunitense.

In questi anni ci sono stati 3 round di QE:

  • Il QE1 è iniziato a dicembre 2008 e si è concluso a marzo 2010;
  • Il QE2 è iniziato nel novembre 2010 e si è concluso nel giugno 2011;
  • Il QE3 è iniziato nel settembre 2012 e si è concluso nell'ottobre 2014.

Gli esperti dicono che c'è stato un quarto round iniziato a settembre 2019 ma la Fed non lo ha mai annunciato ufficialmente. Inoltre, il capo della Fed ha chiesto di non chiamare queste misure QE perché miravano a normalizzare il lavoro dei mercati finanziari invece che a diminuire i tassi di interesse.

Ora passiamo alle risorse. Con il mercato azionario, le cose sono abbastanza chiare: gli investitori acquistano azioni attivamente e il mercato azionario è in crescita. Gli indici azionari seguono l'esempio e reagiscono positivamente al QE: basta guardare alla crescita del S&P 500 nel novembre 2008 durante il QE della Fed. I programmi successivi hanno supportato anche gli indici azionari.

Tabella dei prezzi S&P 500

Tuttavia, se guardiamo al file EUR / USD grafico, possiamo vedere la caduta della valuta statunitense quando il programma è stato annunciato e in fase di attuazione. Più vicino alla fine del QE, il dollaro ha iniziato a crescere.

Grafico dei prezzi EUR / USD

Se supponiamo che il quarto tour rifiutato dalla Fed sia iniziato nell'ottobre 2019, il dollaro lo ha sostenuto con un calo nei confronti della valuta europea - da 1.09 a 1.23.

Grafico dei prezzi EUR / USD

Alcuni dicono che il programma deve terminare nel 2022; quindi, il dollaro dovrebbe iniziare a crescere attivamente intorno a queste date come faceva alla fine dei programmi precedenti. Più vicino alla fine dell'attuale 2021, potremmo assistere a un altro calo di EUR / USD a 1.05 e inferiore.

Riflessioni conclusive

Il Quantitative Easing è uno strumento delle banche centrali con cui aggiungono più denaro all'economia del paese per stimolare il consumo e la produzione nel paese. Lo strumento viene utilizzato come ultima risorsa quando una diminuzione del tasso di interesse può solo danneggiare l'economia.

Aggiungere più denaro all'economia, di regola, fa diminuire il tasso di cambio della valuta nazionale rispetto alle valute mondiali. Lo si può vedere nell'esempio dell'USD e della politica della Fed: il lancio del QE ha fatto scendere il dollaro, mentre alla fine il dollaro è cresciuto in modo aggressivo. Questo potrebbe servire come segnale per aprire posizioni.

L'analisi di mercato può essere diversa: dal disegnare semplici livelli e linee sul grafico (analisi tecnica) a tipi più complicati in cui seguiamo la politica delle banche centrali e lo sviluppo economico (analisi fondamentale). Nel secondo caso, vediamo un certo modello basato sulle nostre indagini e scopriamo come influenzano le valute.

Ad ogni modo, i commercianti non devono dimenticare i principi del denaro e gestione del rischio. Sono necessari per qualsiasi tipo di analisi tu scelga.




Tratteremo qualsiasi tema di attualità sul trading e gli investimenti se lo trovi utile.

Commenti

Articolo precedente

Un buon rapporto trimestrale non ha salvato le azioni Oracle dal calo

Oracle ha riportato i risultati del terzo trimestre del 3 finanziario: le entrate sono aumentate del 2021%, le entrate - del 2.95%. Le statistiche erano oltre le aspettative di Wall Street, a differenza delle previsioni per il trimestre in corso. Di conseguenza, le azioni sono scese del 95%.

Articolo prossimo

Una settimana al mercato (03/15 - 03/21): Time of Central Banks

Un'altra settimana di marzo sarà sorprendentemente ricca di eventi: ci saranno molte sessioni di banche centrali, un flusso di statistiche, il che significa che gli investitori potranno godere di un intero assortimento di driver o prendere decisioni di trading.