Gli indicatori di trading sono diventati da tempo degli aiutanti affidabili per i trader. Questo articolo presenta sette indicatori popolari che aiutano a definire la direzione del trend e a trovare buoni segnali di ingresso.

1. La media mobile

I Media mobile mostra le variazioni del prezzo medio delle attività durante un certo periodo. Questo è uno degli indicatori di tendenza più semplici e chiari, spesso utilizzato come parte di indicatori più complicati. Esistono vari metodi per calcolare le medie mobili: semplice, esponenziale, livellato, ponderato.

Una media mobile viene tracciata automaticamente sul grafico come una linea colorata (il colore e la larghezza sono personalizzabili). Una crescita moderata della media mobile indica una tendenza al rialzo, mentre una diminuzione indica una tendenza al ribasso. Se una MA con un periodo ampio (come 200) incrocia il grafico dei prezzi dal basso, significa che un trend al ribasso sta cambiando per un trend al rialzo; se l'incrocio avviene dall'alto verso il basso, significa che una tendenza al rialzo si sta invertendo, diventando una tendenza al ribasso.

Indicatore della media mobile (MA)

Trova maggiori dettagli su questo indicatore nel seguente articolo:

2. L'indice di movimento direzionale medio (ADX)

I ADX L'indicatore ti aiuta a vedere se il mercato sta negoziando in una tendenza o in un piatto. Questo indicatore si basa su due più semplici: l'indice direzionale positivo (+ DI) e l'indice direzionale negativo (-DI).

L'indicatore viene visualizzato in una finestra separata sotto il grafico dei prezzi; si compone di tre linee colorate: ADX, + DI e -DI. L'inizio di un trend è indicato dalla linea ADX che sale e incrocia le due linee direzionali. Se la crescita della linea ADX è fiduciosa, significa che il trend è stabile, mentre le altre due linee indicano la direzione del trend: ascendente o discendente.

Indicatore ADX

Più in dettaglio, sull'indicatore ADX:

3. Ichimoku Kinko Hyo

Ichimoku Kinko Hyo è un popolare indicatore di tendenza progettato da un analista giapponese Goichi Hosoda, noto con il suo pseudonimo Sanjin Ichimoku. L'indicatore è composto da cinque linee con differenti metodi di calcolo; due di loro costruiscono una cosiddetta nuvola di Ichimoku. Ichimoku è un indicatore di tendenza che mostra la direzione e il potenziale della tendenza attuale.

L'indicatore viene visualizzato direttamente sul grafico dei prezzi, le sue linee fungono da livelli di supporto / resistenza e forniscono segnali di apertura e chiusura del mercato. L'indicatore è consigliato principalmente per i periodi di tempo giornalieri e settimanali, insieme all'analisi delle candele. Tuttavia, è possibile impostare l'indicatore per periodi di tempo più piccoli, come H4 e H1.

Indicatore Ichimoku

Trova una descrizione dettagliata del trading con l'indicatore Ichimoku qui:

4. Bande di Bollinger

Questo indicatore di tendenza è stato progettato da un trader americano John Bollinger. L'indicatore si basa su una media mobile. L'indicatore contiene tre linee: la principale (centrale), che è la media mobile, e le loro due fluttuazioni standard verso l'alto e verso il basso.

Bande di Bollinger vengono visualizzati direttamente sul grafico dei prezzi. Le linee superiore e inferiore creano una sorta di canale di prezzo dinamico all'interno del quale si muovono le quotazioni. Puoi scambiare rimbalzi sulle linee dell'indicatore o uscire dai suoi confini. Le bande di Bollinger mostrano l'inizio di una nuova tendenza dopo che il prezzo sfugge a un piatto.

Indicatore di bande di Bollinger

Leggi maggiori dettagli sull'indicatore e sul suo utilizzo sul mercato qui:

5. Alligatore

Alligatore è un popolare indicatore di tendenza progettato e promosso da un famoso guru del mercato azionario Bill Williams. Alligator è costituito da tre MA con periodi differenti. Ha preso il nome perché le MA divergenti assomigliano un po 'alla mascella aperta di un alligatore.

L'indicatore è disegnato direttamente sul grafico dei prezzi. Subito dopo che il prezzo si consolida in un piccolo intervallo (piatto) e quindi inizia un movimento di tendenza, l'Alligator apre la mascella: tutte e tre le linee partono nella stessa direzione, divergendo gradualmente. Quando la mascella si apre verso l'alto, ciò significa una tendenza al rialzo, mentre una mascella aperta verso il basso indica una tendenza al ribasso.

Indicatore a coccodrillo

Maggiori dettagli sull'indicatore e sul suo trading:

6. L'indicatore delle buste

Questo indicatore di tendenza contiene due linee, che sono fluttuazioni verso l'alto e verso il basso rispetto a una normale MA, prese come base. In altre parole, sulla base di un MA impostato (con un certo periodo e metodo di calcolo della media) e di una fluttuazione (in%), l'indicatore traccia due linee, costituendo un canale di prezzo.

In questo canale di prezzo dinamico, la linea inferiore è il supporto, mentre quella superiore è la resistenza. Se la fluttuazione è impostata correttamente, il grafico dei prezzi rimane all'interno del Buste canale la maggior parte del tempo. Ciò consente di utilizzare questi bordi come punti di riferimento per le posizioni.

Indicatore di buste

Maggiori dettagli sulle buste nel seguente articolo:

7. Il Parabolic Sar

I Parabolic SAR è un noto indicatore di tendenza creato da un famoso esperto statunitense J. Welles Wilder. Sar sta per Stop And Reverse, il che significa che la posizione corrente è chiusa e una nuova viene aperta nella direzione opposta. L'indicatore mostra la direzione della tendenza attuale e segnala l'inizio di una correzione o inversione.

Il Parabolic Sar viene visualizzato sul grafico dei prezzi come punti colorati. Se il grafico dei prezzi si trova sotto i punti, ciò significa un trend al ribasso, mentre se le quotazioni vanno con sicurezza al di sopra dei punti, il trend è ascendente. Molto spesso, i trader usano i punti parabolici per posizionare gli Stop Loss. Dopo aver aperto una posizione in base alla tendenza, puoi trascinare la SL lungo i punti parabolici fino a quando la posizione non si chiude.

Indicatore Parabolic Sar

Maggiori dettagli sull'indicatore e sul trading qui:

Riflessioni conclusive

Questo articolo ti ha mostrato i sette indicatori di tendenza più popolari utilizzati dai trader nei mercati Forex, azionari e delle materie prime. Puoi eseguire il backtest di questi indicatori e scegliere quelli che si adattano al tuo stile di trading più di altri.

Raccomando gli indicatori di tendenza per rilevare la direzione del trend e riflettere i livelli di supporto e resistenza locali sul grafico.


Il materiale è preparato da

Opera sui mercati finanziari dal 2004. Le conoscenze e l'esperienza acquisite costituiscono il suo approccio all'analisi degli asset, che è felice di condividere con gli ascoltatori dei webinar RoboForex.