L'economia globale ha appena iniziato a riprendersi dopo la crisi causata dalla pandemia di coronavirus. Tuttavia, ora gli operatori del mercato sono preoccupati per il nuovo ceppo delta del COVID-19, che è più contagioso e può rallentare la procedura di recupero e riportare il tempo a una fase iniziale di pandemia. Come rispondono gli indici globali a questi eventi? Ne discuteremo subito.

La terza ondata colpisce l'economia

Il 19 luglio, gli orsi hanno preso il sopravvento sul mercato in vista della notizia dell'imminente terza ondata di covid, che potrebbe non essere fermata nemmeno da una massiccia campagna di vaccinazione. Gli analisti ritengono che l'aumento del numero di nuovi casi distrugga un'influenza positiva dell'afflusso di finanziamenti nelle economie in via di sviluppo e una forte stagione degli utili.

Secondo gli esperti, stiamo ora assistendo a un altro significativo rallentamento del tasso di crescita degli utili e dell'economia globale. La conferma di questo punto di vista arriva dal calo importante degli indici azionari, che potrebbe essere visto lunedì. È giusto dire che molti di loro sono riusciti a riprendersi il giorno successivo, martedì.

Indici USA

La settimana ha avuto un inizio difficile fin dall'inizio: Dow Jones Industrial Average (DJIA) ha perso il 2.09% (724.56 punti), S&P 500 (SPX) - 1.58% (68.53 punti), NASDAQ Composite (IXIC) - 1.06% ( 152.2 punti). Il giorno successivo, questi indici hanno ottenuto una spinta e hanno aggiunto rispettivamente l'1.62%, l'1.52% e l'1.57%.

Indici europei

Lunedì, lo STOXX 600 (STOXX), un indice delle azioni europee, è sceso del 2.3% (10.45 punti), il DAX tedesco (GDAXI) - 2.62% (407.11 punti), il FTSE 100 britannico (FTSE) - 2.34% (163.7 punti), CAC 40 francese (FCHI) — 2.54% (164.11 punti).

Martedì, la tendenza si è invertita e gli indici hanno aggiunto rispettivamente 0.52%, 0.55%, 0.54% e 0.81%. Nel momento in cui scriviamo, hanno continuato a salire: STOXX 600 ha aggiunto l'1.14%, DAX - 0.5%, FTSE 100 - 1.39% e CAC 40 - 1.04%.

Indici asiatici e del Pacifico

Il 19 luglio, il Nikkei 225 giapponese (N225) ha perso l'1.25% (350.34 punti), il KOSPI sudcoreano (KS11) dell'1% (32.87 punti), lo Shanghai Composite cinese (SSEC) e lo SZSE Composite (SZSC) dello 0.01% ( 0.18 punti) e 0.07% (1.74 punti), S&P/ASX 200 australiano (AXJO) — 0.85% (62.1 punti).

Il giorno successivo, solo SZSC è riuscito a recuperare poiché ha aggiunto lo 0.18%. Gli altri hanno continuato a diminuire: N225 ha perso lo 0.96%, KS11 - 0.35%, SSEC - 0.07%, AXJO - 0.46%. Mentre scrivo questo oggi, la tendenza negativa rimane solo nel KS11 sudcoreano: ha perso lo 0.52%. Gli altri indici di questa regione sono in crescita, +0.9% in media.

Analisi tecnica degli indici azionari di Maksim Artyomov

Dow Jones Industrial Average

“Nel grafico giornaliero, l'indice Dow Jones sta formando un'altra ondata di rialzo e si sta muovendo verso il massimo locale. Al momento, l'obiettivo al rialzo è il livello di resistenza a 35,100. Dopo averlo raggiunto, l'asset può iniziare una nuova correzione. Considerando che il prezzo è ancora scambiato al di sopra della media mobile a 200 giorni, si può presumere che dopo aver completato il pullback, lo strumento possa rompere il livello di resistenza, aggiornare i suoi massimi e quindi continuare a muoversi all'interno del trend rialzista”.

Analisi tecnica del Dow Jones Industrial Average per il 21 luglio 2021.

S&P 500

“L'indice S&P 500 sta formando un'altra ondata crescente verso i massimi. In questo caso, l'obiettivo al rialzo è 4,400, un breakout del quale potrebbe portare a un ulteriore trend rialzista. Un segnale per confermare questa idea è la media mobile a 200 giorni, che si sta muovendo al di sotto del grafico. In futuro, l'asset potrebbe continuare a salire all'interno del canale ascendente”.

Analisi tecnica dell'S&P 500 per il 21 luglio 2021.

Composito NASDAQ

“L'indice NASDAQ Composite si comporta generalmente allo stesso modo degli altri indici negoziati sul mercato azionario statunitense. Il prezzo continua a formare l'onda ascendente all'interno del trend rialzista. L'obiettivo al rialzo è il livello di resistenza più vicino a 15,000. Un aggiornamento dei massimi potrebbe portare a un ulteriore trend rialzista. Un segnale per confermare questa idea è la media mobile a 200 giorni, che si sta ancora muovendo verso l'alto al di sotto del grafico”.

Analisi tecnica del NASDAQ Composite per il 21 luglio 2021.

Stoxx 600

“Dopo il rimbalzo dal bordo ribassista del canale, l'indice Stoxx 600 continua a dare l'impulso al rialzo. Ricordando che l'asset ha già testato il livello di resistenza due volte, si può presumere che il prossimo test possa provocare un breakout. Successivamente, l'indice potrebbe continuare a essere scambiato al rialzo. Un segnale per confermare questa idea è la media mobile a 200 giorni, che si sta muovendo verso l'alto. Il target al rialzo è a 470”.

Analisi tecnica di Stoxx 600 per il 21 luglio 2021.

Nikkei 225

“A differenza degli indici americani ed europei, il Nikkei 225 si sta muovendo al ribasso; in questo momento, sta testando il livello di supporto, la media mobile a 200 giorni, il cui superamento potrebbe portare a un altro impulso discendente. L'obiettivo al ribasso è il limite al ribasso del canale discendente e il livello di supporto a 26,900".

Analisi tecnica del Nikkei 225 per il 21 luglio 2021.

Riassumendo

All'inizio della settimana, le preoccupazioni per la terza ondata della pandemia di coronavirus hanno portato al declino dei mercati azionari globali. Tuttavia, il giorno successivo molti di loro sono riusciti a riprendersi. Gli analisti segnalano un rallentamento della ripresa economica globale.

Cos'altro leggere sugli indici azionari su R Blog?


Il materiale è preparato da

È il guru della ricerca e della dimostrazione di opportunità nascoste e intuizioni del mercato. Scrive di tutto ciò che potrebbe interessare l'investitore: azioni, valute, indici e varie sfere di affari. È "in" dal 2019.