Ogni anno vengono vendute sempre più auto elettriche in tutto il mondo. Nel 2021 sono state vendute 6.75 milioni di auto elettriche, ovvero il 120% in più rispetto al 2020. Se non fosse stato per la carenza di semiconduttori, il risultato sarebbe stato ancora più sbalorditivo. Oggi il numero complessivo di auto elettriche vendute nel mondo raggiunge quasi i 16 milioni, ovvero l'8.5% di tutti i veicoli.

Per una guida confortevole, le auto elettriche richiedono molti punti di ricarica. La domanda per lo sviluppo della rete delle stazioni di ricarica rende le aziende di questo segmento piuttosto appetibili per gli investimenti. Il leader del segmento è ChargePoint Holdings Inc. (NYSE: CHPT). Questa è la società a cui è dedicato questo articolo.

Cosa sappiamo di ChargePoint Holdings

Questa azienda, fondata nel 2007, produce apparecchiature e software per la ricarica di veicoli elettrici. Come verificato il 31 gennaio 2022, Charge Point Holdings gestisce la più grande rete mondiale di stazioni di ricarica: 174,000 stazioni in 16 paesi. Di questi 51,000 sono situati in Europa.

La società ha effettuato 13 round di investimenti e l'elenco di coloro desiderosi di investire nelle sue caratteristiche di sviluppo, tra le altre società, Daimler AG, BMW Siemens AG, Chevron Corp, Toyota Motor Corp, American Electric Power, Canada Pension Plan Investment Board , Singapore GIC e Chevron Technology Ventures.

Da notare la partecipazione del Canada Pension Plan Investment Board e del Singapore GIC. Trust così grandi e conservatori che investono nell'azienda significano che considerano ChargePoint promettente.

Inoltre, il Canada Pension Plan Investment Board e il Singapore GIC possono ora esercitare pressioni sugli interessi dell'azienda nei loro paesi d'origine. Ciò non solo consentirà all'azienda americana di aumentare la sua presenza sul mercato, ma anche di allontanarsi dal rivale più vicino, come Blink Charging Co. (NASDAQ: BLNK).

Perché ChargePoint è più attraente di Plug Power

Un investimento alternativo a ChargePoint è Plug Power Inc. (NASDAQ: PLUG). Questa azienda sviluppa infrastrutture per l'idrogeno.

Tuttavia, con tutti gli eventi recenti, il prezzo del gas in Europa è cresciuto di oltre 2,000 dollari per mille metri cubi. Con tali prezzi, il carburante a idrogeno perde attrattiva poiché è ancora principalmente prodotto da fossili.

Inoltre i veicoli che funzionano ad idrogeno sono davvero pochi, ecco perché le case automobilistiche per ora non prevedono di investire in questo settore miliardi di dollari.

Nel mercato delle auto elettriche la situazione è ben diversa in quanto questi veicoli sono già realizzati da tutte le case automobilistiche mondiali. Secondo l'Agenzia internazionale per l'energia (IEA), il volume annuale delle vendite di auto elettriche raggiungerà i 25 milioni di veicoli entro il 2030, e questa è la previsione più pessimistica. Se le cose andranno meglio, le vendite avranno raggiunto i 46 milioni di auto.

In quale fase di sviluppo si trova ChargePoint

Gli analisti affermano che ChargePoint Holdings è ancora nella fase iniziale del suo sviluppo, il che è confermato dalla velocità con cui crescono i suoi ricavi. Nel quarto trimestre del 4, il fatturato della società ha raggiunto 2022 milioni di dollari, il 80.7% in più rispetto alla stessa parte dell'anno finanziario precedente.

Normalmente, nella fase iniziale di sviluppo, le aziende stanno perdendo ma la velocità di crescita dei loro ricavi è espressa in numeri a due cifre. Questo accade perché, puntando a catturare la loro parte di mercato, investono ingenti somme in marketing, ricerca e fusioni.

Nel 2021, ChargePoint Holdings ha speso in ricerca e sviluppo il 93% in più rispetto al 2020, ovvero 145 milioni di dollari.

Come il rapporto trimestrale ha sorpreso Wall Street

Le statistiche del quarto trimestre e dell'intero 4 finanziario hanno superato tutte le aspettative degli esperti. Secondo il rapporto, il fatturato annuo complessivo è cresciuto del 2022% (rispetto all'anno precedente) a 65 milioni di dollari. Nel frattempo, i ricavi trimestrali dei sistemi di ricarica di rete sono cresciuti del 242.3% a 109 milioni di dollari.

