Oggi parleremo dei pacchetti di stimolo economico del governo per l'energia pulita negli Stati Uniti. Prenderemo in considerazione l'American Recovery and Reinvestment Act firmato da Barack Obama nel 2009 e l'Inflation Reduction Act firmato da Joe Biden nel 2022. Analizziamo l'impatto di queste leggi sullo sviluppo dell'energia verde negli Stati Uniti.

Recupero e reinvestimento dell'America Act

L'economia statunitense è stata danneggiata dalla crisi finanziaria del 2008. Nel 2009, la disoccupazione aveva raggiunto il 10.2%, che ha segnato il livello più alto in 25 anni. Il governo degli Stati Uniti doveva adottare misure urgenti per far ripartire l'economia e creare nuovi posti di lavoro. In risposta alla Grande Recessione del 2008, l'American Recovery and Reinvestment Act (ARRA) del 2009 è stato redatto e approvato dal Congresso degli Stati Uniti.

Tale atto prevedeva investimenti per 90 miliardi di dollari in energia pulita. A quel tempo, questo era il più grande investimento nel settore energetico nella storia degli Stati Uniti. Questo pacchetto di stimolo economico ha gettato le basi per cambiamenti radicali nel sistema energetico, come la massiccia elettrificazione del trasporto terrestre e un aumento della quantità di energia da fonti rinnovabili.

Elettrificazione dell'industria automobilistica

Nel 2008, la Space Exploration Technologies Corporation (SpaceX) e la Tesla Inc. (NASDAQ: TSLA) di Elon Musk, che erano sull'orlo del fallimento, sono state salvate dai contratti della NASA. Nel 2010, il Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti ha concesso a Tesla Inc. un prestito di 465 milioni di dollari per sostenerla.

Si può presumere che lo sviluppo attivo e la crescita di questa casa automobilistica abbiano innescato un'elettrificazione accelerata dell'industria automobilistica globale. Molti produttori hanno integrato le loro gamme di modelli con auto elettriche e ibride. Secondo EV-Volumes, il numero di auto ecologiche in circolazione è passato da poche centinaia di migliaia a quasi 27 milioni di unità negli ultimi dieci anni.

Statistiche globali BEV e PHEV per il periodo 2013-2022
Statistiche globali BEV e PHEV per il periodo 2013-2022

Nel 2010, Tesla Inc. era l'unica società quotata in borsa negli Stati Uniti che si concentrava esclusivamente sui veicoli elettrici. Il ritorno sull'investimento in questa società entro il 2020, prima della crisi indotta dalla pandemia di COVID-19, superava il 5500%.

Promozione di fonti energetiche alternative

Secondo l'Energy Information Administration (EIA), dal 2011 al 2021 compreso, la produzione di energia eolica è aumentata di oltre il 200% a 132,753 MW. La produzione di energia solare è aumentata di 88 volte a 93,151 MW. Inoltre, il prezzo dei moduli solari fotovoltaici, in grado di produrre 1 W di energia, è sceso da 2.15 USD a 0.27 USD.

Al momento in cui scriviamo, le più grandi società statunitensi di energia solare per capitalizzazione di mercato erano Enphase Energy Inc (NASDAQ: ENPH), First Solar Inc (NASDAQ: FSLR) e Sunrun Inc (NASDAQ: RUN). Sono stati valutati rispettivamente a 33.4 miliardi di dollari, 18.7 miliardi di dollari e 5.9 miliardi di dollari.

Con la diffusione della tecnologia a risparmio energetico, è emersa la classificazione degli elettrodomestici in base al loro livello di efficienza energetica. Le lampade fluorescenti, precedentemente utilizzate principalmente negli impianti industriali, sono state introdotte per uso domestico. Inoltre, le lampade a incandescenza meno efficienti e più energivore sono state gradualmente sostituite da lampade a LED più economiche.

Perché è stata approvata una legge per ridurre l'inflazione

La situazione negli Stati Uniti oggi è molto diversa da quella che era dopo la crisi del 2008: la disoccupazione è a un livello basso e inflazione è in territorio positivo – c'è stata la deflazione nel 2009. Tuttavia, il governo si trovava ora di fronte a una nuova sfida: la probabilità che l'inflazione continuasse ad essere elevata.

Ciò è stato facilitato dalla riduzione degli investimenti nelle fonti energetiche convenzionali, che ha portato a una riduzione della produzione di idrocarburi ea un sostanziale aumento del costo degli idrocarburi. Con gli idrocarburi utilizzati per generare elettricità e trasportare prodotti e componenti, il loro costo costituisce una parte significativa del costo di molti prodotti.

