Secondo le informazioni pubblicate il 10 agosto, gli Stati Uniti inflazione a luglio ha raggiunto lo 0% ed è sceso da +9.1% a +8.5% a/a. Finché l'inflazione mensile è scesa a zero per la prima volta in due anni, l'indice azionario S&P 500 (US500) è salito e ha sfondato il livello di resistenza a 4,200 dollari.

La diminuzione dell'inflazione potrebbe significare che il minimo è stato raggiunto, quindi le azioni sul mercato potrebbero iniziare a riprendersi. In questo caso, quali titoli potrebbe valere la pena guardare?

Cosa scegliere: obbligazioni vs azioni

Uno strumento popolare del mercato azionario sono i buoni del tesoro che generano non solo profitti speculativi ma anche rendimenti cedolari: gli interessi vengono pagati indipendentemente dai movimenti dell'obbligazione. Tuttavia, il rendimento è sceso di recente perché il mercato inizia a tenere conto di un calo del tasso di interesse da parte della Fed nel 2023.

Ora il rendimento dei titoli a tre anni è del +3.1%. Con l'inflazione +8.5%, il rendimento è negativo. Tuttavia, in tre anni, l'inflazione potrebbe raggiungere il 2% previsto dalla Fed; tuttavia, anche in tale situazione, il suo valore medio potrebbe essere superiore al 3%. In tal caso, sarà logico cercare opzioni di investimento più redditizie.

E qui diamo un'occhiata dividendo scorte. Anche se il loro valore rimane invariato, i profitti saranno generati dal pagamento dei dividendi.

Perché le società di dividendi sono una buona scelta

Se le aziende pagano gli stessi dividendi quando il prezzo delle azioni scende, il rendimento percentuale aumenta. Immagina che un'azione costi 50 USD e che i dividendi siano 5 USD all'anno, quindi il rendimento è del 10%. Quindi il prezzo delle azioni scende a 25 USD ma i dividendi rimangono a 5 USD. Se acquisti il ​​titolo per 25 USD, il rendimento percentuale sarà del 20%.

Attualmente, molti titoli sul mercato vengono scambiati molto al di sotto dei loro massimi storici. Potrebbero essere stati ipercomprati in precedenza e il prezzo attuale rappresenta la situazione reale dell'azienda. In tal caso, è improbabile che le azioni tornino ai massimi nel prossimo futuro, ma ciò non è necessario. L'importante è che l'azienda continui a pagare dividendi della stessa entità.

Mente inflazione

Nella scelta dell'emittente non bisogna mai dimenticare l'inflazione, che ora si attesta a +8.5% annuo. La recessione ampiamente discussa nel mercato azionario rischia di abbassare l'inflazione. Seguirà la domanda dei consumatori.

La banca della Federal Reserve di New York effettua di tanto in tanto ricerche sulle aspettative dei consumatori. Secondo una recente ricerca, nel 2022 i consumatori si aspettano che l'inflazione raggiunga il 6.2% e il 4% in tre anni.

Grafico dell'inflazione prevista negli Stati Uniti in un anno
Grafico dell'inflazione prevista negli Stati Uniti in un anno
Grafico dell'inflazione prevista negli Stati Uniti in tre anni
Grafico dell'inflazione prevista negli Stati Uniti in tre anni

Sapendo questo, possiamo andare alla ricerca di società con il rendimento da dividendo delle azioni non inferiore al 6%. Inoltre, è probabile che il flusso di cassa delle società cresca, altrimenti i dividendi potrebbero ridursi o semplicemente essere annullati.

Aziende che soddisfano i criteri di ricerca

I pagamenti dei dividendi in azioni Medical Properties Trust, Global Medical REIT e Rio Tinto Group sono superiori al 6%. Proviamo a scoprire in che modo i modelli di business di queste aziende sono unici.

Fiducia delle proprietà mediche

L'autunno sta arrivando, il che significa che ci saranno più malattie respiratorie. Inoltre, il COVID-19 non è scomparso dall'orizzonte; sfortunatamente, c'è anche il vaiolo delle scimmie in giro.

Detto questo, vale la pena dare un'occhiata al settore sanitario. Inoltre, non abbiamo bisogno di indovinare quali farmaci saranno approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense e arriveranno sul mercato.

Potremmo controllare le società che affittano immobili ad aziende e istituzioni del sistema sanitario. La Medical Properties Trust Inc. (NYSE:MPW) svolge tali attività.

