Questa settimana sarà ricca di statistiche ed eventi, a prescindere da un lunedì calmo.

JPY: flusso di statistiche

JPY: flusso di statistiche

Il Giappone sta preparando le statistiche sulla disoccupazione, le vendite al dettaglio e la produzione industriale ad aprile, così come la CCI a maggio.

Normalmente, lo JPY non reagisce mai a queste statistiche, ma questa volta la tendenza può cambiare nei principali indici macro a causa della crescita dell'inflazione. Quindi, lo yen potrebbe crescere se i dati si rivelassero interessanti.

USD: occhi sul mercato del lavoro

USD: occhi sul mercato del lavoro

All'inizio del mese gli Stati Uniti si preparano a pubblicare le statistiche del settore occupazionale. Le aspettative sono che il tasso di disoccupazione a maggio scenderà dal 3.6% al 3.5%, la retribuzione oraria media crescerà dello 0.4% m/m.

È probabile che la PFN cresca di 325,000. Ad aprile la crescita è stata di 428,000. Migliori saranno i risultati, maggiore sarà il supporto che riceverà l'USD.

EUR: sono necessari cenni sull'indurimento

L'Eurozona sarà attiva nel calendario macroeconomico. Il rapporto preliminare sull'inflazione di maggio si sta preparando per la pubblicazione: l'indice potrebbe essere cresciuto fino al 7.7% a/a.

Inoltre, tali statistiche per aprile saranno pubblicate come tasso di disoccupazione, PPI e volume delle vendite al dettaglio. Un discorso sarà pronunciato dal capo della Bce Christine Lagarde. Qualsiasi accenno su un possibile inasprimento delle condizioni monetarie sosterrà l'EUR.

AUD: il PIL debole sarà uno stress

AUD: il PIL debole sarà uno stress

Controlla le statistiche delle vendite al dettaglio e della bilancia commerciale, nonché il PMI nella produzione e il PIL per il primo trimestre.

Alcuni si aspettano che l'economia australiana nel periodo gennaio-marzo possa essere cresciuta solo dello 0.6%; un quarto prima la crescita era del 3.4%. I risultati deboli saranno uno stress per l'AUD, mentre un rapporto forte può supportare la valuta.

Brent: il petrolio può crescere ancora più in alto

Brent: il petrolio può crescere ancora più in alto

Giovedì 2 giugno si terranno riunioni presso l'OPEC+ e il suo comitato di sorveglianza. Molto probabilmente, il cartello e i paesi associati lasceranno i parametri di produzione mensili senza modifiche: i produttori semplicemente non hanno poteri di produzione gratuiti.

Le previsioni aggiornate della domanda e dell'offerta saranno informative. Se compaiono segnali di insufficiente offerta di petrolio, i prezzi del Brent possono puntare ancora più in alto.


Il materiale è preparato da

Un trader Forex con più di 10 anni di esperienza nelle principali banche di investimento. Fornisce la sua visione ponderata dei mercati attraverso articoli analitici, regolarmente pubblicati da RoboForex e altre fonti finanziarie popolari.