Per aiutare a ridurre questi costi, è stato sviluppato un piano nazionale di investimenti per l'energia verde. Ciò include l'aumento della quantità di elettricità da fonti rinnovabili, l'ammodernamento delle reti elettriche esistenti e l'aumento della quota di trasporto verde nel trasporto terrestre totale.

Dove andranno i soldi

L'Inflation Reduction Act non riguarda solo gli investimenti in energia verde: copre anche l'assistenza sanitaria, le tasse e la riduzione del deficit di bilancio. Tuttavia, la somma di denaro maggiore – 391 miliardi di dollari su 738 miliardi di dollari – è destinata alla modernizzazione energetica e al risparmio climatico.

Sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili

L'importo di 260 miliardi di dollari è destinato allo sviluppo dell'energia pulita. I fondi sono stanziati sotto forma di agevolazioni fiscali e crediti per chi opera con fonti energetiche rinnovabili. Lo scopo dell'investimento è quello di rendere più conveniente per i servizi pubblici la costruzione di centrali elettriche verdi rispetto agli impianti energetici convenzionali.

I beneficiari di tali investimenti potrebbero essere i produttori di pannelli solari, batterie e turbine eoliche. I leader nelle turbine delle centrali elettriche sono General Electric Company (NYSE: GE) e Siemens Energy AG (XETR: ENR), mentre i leader nelle pale delle turbine eoliche sono TPI Composites (NASDAQ: TPIC). Nel settore dell'energia solare, le posizioni di leadership sono detenute dalle già note Enphase Energy Inc. e First Solar Inc.

Sviluppo del trasporto elettrico e ammodernamento della rete elettrica

Ai sensi del Tax Reduction Act, ci sono una serie di crediti e detrazioni come un credito d'imposta fino a $ 7,500 per gli acquirenti di nuove auto completamente elettriche e plug-in ibride. La somma di 80 miliardi di dollari è destinata agli incentivi per l'acquisto e l'installazione di pannelli solari domestici, il rinnovo della rete elettrica domestica e l'acquisto di cucine a induzione e auto elettriche Si può presumere che ciò avrà un impatto positivo su l'attività di produttori e venditori dei suddetti prodotti.

Le più grandi aziende di auto elettriche negli Stati Uniti sono General Motors Company (NYSE: GM), Ford Motor Company (NYSE: F) e Tesla Inc. Si noti che le prime due società stanno aumentando la produzione di auto elettriche mentre diminuiscono la produzione di auto a combustione interna veicoli a motore.

Tesla non ha ancora raggiunto il picco della sua produzione e sta ancora aumentando il suo spazio produttivo. Di conseguenza, il numero totale di veicoli elettrici venduti da questa azienda dipende ancora dai volumi di produzione. A questo proposito, vale la pena menzionare i piccoli produttori di auto elettriche statunitensi Rivian Automotive Inc. (NASDAQ: RIVN) e Lucid Group Inc. (NASDAQ: LCID).

ETF per investire in energia verde

  • First Trust NASDAQ Clean Edge Green Energy Index Fund (NASDAQ: QCLN) investe in aziende statunitensi che lavorano con fonti di energia rinnovabile
  • iShares Energia pulita globale ETF (NASDAQ: ICLN) investe l'80% delle sue attività in azioni di società legate all'energia pulita
  • Invesco Solar ETF (TAN) – il suo portafoglio si basa sul MAC Global Solar Index, che comprende azioni di società di energia solare

Conclusione

Gli investimenti ambientali, sociali e di governance (ESG) hanno guadagnato popolarità nel azione mercato pochi anni prima della crisi pandemica COVID-19, con la riduzione dell'inquinamento come uno dei loro tre parametri. La crisi del coronavirus ha spostato l'attenzione da questo importante argomento per un po', ma è probabile che il pubblico lo riprenda nel prossimo futuro.

Le recenti leggi per aiutare a ridurre l'inflazione segnano la necessità di rafforzare l'adattamento ai cambiamenti climatici e aumentare l'importanza delle misure ambientali globali. Inoltre, questo pacchetto di stimolo economico suggerisce che il prossimo decennio potrebbe essere un buon momento per le aziende associate all'energia pulita.

Investire in azioni americane con RoboForex a condizioni vantaggiose! Le azioni reali possono essere negoziate sulla piattaforma R StocksTrader a partire da $ 0.0045 per azione, con una commissione minima di negoziazione di $ 0.5. Puoi anche provare le tue abilità di trading nel Piattaforma R StocksTrader su un conto demo, registrati su RoboForex e aprire un conto di trading.


Il materiale è preparato da

È nel mercato finanziario dal 2004. Dal 2012 negozia azioni in una borsa americana e pubblica articoli analitici sul mercato azionario. Partecipa attivamente alla preparazione e alla consegna di webinar educativi RoboForex.