È il più grande proprietario al mondo di edifici ospedalieri: 431 istituzioni negli Stati Uniti, Australia, Colombia, Germania, Portogallo, Spagna, Svizzera, Finlandia e Gran Bretagna.

Medical Properties Trust paga dividendi dal 2006. Il livello massimo di redditività del 21.72% è stato raggiunto nel 2009, quando le azioni sono scese del 78% dopo la crisi dei mutui. Ora l'azienda paga 1.11 USD per azione all'anno, il che corrisponde al 7.15% all'anno. La redditività dell'azienda è del 40%.

Attualmente, le quotazioni di Medical Properties Trust sono inferiori del 30% al loro massimo storico. Il livello di supporto più vicino è a 14.4 USD.

Grafico dei prezzi delle azioni di Medical Properties Trust
Grafico dei prezzi delle azioni di Medical Properties Trust

REIT medica globale

Il fondo Global Medical REIT Inc. (NYSE:GMRE) possiede 181 edifici ospedalieri e li affitta a istituzioni sanitarie.

Nel 2016, Global Medical REIT ha effettuato un'IPO e ha iniziato a pagare dividendi nel 2017, aumentando gradualmente le proprie dimensioni. Il rendimento massimo è stato dell'11.25%, nel 2018. Quindi il prezzo delle azioni ha iniziato a crescere, il che ha fatto diminuire il rendimento perché la loro crescita non è riuscita a raggiungere la crescita del prezzo delle azioni.

Cronologia dei pagamenti dei dividendi di Global Medical REIT
Cronologia dei pagamenti dei dividendi di Global Medical REIT

Sul diagramma possiamo vedere che i dividendi sono cresciuti dal primo pagamento. Ciò non garantisce alcuna crescita in futuro, ma si può supporre che se l'azienda genera un profitto, è probabile che il trend si conservi.

L'attuale rendimento da dividendo è del 7.02%. Le azioni di Global Medical REIT hanno recentemente superato il livello di resistenza a 11.5 USD e continuano a negoziare al di sopra di esso. Il livello di resistenza successivo è 13 USE.

Grafico del prezzo delle azioni Global Medical REIT
Grafico del prezzo delle azioni Global Medical REIT

Rio Tinto Group

Non è solo il settore sanitario che sembra promettente in termini di dividend yield. C'è anche l'industria mineraria, che può accogliere idee a lungo termine.

La transizione all'energia verde implica un aumento dell'estrazione di metalli non ferrosi, quindi le aziende di questo settore saranno in grado di vendere più prodotti, e questa è letteralmente una promessa di guadagni crescenti. L'importante è che i prezzi dei metalli non scendano al di sotto del costo principale.

Rio Tinto Group (NYSE:RIO) esplora, estrae e lavora minerali e metalli. Funziona in tutto il mondo e offre un vasto assortimento di metalli, inclusi litio, alluminio e ottone, che sono vitali per la transizione verso l'energia verde.

Oltre ai metalli, il Gruppo Rio Tinto estrae diamanti, oro, borato, biossido di titanio, sale e minerale di ferro. Possiede raffinerie di petrolio, impianti elettrici e impianti metallurgici. La redditività dell'azienda raggiunge il 29%.

La società ha una lunga storia di pagamenti di dividendi e il rendimento attuale è dell'11.4% all'anno. Le quotazioni del Gruppo Rio Tinto sono inferiori del 24% al massimo storico. Il livello di supporto più vicino è 54 USD.

Grafico del prezzo delle azioni del Gruppo Rio Tinto
Grafico del prezzo delle azioni del Gruppo Rio Tinto

Riflessioni conclusive

La maggior parte delle azioni del mercato azionario viene scambiata al di sotto dei massimi recenti. Questo non significa che il momento sia perfetto per acquistare azioni; tuttavia non possiamo negare che il rendimento da dividendi cresce quando il prezzo delle azioni scende. Quindi, i dividendi sono una storia piuttosto interessante; l'importante è che l'inflazione inizi presto a scendere.

Investire in azioni americane con RoboForex a condizioni vantaggiose! Le azioni reali possono essere negoziate sulla piattaforma R StocksTrader a partire da $ 0.0045 per azione, con una commissione minima di negoziazione di $ 0.5. Puoi anche provare le tue abilità di trading nel Piattaforma R StocksTrader su un conto demo, registrati su RoboForex e aprire un conto di trading.


Il materiale è preparato da

È nel mercato finanziario dal 2004. Dal 2012 negozia azioni in una borsa americana e pubblica articoli analitici sul mercato azionario. Partecipa attivamente alla preparazione e alla consegna di webinar educativi RoboForex.