ChargePoint Holdings fornisce servizi gratuiti di configurazione delle apparecchiature e del software a persone giuridiche, in cambio della richiesta di un abbonamento ai servizi. Tra novembre e gennaio, i ricavi dalla vendita di abbonamenti sono cresciuti del 57% a 17.2 milioni di dollari.

La direzione prevede che in febbraio-aprile 2022 le entrate potrebbero raggiungere 72-77 milioni di dollari e nell'intero esercizio finanziario – 450-500 milioni di dollari. Gli attori del mercato apprezzano tali previsioni ottimistiche e il prezzo delle azioni è cresciuto dell'8%, testando il livello di resistenza di 15 USD.

Analisi tecnica delle azioni ChargePont Holdings

Le azioni di ChargePoint Holdings sono scambiate in una tendenza al ribasso, ed ecco una spiegazione del perché è normale. Dopo l'agitazione del 2020, le azioni della società sono cresciute del 220% a 50 USD e la capitalizzazione ha raggiunto i 16.5 miliardi di USD. Tuttavia, le entrate in quel momento raggiunsero solo i 40 milioni di dollari.

Per fare un confronto: la capitalizzazione di ROKU Inc. (NASDAQ: ROKU) è ora di 16.7 miliardi di dollari, mentre il suo reddito trimestrale è di 865 milioni di dollari e l'utile netto è di 23 milioni di dollari.

Il prezzo delle azioni di ChargePoint Holdings non è rimasto a lungo su tali livelli e ha iniziato a scendere gradualmente. Il primo forte livello di supporto a cui gli operatori del mercato hanno iniziato ad acquistare le azioni è stato a 20 USD e vi è rimasto a lungo. Le quotazioni lo hanno testato 4 volte, rimbalzando ogni volta e poi aumentando del 30-85%.

Nell'ottobre 2021, il prezzo tenta per la prima volta di superare il livello di supporto. Le azioni sono scese a 17.5 USD, dopodiché si sono riprese, e le quotazioni sono risalite a 28 USD. A quel tempo, abbiamo pubblicato il primo articolo sulla società nel nostro blog e consigliato di acquistare le azioni se superano il livello di 20 USD. Infine il livello è stato sfondato a dicembre 2021; hanno provato a riprendersi ma non ci sono riusciti.

All'inizio del 2022, gli indici azionari statunitensi sono scesi e il mercato era generalmente pessimista. Gli investitori hanno cercato di inserire nei prezzi le aspettative di un possibile aumento del tasso di interesse da parte della Fed e l'inizio di un taglio al ribasso del saldo della banca centrale statunitense. Con tutto questo, il parti di ChargePoint Holdings è sceso a 11.5 USD e un nuovo livello di supporto formato lì.

Grafico dei prezzi delle azioni di ChargePoint Holdings
Grafico dei prezzi delle azioni di ChargePoint Holdings

Ora va notato il livello di resistenza di 15.5 USD, e una rottura di questo sarà il primo segnale per una possibile crescita del prezzo a 20 USD. E poi, se le quotazioni riescono a salire oltre i 20 USD, il trend potrebbe invertirsi e iniziare un trend rialzista di lungo termine. Questa fuga significherà una fuga del discendente linea di tendenza.

Riflessioni conclusive

ChargePoint Holdings è leader nel mercato dei caricabatterie per auto elettriche. La crescita delle vendite di auto elettriche provocherà un aumento stabile della domanda per i prodotti dell'azienda.

Attualmente, gli investimenti in ChargePoint Holdings possono essere considerati a lungo termine. Il rischio qui è un aumento del tasso di interesse della Fed che farà crescere anche i debiti della società. Per ora, questo è l'unico punto debole.

Investire in azioni americane con RoboForex a condizioni vantaggiose! Le azioni reali possono essere negoziate sulla piattaforma R StocksTrader a partire da $ 0.0045 per azione, con una commissione minima di negoziazione di $ 0.5. Puoi anche provare le tue abilità di trading nel Piattaforma R StocksTrader su un conto demo, registrati su RoboForex e aprire un conto di trading.


Il materiale è preparato da

È nel mercato finanziario dal 2004. Dal 2012 negozia azioni in una borsa americana e pubblica articoli analitici sul mercato azionario. Partecipa attivamente alla preparazione e alla consegna di webinar educativi RoboForex.