In tempi di crisi dell'economia globale o locale, i commercianti hanno solo domande: come commerciare e fare soldi? Si dovrebbe prestare attenzione alle coppie di valute o investire subito in asset protettivi, come l'oro? Quali strategie di trading utilizzare?

Prima di rispondere a queste domande, permettetemi di ricordarvi che il Forex, a differenza di altri mercati, è sempre caratterizzato da liquidità e volatilità. Se il mercato azionario potrebbe subire una certa stasi, le coppie di valute continuano a essere scambiate tutto il tempo e, nelle crisi, sono quasi sempre in trend (ascendente o discendente). Tuttavia, anche questa regola ha delle eccezioni.

La prossima idea non dovrebbe nemmeno essere una novità per te: fare trading in crisi, specialmente in un mercato altamente volatile, implica maggiori rischi. Saranno anche toccati in questo articolo.

E ora diamo un'occhiata ad alcuni esempi di come le crisi possono influenzare i prezzi delle valute e come possiamo usarlo nel trading.

Tipi di crisi ed esempi di trading

Una crisi può emergere a livello globale (la pandemia di COVID-19 ne è un buon esempio) così come a livello locale. Un esempio di quest'ultimo tipo sono i disastri naturali.

Tali eventi causano danni alle infrastrutture e alle abitazioni delle persone, all'approvvigionamento delle merci, ai trasporti e alla produzione. Di norma, il paese diventa incapace di produrre ed esportare beni perché spende tutte le sue risorse per il recupero.

Nella maggior parte dei casi, la valuta nazionale del paese inizia a diminuire. Questo dà la possibilità di vendere coppie contenenti questa valuta. Tuttavia, l'inizio di tale caduta, per non parlare della sua fine, è piuttosto difficile da prevedere. La valuta potrebbe anche non reagire al disastro naturale.

Vediamo l'esempio di AUD / USD che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana per poi GBP / USD durante le inondazioni in Australia e Gran Bretagna a marzo e giugno 2012. Mentre il dollaro australiano ha mostrato un grave crollo, la sterlina è rimasta in piatto.

Grafico AUD/USD durante l'alluvione in Australia nel marzo 2012
Grafico GBP/USD durante l'alluvione in Inghilterra nel giugno 2012

I movimenti delle valute nazionali dipendono dall'entità del disastro e dalla prontezza del paese ad affrontarne le conseguenze. Come si vede nei grafici sottostanti, non possiamo sempre valutare completamente questi fattori. Sembra che in tali circostanze, l'unica strategia affidabile sia lo scalping o il trading intraday. Tuttavia, a volte nelle crisi, il mercato consente di negoziare a medio e lungo termine. Alla fine, tutto dipende dalla capacità del trader di valutare correttamente la situazione macroeconomica.

Prendiamo ad esempio la crisi del debito in Europa nel 2009-2010. L'innesco è stato la crisi economica in Grecia e il panico del mercato ha fatto crollare la valuta comune europea. A quel pareggio, l'euro ha perso fino al 20% del suo prezzo.

Grafico EUR/USD durante la crisi del debito in Europa, 2009-2010

Se il trader analizzasse a fondo la situazione, potrebbe utilizzare una strategia a lungo termine basata sulla caduta di EUR / USD ma questo sarebbe stato un lavoro difficile da fare. Quindi, per lavorare a medio e lungo termine durante le crisi, sono necessarie brillanti capacità analitiche e capacità di prevedere il comportamento del mercato.

Investimenti in beni di protezione

I principali attori del mercato concordano sul fatto che durante le crisi, gli investimenti in metalli preziosi sono il modo più sicuro e ragionevole per proteggere i tuoi soldi.

Quando i prezzi delle valute iniziano a vagare caoticamente, investendo, diciamo, oro sarà più saggio. Un flusso di denaro in oro ne provoca la crescita.
La conferma è la crescita delle quotazioni dell'oro, tanto da aver raggiunto il massimo di oltre 2,000 dollari per oncia troy nell'agosto 2020 allo scoppio della seconda pandemia di COVID-19.

Grafico XAU/USD durante la pandemia di coronavirus nel 2020

Il trading di metalli nelle crisi può essere chiamato trading a medio termine. La tua posizione può rimanere aperta per diversi mesi; quindi, considera gli swap e il lato pratico dell'utilizzo di una grande leva finanziaria.

Quale strategia scegliere in caso di crisi?

Nelle crisi, molte strategie danno falsi segnali e i trader devono affrontare Stop Losses innescando regolarmente. In questo caso, i trader tendono a scegliere vari strategie di scalping che si adattano a loro personalmente.

Personalmente, considero lo scalping il più difficile di tutti i tipi di trading. Per usarlo, è necessaria una preparazione seria, la capacità di prendere decisioni rapide e di lavorare in modo automatico. I principianti sperano in denaro veloce e ignorano i rischi, ma in pratica, una posizione perdente lasciata aperta e incustodita, può farti liberare del tuo capitale durante la notte.

In mani abili, le strategie a breve termine (scalping) possono dare grandi risultati. Per uno scalper, le crisi economiche e politiche, la loro lunghezza e intensità sono irrilevanti. Al contrario, maggiore liquidità e volatilità consentono di raggiungere l'obiettivo più velocemente.

Valutare i rischi o cosa non dovresti fare

In questo articolo, semplicemente non posso tralasciare alcuni rischi derivanti dal trading in crisi. Tieni presente che gestione del rischio rende il tuo trading più facile e mantiene i tuoi nervi al sicuro. Gli ordini di protezione sono una parte intrinseca dell'assicurazione del capitale, indipendentemente dal fatto che tu abbia 100 USD sul tuo deposito o un milione. Sicuramente non sei all'altezza di perderlo.

Passare costantemente da una strategia di trading all'altra, testare nuove strategie su conti reali è senza dubbio una cattiva idea non solo nelle crisi ma anche in condizioni normali. Diversificare i rischi scambiando diverse coppie di valute e metalli è, viceversa, un buon modo per proteggere i tuoi soldi da varie situazioni rischiose.

Inoltre, nelle crisi, i principianti cercano di trovare nuovi strumenti sperando in un rapido profitto. Il mercato è imprevedibile e i trader non ottengono altro che impressioni negative. Quindi, smetti di provare a studiare nuove valute "rapidamente" e opta per quelle che conosci bene. Le coppie classiche (major) ti aiuteranno a ridurre i rischi. Uno strumento che capisci sarà sempre l'opzione migliore.

Riflessioni conclusive

Gli analisti e gli esperti Forex sono giunti da tempo alla conclusione che il prezzo va in cicli. Le quotazioni reagiscono alle crisi finanziarie con scenari simili; tuttavia, ogni situazione, specialmente quando non è creata dall'uomo, è unica, quindi tienilo a mente quando pianifichi il tuo trading in situazioni di crisi.

Ci sono sempre dei rischi nel mercato, sia quando le cose vanno bene che quando vanno male; analizza a fondo la situazione, controlla le notizie e segui le tue regole di gestione del rischio, e poi prenderai le decisioni di trading corrette in modo meno doloroso.


Il materiale è preparato da

È nel Forex dal 2009, commercia anche in borsa. Partecipa regolarmente ai webinar RoboForex destinati a clienti con qualsiasi livello di esperienza.