Nel 2021 il mercato petrolifero è in fermento. Sembra che questo non cambierà nel prossimo futuro. Esaminiamo nel dettaglio.

C'è davvero domanda?

L'Agenzia Internazionale per l'Energia pensa che nel 2021, olio la domanda finirà a 96.2 milioni di barili al giorno. L'ultima revisione di Tye ha dato cifre leggermente peggiori di quelle inizialmente.

A giugno la domanda globale si è estesa a 3.8 milioni di barili al giorno perché è aumentata la mobilità di persone e imprese in Europa e Nord America. Tuttavia, a luglio, le peggiori condizioni di pandemia hanno ridotto la domanda.

Tutte le aspettative relative alla domanda devono fare i conti con la pandemia. Quest'ultimo ne prescrive le condizioni. Alcuni paesi europei hanno ricominciato a imporre alcune restrizioni perché il numero di persone che cadono preda del nuovo ceppo Delta è in aumento. Questo tipo di coronavirus è più aggressivo del precedente.

Si teme che il virus si diffonda in Asia. La Nuova Zelanda ha già avviato un blocco; le situazioni in Cina e Giappone sono minacciose. Le cifre non sono così grandi, ma la tendenza stessa è spaventosa.

L'Australia ha rinunciato alle sue forze di difesa per aver fatto attenzione durante il coprifuoco a Sydney. In Giappone, indipendentemente dallo stato di emergenza in alcune prefetture, il numero giornaliero dei contagiati batte il record di 100,000 persone.

Finché Delta imporrà le sue condizioni ai consumatori e alle imprese, i fornitori di materie prime globali non riusciranno ad aumentare le vendite.

C'è un altro dettaglio a cui prestare attenzione. L'India inizia a vendere petrolio dalle riserve strategiche. Questo viene fatto per svuotare una parte di spazio (circa il 30%) da utilizzare ulteriormente da aziende private. L'India dovrebbe vendere circa 10 milioni di barili al giorno in più. Questi volumi compenseranno parzialmente la carenza di offerta, sebbene questo problema sia diventato meno acuto rispetto a prima.

Le riserve di petrolio in Cina sono diminuite per quattro mesi consecutivi. A luglio sono scesi di 224,000 barili al giorno. Questo è strano: la Cina è uno dei maggiori importatori di petrolio al mondo. Il fenomeno è descritto da statistiche che mostrano come la produzione industriale nel Paese sia peggiorata parallelamente alle vendite al dettaglio.

Inoltre c'è l'OPEC+ che ogni mese aumenta la produzione, cercando di restituire al mercato dell'offerta ciò che è stato tolto prima.

Nel complesso, l'offerta è piuttosto abbondante, mentre la domanda è ancora discutibile. Niente promette stabilizzazione qui.

Non dimenticare l'OPEC+

Entro settembre 2022, l'OPEC e i paesi che vi hanno aderito, avranno restituito al mercato 5.8 milioni di barili di petrolio al giorno. Si tratta di volumi che sono stati tolti dal mercato per bilanciare i prezzi del petrolio. Ora le cose stanno tornando come prima.

Da agosto a fine 2021, il mercato sarà rifornito da 400,000 barili al giorno. La velocità è più che moderata, il che consente di tenere d'occhio la domanda ed evitare pressioni eccessive sulle quotazioni.

Di recente, le autorità statunitensi hanno chiesto all'OPEC+ di aumentare ulteriormente la produzione: negli Stati Uniti i prezzi della benzina stanno aumentando, il che peggiora la pressione inflazionistica e forse rallenta la crescita economica. Washington è nervosa e sta cercando modi per diminuire la pressione.

La via d'uscita più semplice è contrattare con i grandi fornitori per un aumento generale della produzione. Tuttavia, i paesi dell'OPEC+ hanno deciso di evitare passi affrettati e hanno rifiutato.

Incidente OPEC+, pensano che i mercati petroliferi non abbiano bisogno di più materiale grezzo di quello che hanno ora. Quest'anno un barile di Brent è già cresciuto del 35%. C'è chi dice che l'OPEC+ trattiene la produzione, cercando di raggiungere i propri obiettivi, come quello di non lasciare mai che le quotazioni scendano troppo velocemente.

Se ammettiamo che l'offerta di petrolio si estenderà troppo velocemente, gli investitori ei mercati dei capitali dovranno affrontare una diminuzione dei prezzi delle materie prime.

Dov'è l'equilibrio?

Non c'è ancora equilibrio da vedere. A causa del basso effetto base del 2020, l'impulsa ripresa delle economie e la persistenza di alcune misure restrittive. Tuttavia, vi è un chiaro vantaggio nella formazione dell'offerta. Entro l'inizio del 2022 avrà raggiunto 1.7 milioni di barili al giorno. Ciò ridurrà i prezzi di mercato.

Il primo momento in cui vedremo un mercato equilibrato è il 3° trimestre 2022. Questa previsione rimarrà vera se le economie non dovranno affrontare nuove minacce epidemiche.

Analisi tecnica delle quotazioni petrolifere

Prima di tutto, nota che lo scenario tecnologico del petrolio che scende a $ 20 al barile si è avverato perché nel 2020 la domanda si è ridotta drasticamente. Ciò era dovuto al disagio del PIL globale.

Dinamica del prezzo del Brent nel 2020-2021
Dinamica del prezzo del Brent nel 2020-2021

I paesi dell'OPEC+ hanno adottato alcune misure per ridurre la produzione e sono riusciti a stabilizzare la situazione. Alla fine del 2021, il prezzo è nuovamente aumentato di $ 50 al barile.

Immagine tecnica dell'andamento dei prezzi mostra una tendenza al rialzo piuttosto pronunciata. Di conseguenza, con un breakaway di $ 53, il mercato ha avuto la possibilità di continuare il trend rialzista.

Ora vediamo il mercato quasi tornare al livello pre-crisi. Questa estate, il prezzo ha raggiunto $ 75.5. Tuttavia, questa è stata la fine di questa ondata. Al momento, il mercato si sta consolidando intorno ai 72$ e potrebbe correggersi a 67$.

Analisi tecnica del Brent per agosto 2021
Analisi tecnica del Brent per agosto 2021

Come scenario principale, ci aspettiamo che si formi supporto e che il trend continui a $81. Quindi potrebbe correggere a $ 71, quindi crescere a $ 90. Questo è il prezzo che ci aspettiamo alla fine del 2021.


Il materiale è preparato da

Un trader Forex con più di 10 anni di esperienza nelle principali banche di investimento. Fornisce la sua visione ponderata dei mercati attraverso articoli analitici, regolarmente pubblicati da RoboForex e altre fonti finanziarie popolari.