Oggi parleremo di diverse società IT contemporaneamente, come Facebook, Apple, Amazon, Netflix, Alphabet e Microsoft. Le azioni di tutti questi colossi IT sono scese durante la sessione di trading di lunedì e non sarà naturale se non cerchiamo di capire le ragioni e le conseguenze di quanto accaduto.

Ma non è tutto: Maksim Artyomov ha già preparato un'analisi tecnica delle azioni di alcune società sopra menzionate. Vuoi sapere quali? Allora non perdere tempo, l'articolo non si leggerà da solo!

Le condivisioni di Facebook sono crollate dopo i suoi servizi

Il 4 ottobre si è verificato un guasto tecnico su Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger. Per quasi sei ore, gli utenti di diversi paesi non sono riusciti a connettersi a queste piattaforme online. Secondo il New York Times, non solo i principali servizi dell'azienda hanno smesso di funzionare, ma anche gli strumenti e gli strumenti interni.

Il rapporto di Cloudflare afferma che i siti Web e le applicazioni dell'azienda hanno funzionato male a causa dell'errore di aggiornamento del router, che ha reso i server DNS non disponibili. Gli esperti ritengono che sia stato uno dei più lunghi fallimenti nel funzionamento di queste piattaforme.

Lo stesso giorno, le azioni di Facebook (NASDAQ:FB) hanno perso il 4.89% alla fine della sessione di negoziazione e sono crollate a $ 326.23 per azione. Dall'inizio del 2021, è stato il più grande crollo dell'azienda di Mark Zuckerberg. Da notare che durante la sessione di negoziazione il calo è stato ancora più significativo, fino a 322.7$ per azione.

È stata questa l'unica ragione per cui le condivisioni di Facebook sono diminuite?

Crediamo che non lo fosse. Il 3 ottobre, il giorno prima del fallimento di siti Web e applicazioni popolari, è stata pubblicata una notizia interessante sul sito Web di Bloomberg. Un'ex dipendente di Facebook Frances Haugen è apparsa nel popolare programma televisivo della CBS "60 minuti" e ha affermato di aver consegnato la documentazione interna dell'azienda a giornalisti e autorità di regolamentazione e di aver presentato una denuncia alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti.

Secondo Bloomberg, Frances Haugen, sulla base di questi documenti, sta accusando Facebook di quanto segue:

  • Nascondere e ignorare i dati della ricerca sull'impatto negativo dei servizi dell'azienda sulla salute mentale degli utenti di varie età.
  • Ignorando i fatti di utilizzo attivo delle piattaforme della società da parte della criminalità organizzata.
  • Creando solo l'illusione di combattere la diffusione della disinformazione sull'infezione da coronavirus, nonché i pericoli della vaccinazione.
  • Disabilitazione delle impostazioni che bloccano la diffusione dell'informazione politica e sociale e scioglimento del dipartimento preposto allo sviluppo e all'aggiornamento delle rispettive soluzioni software.

Anche le azioni di altre società IT sono diminuite

Il 4 ottobre, non solo le azioni di Facebook sono crollate: Amazon (NASDAQ:AMZN) ha perso il 2.85%, fino a $ 3,189.78, Apple (NASDAQ:AAPL) - 2.46%, fino a $ 139.14, Alphabet (NASDAQ:GOOGL) - 2.11%, fino a $ 2,673.2, Microsoft (NASDAQ: MSFT) - 2.07%, fino a $ 283.11, Netflix (NASDAQ: NFLX) - 1.6%, fino a $ 603.35.

Gli analisti affermano che il crollo globale del settore IT può essere spiegato da un forte rally del rendimento dei titoli statunitensi a 10 anni. Dovremmo pensarci: è stato un guasto tecnico globale o un'intervista a un ex dipendente che ha colpito così duramente l'impero di Mark Zuckerberg?

Il 5 ottobre, le azioni di tutti i colossi IT citati in precedenza hanno recuperato. Netflix, che stava aprendo la strada, ha aggiunto il 5.21%, fino a $ 634.81 per azione ed è stato seguito da Microsoft (+2%, fino a $ 288.76), Alphabet (+1.77%, fino a $ 2,720.5), Apple (+1.42%, in aumento a $ 141.11) e Amazon (+ 0.98%, fino a $ 3,221). A dire il vero, anche le azioni di Facebook sono aumentate e hanno aggiunto il 2.06%, fino a $ 332.96.

