Naturalmente, il flusso delle statistiche alla seconda settimana del mese sta calando, eppure le Banche Centrali entrano in scena, pronte a reagire a qualsiasi cambiamento.

Banche Centrali: tornare al lavoro

Banche Centrali: tornare al lavoro

Questa settimana, dopo una breve pausa, le Banche Centrali stanno programmando nuove conferenze. Quelli per iniziare sono i CB di Kazakistan, Georgia, India, Canada, Polonia, Brasile, Serbia e Ucraina. Nella maggior parte dei casi, non sono previsti cambiamenti nella politica monetaria, e questa è una buona notizia per le attività rischiose.

AUD: il tasso rimarrà invariato

AUD: il tasso rimarrà invariato

La Reserve Bank of Australia sta tenendo una conferenza dove, tra le altre cose, deciderà il tasso di interesse. La RBA non è ancora pronta a cambiarlo, molto probabilmente lasciando il tasso allo 0.10% annuo come prima. Per l'AUD si tratta di una notizia neutra, non è arrivato il momento di prendere misure drastiche.

EUR: nuovo Cancelliere tedesco

EUR: nuovo Cancelliere tedesco

Questa settimana la Germania sta vivendo un evento importante: Olaf Scholz sostituisce Angela Merkel alla carica di Cancelliere. La notizia è da tempo sentita, ma il fatto stesso che la Merkel se ne vada può influenzare l'EUR, provocando vendite locali.

USD: controlla l'inflazione

USD: controlla l'inflazione

Nella seconda settimana di dicembre, tra l'altro, gli USA pubblicheranno il CPI di novembre. L'inflazione dovrebbe continuare a crescere, dello 0.6% m/me del 6.7% a/a. Questi sono i nuovi massimi a lungo termine a/a. L'aumento dell'inflazione sarà un altro argomento a favore di una chiusura più rapida del QE, il che significa che l'USD riceverà supporto.

JPY: nuove statistiche mostreranno la strada

JPY: nuove statistiche mostreranno la strada

Questa settimana, il Giappone pubblica nuovi dati su prestiti bancari, saldo dei pagamenti, guadagno medio, ordini nell'ingegneria meccanica e spesa delle famiglie. Quest'ultimo rapporto è cruciale: la previsione suggerisce un miglioramento a -0.6% a/a da -1.9% a/a. Ciò significherebbe che le persone spendono di più, il che è positivo per il PIL globale e lo JPY.


Il materiale è preparato da

Un trader Forex con più di 10 anni di esperienza nelle principali banche di investimento. Fornisce la sua visione ponderata dei mercati attraverso articoli analitici, regolarmente pubblicati da RoboForex e altre fonti finanziarie popolari.