Lunedì scorso ho promesso che il simposio a Jackson Hole renderebbe la settimana sul mercato piuttosto elettrizzante. A quanto pare avevo ragione. Il discorso pronunciato da Jerome Powell, il capo del sistema della Federal Reserve statunitense che la maggior parte degli analisti aveva previsto, ha influenzato gli indici azionari.

Dammi un paio di minuti e ti dirò cosa è stato detto esattamente al simposio e come quelle parole hanno influenzato gli indici. Inoltre, Maksim Artyomov ti tratterà con una nuova analisi tecnologica.

Il capo della Fed ammette di aver interrotto lo stimolo quest'anno

Il 27 agosto si è tenuto a Jackson Hole l'annuale Forum economico organizzato dalla Fed degli Stati Uniti. Come ho detto, molti partecipanti hanno aspettato che Jerome Powell parlasse.

Principali dichiarazioni del discorso di Powell

  • Non è ancora deciso quando verrà ridotto il riacquisto mensile di obbligazioni per 120 miliardi di dollari. La Fed sta ancora discutendo la questione.
  • I principali fattori che influenzano la decisione sono i rischi economici e sanitari.
  • L'economia ha raggiunto un livello in cui non ha bisogno di così tanto aiuto dalla Fed.
  • Il riacquisto di asset dovrebbe rallentare già quest'anno.
  • Il livello di inflazione supera il 2% desiderato ma è temporaneo.
  • Il mercato del lavoro mostra notevoli progressi, ma ha bisogno di tempo per una piena ripresa.

Gli indici statunitensi hanno raggiunto i massimi

Venerdì 27 agosto, l'S&P 500 (SPX) ha chiuso la sessione di negoziazione allo 0.88% o 4509.37 punti. Ciò significa che ha rinnovato il massimo storico. Il NASDAQ Composite (IXIC) è riuscito a dimostrare un aumento ancora più significativo dell'1.23% a 15129.5 punti. Anche questo è il massimo storico.

Nello stesso giorno, il Dow Jones Industrial Average (DJI) è cresciuto dello 0.68%, raggiungendo 35454.81. Questa crescita è stata decente ma non ha battuto il record del 16 agosto. Come ricorderete, quella volta raggiunse 35624.35.

Analisi tecnica degli indici statunitensi di Maksim Artyomov

S&P 500

L'S&P 500 sta formando un'altra onda ascendente, rinnovando i massimi. Suppongo che il prossimo obiettivo sarà 4600, e una fuga qui sosterrà un'ulteriore crescita.

La crescita è supportata dalla media mobile a 200 giorni che si trova sotto il grafico e in crescita. È probabile che le quotazioni continuino a crescere all'interno del canale ascendente.

Analisi tecnica di S&P 500 per il 30.08.2021

Composito NASDAQ

Il NASDAQ Composite nel complesso si comporta come la maggior parte degli indici azionari americani. Rinnovando i massimi, le quotazioni proseguono con l'onda ascendente all'interno di un canale ascendente. L'obiettivo di crescita è 16,000.

La crescita è supportata dalla media mobile a 200 giorni che rimane al di sotto del grafico e continua a crescere. Inoltre, dopo il rinnovo dei massimi, è possibile una piccola correzione prima di puntare a 16,000.

Analisi tecnica del NASDAQ Composite per il 30.08.2021

Dow Jones Industrial Average

Su D1, il Dow Jones sta formando un'altra onda ascendente, dirigendosi verso il massimo locale. L'obiettivo della crescita è il livello di resistenza vicino a 35,607.

In seguito, questo livello potrebbe essere interrotto. Finché le quotazioni continueranno a essere scambiate sotto la MA a 200 giorni, dopo il breakaway e il rinnovo dei massimi la dinamica rimarrà positiva all'interno del canale ascendente.

Analisi tecnica della media industriale Dow Jones per il 30.08.2021

Riassumendo

Molti investitori e analisti stavano anticipando il discorso del capo della Fed Jerome Powell. Al simposio di Jackson Hole non ha escluso la probabilità di ridurre le misure di stimolazione già nel 2021. Le parole di Powell hanno fatto crescere gli indici azionari. Inoltre, S&P 500 e NASDAQ Composite sono riusciti a rinnovare i loro massimi storici.

Cos'altro leggere sugli indici azionari su R Blog?


Il materiale è preparato da

È il guru della ricerca e della dimostrazione di opportunità nascoste e intuizioni del mercato. Scrive di tutto ciò che potrebbe interessare l'investitore: azioni, valute, indici e varie sfere di affari. È "in" dal 2019.