Aprile inizia con un flusso di statistiche dal Giappone e dall'Europa, pubblicando i verbali della Fed, e moderati umori dei tifosi della sterlina.

JPY: le statistiche dimostreranno il sentimento dei consumatori

JPY: le statistiche dimostreranno il sentimento dei consumatori

Il Giappone sta pubblicando informazioni sulla retribuzione media, l'indice degli indicatori anticipatori, il saldo dei pagamenti e l'indice corrente di Eco Watchers. Il mercato sarà interessato alla spesa delle famiglie: i consumatori spendono soldi quando vedono l'economia e l'esterno stabili. Più forti saranno le cifre, più supporto riceverà lo yen.

RBA: la tariffa attende

RBA: la tariffa attende

La Reserve Bank of Australia alla riunione prenderà decisioni sulla sua politica creditizia e monetaria, compreso il tasso di interesse. Quest'ultimo dovrebbe rimanere allo 0.1%. I commenti della RBA sono ancora più interessanti: più neutrale valuta l'inflazione e la situazione esterna, meglio è per l'AUD.

Fed: controlla il verbale

Fed: controlla il verbale

Il sistema della Federal Reserve statunitense pubblicherà i verbali del suo ultimo incontro. La cosa principale che interessa agli investitori è l'entità e il tempo del prossimo aumento del tasso di interesse. Il tasso dovrebbe crescere in ciascuna delle prossime sei sessioni. La conferma delle previsioni sosterrà l'USD.

EUR: le statistiche potrebbero colpire

EUR: le statistiche potrebbero colpire

La zona euro tratterà il mercato in base a molte statistiche. Focus sull'indice di sentiment del mercato Sentix: è previsto un calo. Inoltre, anche le PMI nei servizi attireranno l'attenzione, sia per l'intera zona euro che per ogni Paese in particolare.

Verrà pubblicato anche il PPI di febbraio insieme alle vendite al dettaglio. Molto probabilmente, i risultati saranno contrastanti e se i rapporti si rivelano troppo deboli, l'EUR sarà compromesso.

GBP: la sterlina non sembra forte

GBP: la sterlina non sembra forte

In Gran Bretagna non sono dovute statistiche importanti. Gli investitori terranno d'occhio i discorsi dei politici monetari: in primo luogo, il capo della BoE Andrew Bailey, e poi, diversi membri del Comitato di politica monetaria. Il GBP non sembra forte e se qualcuno dei politici promette di "aspettare e vedere cosa succede", il GBP potrebbe iniziare a scendere.


Il materiale è preparato da

Un trader Forex con più di 10 anni di esperienza nelle principali banche di investimento. Fornisce la sua visione ponderata dei mercati attraverso articoli analitici, regolarmente pubblicati da RoboForex e altre fonti finanziarie popolari.