La scorsa settimana è stata dura non solo per le aziende cinesi, ma anche per alcuni rappresentanti dell'industria automobilistica globale. Le azioni di Volkswagen, Toyota e General Motors hanno iniziato a scendere rapidamente.

Scopriamo qual è stato il motivo e quali orizzonti si aprono davanti ai colossi dell'automobilismo. E, naturalmente, Maksim Artyomov ha pronta per te una nuova analisi tecnologica delle case automobilistiche.

L'industria automobilistica subisce perdite a causa della carenza di semiconduttori

Quest'anno, la carenza globale di microchip danneggia molto i piani e il reddito dei produttori di automobili. Le aziende devono modificare i loro processi aziendali esistenti da tempo. Ad esempio, alcuni poteri di elaborazione si fermano completamente o lavorano a tempo parziale.

Inoltre, per alcuni mercati, realizzano veicoli con funzionalità limitate. Ad esempio, per il Brasile la tedesca Volkswagen ha realizzato una serie di berline Fox prive del sistema di infotainment con display multimediale.

Fermi i principali stabilimenti Audi

Secondo Spiegel, il 19 agosto lo stabilimento principale dell'Audi tedesca ha smesso di produrre automobili. 6mila dipendenti a Ingolstadt lavorano part-time, presumibilmente fino alla fine di questo mese.

A Neckarsulm, la situazione è la stessa. Lì sono stati colpiti 4mila dipendenti. Gli impianti fermi aggraveranno ulteriormente il ritardo di Audi in termini di auto fornite: la carenza di semiconduttori ha già fatto sì che l'azienda producesse 50mila auto in meno nella prima metà del 2021.

Il 19 agosto, questa notizia ha fatto perdere a Volkswagen AG (FWB: VOWG), proprietaria di Audi, il 3% del prezzo delle azioni, arrivando a 284.2 euro. Anche la prossima sessione di trading chiude 3d con un calo dell'1.62% a 279.6 euro. Si noti che questo è stato il peggior calo di VAG ad agosto.

Analisi tecnica di Volkswagen AG di Maksim Artyomov

Rispetto alle rivali, le azioni Volkswagen AG stanno cercando di recuperare. In D1, le quotazioni hanno formato un modello di analisi tecnica chiamato Wedge. A giudicare dalle notizie, continueranno a diminuire.

Se la linea di supporto del Wedge viene rotta, il prezzo potrebbe scendere fino alla media mobile di 200 giorni, raggiungendo i 245 euro. Se gli investitori credono di nuovo nella società, il prezzo potrebbe rimbalzare sulla media mobile e continuare a crescere.

Analisi tecnica di Volkswagen AG per il 23.08.2021

Toyota ridurrà la produzione del 40% a settembre

Come si può intuire, la carenza di semiconduttori ha colpito anche il colosso giapponese: il mese prossimo Toyota produrrà il 40% di auto in meno. Secondo Nikkei, questo fa 360mila auto: 140mila auto in meno prodotte in Giappone, 80mila auto in Cina e negli Stati Uniti, 40mila auto in Europa e 100mila auto in altri paesi asiatici.

Una notizia del genere non poteva che incidere sul prezzo delle azioni di Toyota Motor (NYSE: TM): il 19 agosto le quotazioni sono scese del 4.09% a 168.55 dollari. Il giorno successivo, hanno continuato a scendere, questa volta del 2.31%, raggiungendo $ 164.66. Questo è diventato il calo più drastico da maggio. Da notare che le quotazioni di Toyota sono in calo da 5 sessioni di fila, perdendo il 9.2% in totale.

Analisi tecnica di Toyota Motor di Maksim Artyomov

Le azioni di Toyota Motor tengono il passo con le azioni di altre case automobilistiche, scendendo. In D1, hanno sfondato la linea inferiore del canale ascendente e stanno cercando di fissarsi al di sotto di essa.

A giudicare dal forte calo delle ultime sessioni, questa settimana il prezzo potrebbe raggiungere la media mobile di 200 giorni a $ 161. Se il livello viene interrotto, il declino potrebbe continuare fino al livello di supporto di $ 150.

Analisi tecnica di Toyota Motor per il 23.08.2021

General Motors: impianti inattivi, scorte in calo

Il 19 agosto, la General Motors ha annunciato che le sue potenze produttive negli Stati Uniti, in Canada e in Messico lavoreranno part-time o non lavoreranno affatto. Ciò è dovuto nuovamente alla carenza di microchip e semiconduttori. Secondo gli analisti di GM, tali problemi con la produzione e la fornitura di veicoli ridurranno l'utile operativo annuale di 1.5-2 miliardi di dollari.

Gli stabilimenti della General Motors avrebbero ricominciato a lavorare il 6 settembre, ma secondo le ultime informazioni, solo Spring Hill e Lansing Delta Township riprenderanno il lavoro questo giorno. Questi impianti producono Buick Enclave e Chevrolet Traverse. Come sapete gli impianti sono stati chiusi il 19 luglio. Altre potenze produttrici torneranno al lavoro il 13 e 20 settembre. Eppure l'inizio potrebbe essere ancora posticipato.

Quando sono state ascoltate le informazioni di cui sopra, le azioni di General Motors (NYSE: GM) sono scese come previsto, del 3.46% a 49.08 dollari. Nella seduta successiva la situazione è rimasta: meno 0.57% in più, arrivando a 48.8 dollari. Sai cosa? Questo è diventato il peggior risultato da gennaio di quest'anno.

Analisi tecnica di General Motors di Maksim Artyomov

Il giorno 1, le azioni GM sono in calo. Con tutte le notizie recenti e la carenza di chip, hanno superato i 200 giorni MA e continuano a cadere. Finché è stato rotto anche il bordo inferiore del canale discendente, questo può essere chiamato "accelerazione della tendenza al ribasso".

Non c'è fine alla carenza di pezzi di ricambio, quindi suppongo che il prezzo delle azioni continuerà a scendere. L'obiettivo per il prossimo futuro è il livello di supporto di $ 40.

Analisi tecnica di General Motors per il 23.08.2021

Riassumendo

Giovedì 19 agosto, Audi, Toyota e General Motors hanno riportato una diminuzione dei volumi di auto prodotte. Dicono che gli impianti rimarranno inattivi perché c'è una carenza di chip per i sistemi elettronici nelle auto. Le azioni delle case automobilistiche hanno iniziato a diminuire: VW — del 3%, Toyota — del 4.09% e GM — del 3.46%. Gli esperti affermano che la carenza di semiconduttori persisterà nel 2022.

Maggiori informazioni sulle azioni delle case automobilistiche su R Blog


Il materiale è preparato da

È il guru della ricerca e della dimostrazione di opportunità nascoste e intuizioni del mercato. Scrive di tutto ciò che potrebbe interessare l'investitore: azioni, valute, indici e varie sfere di affari. È "in" dal 2019.