Gli indici americani hanno “copiato” la manovra declino-crescita

Lunedì, il Nasdaq 100 (NDX) ha perso il 2.16%, scendendo a 14,472.12 punti, ma il giorno successivo ha guadagnato l'1.4%, fino a 14,674.14 punti. S&P 500 (SPX) è sceso dell'1.3%, scendendo a 4,300.46 punti e recuperando dell'1.05%, fino a 4,345,72 punti martedì.

Il Dow Jones Industrial Average (DJI) ha perso lo 0.94% e si è attestato a 34,003.58 punti, quindi ha aggiunto lo 0.92%, fino a 34,315.99 punti. Il NYSE Composite (NYA) è diminuito dello 0.77%, scendendo a 16,198.6 punti, per poi espandersi dello 0.79%, fino a 16,327.1 punti nello stesso periodo.

Analisi tecnica delle condivisioni di Facebook, Amazon e Netflix di Maksim Artyomov

Facebook

“Le azioni di Facebook continuano la correzione; in questo momento, stanno testando il confine verso il basso del canale in aumento. Allo stesso tempo, la media mobile a 200 giorni funge da livello di supporto. Considerando gli ultimi eventi, possiamo supporre che l'attuale declino sia un fattore temporaneo all'interno dell'ondata correttiva.

Dopo aver completato il pullback, il prezzo potrebbe rimbalzare dal livello di supporto e riprendere la sua tendenza ascendente. In questo caso, l'obiettivo al rialzo sarà il massimo locale a $ 380. Tuttavia, se i servizi dell'azienda continuano a fallire, le sue azioni potrebbero perdere la fiducia degli investitori e precipitare verso l'area di supporto a 300 dollari”.

Analisi tecnica delle condivisioni di Facebook per il 06.10.2021

Amazon

“Nel grafico giornaliero, le azioni di Amazon stanno testando il limite al ribasso del canale in aumento. Tenendo conto di un breakout della media mobile a 200 giorni, possiamo presumere che il prezzo continuerà a correggersi al ribasso.

In questo caso, l'obiettivo è di 3,100 dollari. In futuro, dopo aver testato il livello di supporto, l'asset potrebbe rimbalzare e riprendere a muoversi all'interno del trend rialzista globale. L'obiettivo al rialzo sarà il massimo più vicino”.

Analisi tecnica delle azioni Amazon per il 06.10.2021

Netflix

“Influenzato dalle notizie negative sui concorrenti, le azioni Netflix si stanno muovendo all'interno del canale in ascesa e aggiornando i loro massimi. Possiamo supporre che dopo essere salito alle stelle, il prezzo potrebbe correggere leggermente per tornare a $ 614.

Dopo aver completato il pullback, le azioni Netflix hanno tutte le possibilità di riprendersi e continuare la loro tendenza ascendente. Un segnale per confermare questa idea è la media mobile a 200 giorni, anch'essa in rialzo”.

Analisi tecnica delle azioni Netflix per il 06.10.2021

Riassumendo

Un rialzo del rendimento dei titoli obbligazionari statunitensi a 10 anni ha provocato un calo globale dei titoli del settore IT. Le azioni di società come Facebook, Apple, Amazon, Netflix, Alphabet e Microsoft "hanno subito un duro colpo". Tuttavia, tutti sono riusciti a riprendersi il giorno successivo.

Per quanto riguarda il social network, non è stato l'unico fattore a far male: il fallimento globale ha danneggiato tutti i servizi dell'azienda. A parte questo, i media e le autorità di regolamentazione hanno ottenuto i documenti interni con alcuni dati piuttosto spiacevoli sulla politica e sulle decisioni della direzione aziendale.

Maggiori informazioni sulle azioni delle società IT su R Blog


Il materiale è preparato da

È il guru della ricerca e della dimostrazione di opportunità nascoste e intuizioni del mercato. Scrive di tutto ciò che potrebbe interessare l'investitore: azioni, valute, indici e varie sfere di affari. È "in" dal 2019.